Farmaci e farmacie

Un'analisi europea sulla prescrizione ed il fascicolo sanitario elettronico

Si parla da tempo in Europa di prescrizione elettronica e di schede pazienti organizzate in modo informatico (ciò che in Italia è stato recentemente definito fascicolo sanitario elettronico) ed è per questa ragione che la nostra Associazione europea dei farmacisti ha cercato di analizzare come tale fenomeno è stato vissuto e organizzato nei vari Paesi europei.  
L'indagine che vi proponiamo acquista interesse anche in previsione dell'impegno preso dall'attuale Governo di far partire a regime prescrizione e fascicolo sanitario elettronico entro la fine del 2012.  Secondo dati riportati da "Il Sole 24-Ore Sanità" del 4 Novembre 2010, su informazioni fornite dai Ministeri della Salute e dell'Innovazione, l'attuale stato di implementazione della ricetta elettronica e del fascicolo sanitario avrebbe raggiunto rispettivamente una percentuale di realizzazione del 20 e del 40 % nelle varie Regioni italiane.
Occorre, infine, anche dire come a livello europeo si sta lavorando attivamente su due versanti.  Da una parte si stanno portando avanti progetti e testando le pertinenti ipotesi tecnologiche atte a raggiungere, in un futuro non lontano, la cosiddetta interoperabilità delle prescrizioni elettroniche europee.  A livello politico è, invece, in fase molto avanzata - seconda ed ultima lettura parlamentare da chiudere entro la fine del 2010, per poi passare all'ultimo placet del Consiglio dei ministri - il progetto di direttiva sui diritti dei pazienti all'assistenza sanitaria transfrontaliera.
In tale direttiva si stabilisce il principio della libera circolazione delle ricette private all'interno dell'Unione europea, ed una delle opzioni per garantire l'autenticità di tali ricette potrebbe proprio essere quella di utilizzare un modello di prescrizione elettronica europea.
Infine, secondo la c.d. Agenda Digitale per l'Europa stilata dalla Commissione europea, l'Unione Europea intende fornire a tutti i pazienti del nostro Continente un accesso sicuro al proprio fascicolo sanitario, entro il 2015.  Mentre, entro il 2012, verrà stabilito un set minimo comune di dati dei pazienti al fine di rendere interoperabili i vari fascicoli sanitari elettronici nazionali. Questo è ciò che sta sperimentando in 12 Stati membri, tra cui l'Italia, il progetto epSOS finanziato dall'Unione Europea.
L'Agenda Digitale per l'Europa ha lanciato anche altri progetti pilota al fine di garantire a tutti i pazienti europei sia l'accesso sicuro ai dati inseriti nel fascicolo sanitario entro il 2015, ma anche il raggiungimento dell'obiettivo di un'ampia diffusione della telemedicina entro il 2020.

Vedi indagine


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni