Edicola

Nuova remunerazione, emendamento al dl stabilità

17/12/2012 09:58:44
Le farmacie avranno la nuova remunerazione e sganceranno i loro fatturati Ssn dalla dinamica calante dei prezzi. Non da gennaio però, ma sei mesi dopo: dal 30 giugno del nuovo anno. Questo infatti è quanto prevede uno degli emendamenti al dl Stabilità presentati sabato in commissione Bilancio del Senato. La proposta fa parte di un pacchetto di misure traslocate nel decreto dopo la morte del ddl Milleproroghe che originariamente avrebbe dovuto contenerle, archiviato come altri provvedimenti per fine anticipata della legislatura.
L’emendamento – firmato dai relatori e quindi accreditato di buone chance di successo – dispone il rinvio al 30 giugno 2013 della scadenza fissata «dall’articolo 15, comma 2, quinto periodo» della legge 135/2012 sulla Spending review. Tale periodo, in sostanza, è quello che sanciva la transizione a un nuovo metodo di remunerazione delle farmacie «a decorrere dal 1 gennaio 2013», definito con «decreto del ministro della Salute, di concerto con il ministro dell’Economia e delle finanze, previa intesa in sede di Conferenza Stato-Regioni», sulla base di «un accordo tra le associazioni di categoria maggiormente rappresentative e l’Aifa».
Il fatto che l’emendamento si limiti a intervenire soltanto su questo periodo della Spending review è attualmente oggetto, in Federfarma, di approfondite riflessioni: pare restare invariata la disposizione che fissa «la base di calcolo» della nuova remunerazione «ai margini vigenti al 30 giugno 2012», né si tocca la scaletta fissata per la trattativa che portò all’accordo del 16 ottobre, quindi è poco probabile che l’obiettivo della dilazione sia riazzerare il percorso compiuto finora. In sostanza, i Ministeri sembrano volersi prendere sei mesi in più per chiudere l’ultima fase dell’operazione.
E’ evidente che l’emendamento va letto tenendo accanto la lettera con cui giovedì la Salute aveva annunciato ad Adf e Federfarma Servizi la preparazione di uno «schema di decreto sul nuovo sistema di remunerazione» da discutere con distributori e farmacie (Assofarm e Federfarma). L’ipotesi più accreditata, quindi, è che Balduzzi voglia giocarsi gli ultimi giorni di vita di questo governo per raggiungere con la filiera un nuovo accordo sulla remunerazione, che verrebbe poi lasciato in eredità al nuovo esecutivo perché lo faccia ratificare dalle Regioni entro giugno.
Se così fosse, è un percorso che non spiacerebbe a Federfarma: anche se è facile prevedere che i dicasteri proporranno modifiche, l’accordo del 16 ottobre resta in qualche modo un riferimento obbligato per questo governo, non lo sarebbe più per il prossimo.
Il voto in commissione sugli emendamenti dovrebbe concludersi domani. Il decreto, infatti, dovrebbe andare al voto in Aula martedì mattina e quindi tornare a Montecitorio per essere approvato entro venerdì. Poi scioglimento delle Camere e tutti a casa.

Ultime notizie

16/07/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma, su operazione Nas Bari

“Mi auguro che i farmacisti destinatari delle perquisizioni effettuate dai Carabinieri del NAS su incarico della Procura di Bari possano dimostrare la loro estraneità ai gravissimi fatti contestati. In caso contrario Federfarma, che condanna fermamente ogni comportamento illecito, è pronta a costituirsi parte civile negli eventuali processi che dovessero aprirsi nei confronti...
30/06/2020

Emendamento su distribuzione farmaci in farmacia. Federfarma: "Accolte istanze dei soggetti fragili e dei malati cronici"

Federfarma esprime massima soddisfazione per l’approvazione,  da parte della V Commissione Bilancio della Camera,  dell’emendamento  al cosiddetto Decreto Legge...
11/06/2020

Elezioni Federfarma e Sunifar: Cossolo confermato alla Presidenza di Federfarma, Petrosillo eletto Presidente Sunifar

Si sono svolte oggi - con ottimi risultati sia in termini di partecipazione dei delegati sia di funzionamento delle piattaforme utilizzate per le votazioni in forma telematica - le elezioni per il rinnovo dei vertici di Federfarma, la Federazione nazionale che rappresenta le farmacie private convenzionate con il SSN, e di Federfarma-Sunifar, che, all’interno...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni