Edicola

Pgeu, farmacie italiane tra le migliori per numero collaboratori

05/04/2013 10:03:25
Farmacie italiane ai piani alti, in Europa, per numero di laureati al banco. Ad affermarlo sono gli aggiornamenti statistici offerti dal Rapporto 2012 del Pgeu, il “rassemblement” dei farmacisti di 32 paesi europei: in media, dicono i numeri, nel nostro paese ogni esercizio dalla croce verde impiega 2,82 laureati, un rapporto che viene superato soltanto da altre quattro nazioni (Svezia con 4,83, Austria con 4,31, Lussemburgo con 3,87 e Slovenia con 3,18) e che pone l’Italia davanti ai principali Stati dell’Unione. La Germania, infatti, si ferma a 2,27 laureati per farmacia, il Regno Unito a 2,25, la Francia a 2,23, la Spagna a 2,04, il Belgio a 1,81 e l’Olanda a 1,28.
Il dato di merito acquisisce ancora maggiore rilevanza se si butta un occhio alle statistiche riguardanti il rapporto tra popolazione dei singoli paesi e numero di farmacisti: l’Italia, con 29,5 laureati ogni 100mila abitanti, si ferma a metà classifica ed è ampiamente superata dalla Spagna (46,2 farmacisti ogni 100mila abitanti), dal Belgio (46,3) e dalla Francia (35). Stanno invece dietro la Germania (26,2), il Regno Unito (21,6) e l’Olanda (11,8). In altri termini, le farmacie italiane sono tra quelle che in Europa mettono al banco più laureati a prescindere dalla consistenza di professionisti nel paese. E più personale significa abitualmente migliore servizio. «I dati del Pgeu» commenta Annarosa Racca, presidente nazionale di Federfarma (che aderisce all’organizzazione assieme alla Fofi) «confermano una volta di più che la farmacia italiana non ha niente da invidiare a quelle dei nostri vicini. Peccato che spesso i primi a non rendersene conto siano i nostri stessi governanti». In effetti, difficile davanti a queste cifre non ripensare a quel comma del decreto “Cresci-Italia” che affidava alla nuova Convenzione il compito di individuare la dotazione minima di personale delle farmacie. «Se l’obiettivo era quello di assicurare la massima qualità al servizio» osserva Racca «i dati dimostrano che i nostri presidi hanno organici che farebbero invidia ad altri paesi».

Ultime notizie

16/07/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma, su operazione Nas Bari

“Mi auguro che i farmacisti destinatari delle perquisizioni effettuate dai Carabinieri del NAS su incarico della Procura di Bari possano dimostrare la loro estraneità ai gravissimi fatti contestati. In caso contrario Federfarma, che condanna fermamente ogni comportamento illecito, è pronta a costituirsi parte civile negli eventuali processi che dovessero aprirsi nei confronti...
30/06/2020

Emendamento su distribuzione farmaci in farmacia. Federfarma: "Accolte istanze dei soggetti fragili e dei malati cronici"

Federfarma esprime massima soddisfazione per l’approvazione,  da parte della V Commissione Bilancio della Camera,  dell’emendamento  al cosiddetto Decreto Legge...
11/06/2020

Elezioni Federfarma e Sunifar: Cossolo confermato alla Presidenza di Federfarma, Petrosillo eletto Presidente Sunifar

Si sono svolte oggi - con ottimi risultati sia in termini di partecipazione dei delegati sia di funzionamento delle piattaforme utilizzate per le votazioni in forma telematica - le elezioni per il rinnovo dei vertici di Federfarma, la Federazione nazionale che rappresenta le farmacie private convenzionate con il SSN, e di Federfarma-Sunifar, che, all’interno...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni