Edicola

06/03/2019

Sistema Farmacia Italia lancia il primo progetto di Pharmaceutical care sulla fibrillazione atriale

Sanità24, 06/03/2019
Rosanna Magnano
Partirà da giugno in un migliaio circa di farmacie italiane il primo progetto di Pharmaceutical care targato Sistema farmacia Italia, in partnership con l'industria farmaceutica Daiichi Sankyio, sulla fibrillazione atriale. Il progetto prevede che i farmacisti - che saranno remunerati dalla casa farmaceutica - "arruolino" un certo numero di pazienti volontari. Poi, spiega Alfredo Procaccini, presidente di Sistema Farmacia Italia, “saranno effettuati degli screening secondo protocolli di presa in carico validati dalle Società Scientifiche, saranno organizzate giornate formative e saranno monitorati aderenza terapeutica e follow-up attraverso un software dedicato. E i dati saranno studiati e analizzati dalla società scientifica”. Il progetto è stato presentato agli Stati Generali della Farmacia Italiana.
05/03/2019

Infermieri polacchi cercansi

Il Sole 24 Ore, 05/03/2019
Attilio Geroni
“Preoccupati per la Brexit? Venite in Germania, dove avrete uno stipendio più alto, clima e cibo migliori, e sarete più vicini alla vostra Polonia”. Così l'ospedale universitario di Düsseldorf, tramite annuncio pubblicitario su due giornali in lingua polacca diffusi nel Regno Unito, cerca di attirare il personale paramedico di cui ha tanto bisogno. La Germania sul fronte dei flussi migratori potrebbe essere il grande beneficiario della fuga, già iniziata poco dopo il referendum del giugno 2016, da parte dei lavoratori dell’Est occupati in Gran Bretagna.
05/03/2019

Tria: più mercato per le pmi

MF, 05/03/2019
Andrea Cabrini
“La fiducia è il problema più importante in questo momento, ma può essere ripristinata. Credo che ci sia un grande apprezzamento internazionale nella solidità del sistema industriale e dell'economia italiani. Ma bisogna rafforzare la fiducia a breve sul sistema; sul piano interno e internazionale ci sono le basi oggettive per farlo” Lo ha affermato il ministro dell’Economia, Giovanni Tria.
01/03/2019

Con l’autonomia regionale medicine a rischio

Il Messaggero, 01/03/2019
“Una ulteriore regionalizzazione dell'assistenza farmaceutica non trovo sia utile, anzi credo possa mettere pesantemente in crisi i Livelli Essenziali di Assistenza”. Lo ha affermato il presidente di Federfarma Marco Cossolo commentando i percorsi di autonomie differenziate intrapresi da alcune Regioni italiane, a margine degli Stati Generali della Farmacia che si sono svolti ieri a Roma.
01/03/2019

Farmacie rurali a rischio chiusura

Avvenire, 01/03/2019
Mille farmacie di isole e comuni montani sono a rischio chiusura. Interessano 10 milioni di cittadini che vivono in paesi con meno di 5mila abitanti. Le cause: fatturati in forte calo, difficoltà di gestione e spopolamento dei piccoli centri. A lanciare l’allarme è il presidente del Sunifar Silvia Pagliacci.
01/03/2019

Mercato nero dei farmaci i clan e il business salute

Il Mattino, 01/03/2019
Valentino Di Giacomo
I clan napoletani sono i più attivi in Italia nel business dei farmaci antitumorali rubati. Nel 2018 è stato stimato che il valore dei farmaci rubati nel nostro Paese abbia superato i 20 milioni di euro. L'ultimo raid è avvenuto all'ospedale Moscati di Avellino. Ma il fenomeno è diffuso in tutta Italia, con un ospedale su dieci ad aver subito almeno un furto di farmaci poi indirizzati verso il mercato tedesco, dove camorra e 'ndrangheta sono fortemente attive.
28/02/2019

Aumentano le diseguaglianze. Chi non è istruito vive meno

La Stampa, 28/02/2019
Paolo Russo
In Italia aumentano le diseguaglianze sociali con conseguenze sulla salute e sulle aspettative di vita. Lo evidenzia l’Atlante delle diseguaglianze di mortalità messo a punto dall'Istituto nazionale per la salute dei migranti e il contrasto della povertà, presentato ieri a Roma. “Il fatto - spiega Walter Ricciardi, direttore dell'Osservatorio salute dell'Università Cattolica - è che in Italia aumentando le diseguaglianze socio-economiche crescono anche quelle rispetto alla salute, con le popolazioni del sud due volte svantaggiate perché ai danni sociali si sommano quelli di servizi inefficienti e di screening che in oncologia non raggiungono il 30% della popolazione”. Per il ministro della Salute Giulia Grillo: "II problema non è Nord-Sud, ma l'equità sociale".
28/02/2019

C’è il far west in farmacia

La Repubblica, 28/02/2019
Daniela Minerva
La Food and Drug Administration ha deciso di rivedere le regole per l’immissione in commercio di integratori e supplementi alimentari. Sono stati rinforzati i controlli sulle dichiarazioni di efficacia mendaci ed è stata istituita una partnership pubblico-privato che vigila sulla sicurezza. In Italia vitamine e sali minerali sono omologati ai prodotti alimentari (senza tener conto delle concentrazioni di principio attivo, ben diverse tra una compressa e un frutto) e ne vengono valutate la sicurezza e la qualità, ma non l’efficacia. Sarebbe quindi auspicabile anche da noi un riordino del settore.
27/02/2019

«Test dell’Hiv senza permesso dei genitori»

Corriere della Sera, 27/02/2019
I ragazzi ignorano o sottovalutano la pericolosità dell'Aids. Per questo, ha annunciato il ministro della Salute Giulia Grillo, “presto potranno fare liberamente i test in contesti protetti e dedicati, senza più bisogno del consenso del genitore o tutore”.
27/02/2019

È boom in Italia di progetti per la salute

La Stampa Tutto Scienze, 27/02/2019
Dal tutore in 3D che sostituisce l'ingessatura all'app che fa comunicare farmacista e paziente per assicurare l'aderenza alle terapie, fino al drone «salvavita» che trasporta emocomponenti da un ospedale all'altro. Secondo i dati presentati al convegno Start-up Italia Sanità, il futuro è l'innovazione Sono 334 le start-up italiane che si occupano di salute, unendo ricerca e innovazione.
27/02/2019

Dipendenti, più certificati medici Pubblico e privato a quota 5 milioni

Corriere della Sera, 27/02/2019
Claudia Voltattorni
Più certificati medici e più giorni di malattia, sia negli uffici pubblici sia in quelli privati. I dati Inps indicano che tra ottobre e dicembre 2018, ai datori di lavoro sono arrivati quasi 5 milioni di certificati (100 mila in più rispetto al 2017): una crescita dell'1,9% per il settore privato e del 2,3% nel pubblico per un totale rispettivamente di 20.354.000 e 6,8 milioni di giorni di malattia che hanno coinvolto 2.478.000 dipendenti privati e 801 mila pubblici. Negli uffici pubblici del Sud c'è poi la percentuale di crescita più alta con il 5,9% di malati certificati, seguita dal 2,4% delle regioni del Centro. Segno negativo invece per il Nord, dove il numero dei certificati di malattia è calato dell'1,5%.
26/02/2019

Vaccini record, funziona l’obbligo l’Italia vicina alla soglia di immunità

La Repubblica, 26/02/2019
Michele Bocci
Le Regioni hanno trasmesso al ministero della Salute i dati delle coperture vaccinali dell'anno scorso. In Toscana, Lazio, Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia, che insieme contano circa la metà degli abitanti italiani (28 milioni di persone), il numero dei non vaccinati si è ridotto notevolmente. La legge Lorenzin sembra dunque funzionare: la Toscana, ad esempio, segna un 96,8% per l'esavalente e un 95,3% per il quadrivalente. Il Lazio ha numeri pure più alti e in crescita rispetto all'anno scorso. Lombardia, Emilia e Veneto ancora non arrivano al 95% per il quadrivalente, ma comunque segnano una crescita ritenuta importante dagli assessorati alla Salute.
Visualizzazione risultati 97-108 (di 6367)
 |<  <  5 6 7 8 9 10 11 12 13 14  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni