Edicola

Ricerca prof.Spandonaro-Federfarma: l’insostenibile peso del “out of pocket”

29/03/2013 10:18:12
La Sanità privata? In Italia è già di fatto una realtà, perché il 21,6% della spesa sanitaria del paese è sostenuta direttamente dagli italiani: sono in tutto circa 30 miliardi di euro, dei quali quasi 29 “out of pocket” (cioè versati contestualmente alla prestazione, erogata in regime privato) e poco più di uno speso sotto forma di assicurazioni private e fondi sanitari integrativi. Sono le cifre che arrivano dalla ricerca sulle prospettive della distribuzione farmaceutica condotta per Federfarma da Federico Spandonaro, coordinatore del Rapporto Sanità del Ceis, e presentata ieri all’assemblea nazionale del sindacato. Oltre a fotografare lo stato di salute della farmacia italiana, l’indagine ha anche effettuato una ricognizione dei problemi che affliggono il sistema sanitario nazionale. Uno su tutti, la sua sostenibilità: «Il Pil dell’Italia» ha ricordato Spandonaro «è rimasto praticamente fermo negli ultimi dieci anni, per poi calare drammaticamente nel 2009 e nel 2011-2012. Oggi l’Italia ha un Prodotto interno lordo più basso del 22-23% rispetto ai paesi dell’Europa a 12 e una spesa sanitaria pubblica del 36% inferiore». Per rifinanziare il Ssn e riallinearsi ai vicini, servirebbero quindi risorse che non ci sono, perché già oggi il welfare che lo Stato riesce ad assicurare è frutto di livelli di tassazione altissimi. «Si potrebbero andare a prendere risorse da altre voci del bilancio pubblico» ha ipotizzato l’economista «per esempio dalla Difesa, ma i dati dicono che la nostra spesa oggi è in linea con quella dell’Europa, tranne che per l’Istruzione dove investiamo parecchio di meno».
E allora, diventa difficile immaginare che il paese possa aumentare il budget già oggi attribuito al Ssn. Il risultato è un indebolimento dell'equità sociale: aumentano infatti gli italiani che si vedono costretti a tagliare una parte di quell'out of pocket di cui si diceva in apertura; nel 2008 le famiglie che pagavano di tasca propria una parte dell'assistenza erano il 62%, nel 2010 sono scese al 60,8%; la differenza che balla, è data da quei nuclei che hanno rinunciato a curarsi anche privatamente. «Quanto alla composizione di questa spesa» ha concluso Spandonaro «la voce più consistente è ovviamente la farmaceutica, a causa dei ticket sulle ricette; seguono le cure odontoiatriche e i servizi di assistenza agli anziani, che in futuro diventeranno una delle cause di maggiore sacrificio per le famiglie a causa di invecchiamento e cronicizzazione». Ed è qui che le farmacie dovranno essere brave a rispondere con una nuova offerta di servizi.

Leggi il testo integrale dello studio

Ultime notizie

16/07/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma, su operazione Nas Bari

“Mi auguro che i farmacisti destinatari delle perquisizioni effettuate dai Carabinieri del NAS su incarico della Procura di Bari possano dimostrare la loro estraneità ai gravissimi fatti contestati. In caso contrario Federfarma, che condanna fermamente ogni comportamento illecito, è pronta a costituirsi parte civile negli eventuali processi che dovessero aprirsi nei confronti...
30/06/2020

Emendamento su distribuzione farmaci in farmacia. Federfarma: "Accolte istanze dei soggetti fragili e dei malati cronici"

Federfarma esprime massima soddisfazione per l’approvazione,  da parte della V Commissione Bilancio della Camera,  dell’emendamento  al cosiddetto Decreto Legge...
11/06/2020

Elezioni Federfarma e Sunifar: Cossolo confermato alla Presidenza di Federfarma, Petrosillo eletto Presidente Sunifar

Si sono svolte oggi - con ottimi risultati sia in termini di partecipazione dei delegati sia di funzionamento delle piattaforme utilizzate per le votazioni in forma telematica - le elezioni per il rinnovo dei vertici di Federfarma, la Federazione nazionale che rappresenta le farmacie private convenzionate con il SSN, e di Federfarma-Sunifar, che, all’interno...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni