Edicola

Articolo 2 DDL Bersani: verso una soluzione?

16/01/2008 13:06:22

Si è svolta il 15 gennaio una discussione in XII Commissione Igiene e sanità del Senato sull'emendamento n. 2.200 sostitutivo dell'articolo 2 del DDL Bersani-ter (che prevede la vendita di medicinali con ricetta medica nei supermercati e nelle parafarmacie), emendamento presentato in X Commissione Industria dal relatore Egidio Banti (Partito Democratico). Contemporaneamente, la X Commissione stessa ha avviato l'esame dei subemendamenti all'emendamento 2.200, rinviando temporaneamente le votazioni per permettere alla XII Commissione di dare il proprio parere. La votazione sull'emendamento e sui sub-emendamenti dovrebbe avvenire nelle prossime ore.

Il dibattito in XII Commissione Igiene e sanità
La XII Commissione, infatti, aveva chiesto al Presidente del Senato di potersi esprimere nuovamente sul provvedimento e, in particolare, sul nuovo emendamento sostitutivo del relatore, in quanto tale testo interviene in una materia, l'assetto del servizio farmaceutico, che è di pertinenza della Commissione Igiene e sanità.
Come riferito dal Presidente della XII Commissione Ignazio Marino (Partito Democratico), il Presidente del Senato ha ribadito che il Regolamento non consente alle Commissioni che hanno svolto l'esame in sede consultiva di esprimere un parere formale sugli emendamenti presentati in sede referente. Tuttavia, il Presidente del Senato ha ricordato che è invece possibile un intervento del Presidente di una Commissione, o di un senatore delegato, presso la Commissione di merito per riferire su testi che trattano materie di competenza.
L'articolato dibattito in XII Commissione ha visto gli interventi dei senatori Antonio Tomassini (Forza Italia), Massimo Polledri (Lega Nord), Cesare Cursi (Alleanza Nazionale), Daniele Bosone (Gruppo per le autonomie), Erminia Emprin Gilardini (Rifondazione comunista), Laura Bianconi (Forza Italia), Paolo Bodini (Partito Democratico), i quali hanno espresso tutti un parere sostanzialmente favorevole sull'emendamento Banti, evidenziando la necessità di salvaguardare l'assetto territoriale delle farmacie.
A conclusione, il Presidente della Commissione Ignazio Marino ha riassunto i punti emersi dal dibattito che Marino stesso evidenzierà nel proprio intervento in X Commissione: l'esigenza di mantenere l'attuale assetto riguardo alla distribuzione dei farmaci; l'opportunità di stabilire limiti di età riguardanti i soggetti titolari delle farmacie, in armonia con le altre professioni sanitarie, e nell'ottica di una revisione complessiva di tale materia; la necessità di individuare quale interlocutore principale in relazione al tema della distribuzione dei farmaci la Conferenza Stato-Regioni e di riconoscere un ruolo centrale al Ministro della salute, sopprimendo il riferimento alla concertazione con i Ministri dello sviluppo economico e dell'economia; l'esigenza di tener conto del ruolo assunto dalle farmacie quali presidi sanitari e dell'importanza della loro diffusione capillare sul territorio, anche nei piccoli centri e nelle zone rurali; l'opportunità di ridefinire la tipologia dei prodotti in vendita nelle farmacie, anche mediante una riduzione della stessa, nel senso di circoscriverla ai prodotti di carattere sanitario; l'importanza di rafforzare gli elementi di flessibilità oraria per l'apertura delle farmacie; l'opportunità di evitare eventuali effetti distorsivi derivanti dalla prevista revisione dei criteri per l'apertura di nuove farmacie.

La discussione in X Commissione Industria
Per quanto riguarda, invece, il dibattito in X Commissione, il relatore Banti  ha invitato al ritiro di tutti i sub-emendamenti al proprio emendamento, ad eccezione delle proposte riguardanti l'inserimento di un riferimento alle località a forte vocazione turistica tra i luoghi nei quali prevedere l'apertura di nuove farmacie, l'attribuzione di una maggiorazione di punteggio nei concorsi a favore dei farmacisti che hanno operato nei supermercati e nelle parafarmacie, la riserva nei concorsi di una quota pari almeno al 30 per cento a favore di società e cooperative di farmacisti; la previsione di un parere anche dell'Antitrust sui decreti legislativi che saranno emanati dal Ministro della salute ai fini della revisione della normativa sul servizio farmaceutico.
Per quanto riguarda i vari emendamenti che propongono di innalzare, fino a un massimo di 75 anni, il limite di età previsto per la titolarità o la direzione di una farmacia, il relatore si è rimesso alla Commissione. Sulla stessa falsariga si è espresso il rappresentante del Governo, il sottosegretario allo sviluppo economico Filippo Bubbico.

Ultime notizie

16/07/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma, su operazione Nas Bari

“Mi auguro che i farmacisti destinatari delle perquisizioni effettuate dai Carabinieri del NAS su incarico della Procura di Bari possano dimostrare la loro estraneità ai gravissimi fatti contestati. In caso contrario Federfarma, che condanna fermamente ogni comportamento illecito, è pronta a costituirsi parte civile negli eventuali processi che dovessero aprirsi nei confronti...
30/06/2020

Emendamento su distribuzione farmaci in farmacia. Federfarma: "Accolte istanze dei soggetti fragili e dei malati cronici"

Federfarma esprime massima soddisfazione per l’approvazione,  da parte della V Commissione Bilancio della Camera,  dell’emendamento  al cosiddetto Decreto Legge...
11/06/2020

Elezioni Federfarma e Sunifar: Cossolo confermato alla Presidenza di Federfarma, Petrosillo eletto Presidente Sunifar

Si sono svolte oggi - con ottimi risultati sia in termini di partecipazione dei delegati sia di funzionamento delle piattaforme utilizzate per le votazioni in forma telematica - le elezioni per il rinnovo dei vertici di Federfarma, la Federazione nazionale che rappresenta le farmacie private convenzionate con il SSN, e di Federfarma-Sunifar, che, all’interno...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni