Edicola

02/01/2019

Manovra, decreti attuativi moltiplicati per quattro in Parlamento: ora sono 161

Il Sole 24 Ore , 02/01/2019
Andrea Marini, Marta Paris
Dopo un complesso iter parlamentare, la manovra economica dovrà superare “il test dell'attuazione”: nei prossimi mesi dovranno ricevere il via libera 161 misure attuative tra decreti ministeriali, provvedimenti e regolamenti di diversi enti. Un pacchetto di misure che si è ampliato durante il passaggio in Parlamento: il testo della manovra uscito dal Consiglio dei ministri e presentato alle Camere a fine ottobre prevedeva infatti 40 norme attuative.
02/01/2019

Morbillo, l’Italia ha dimezzato i contagi

Corriere della Sera , 02/01/2019
Margherita De Bac
Italia e Francia sono le nazioni europee a maggior incidenza di morbillo (dati ottobre 2018). Tuttavia in Italia i casi si sono quasi dimezzati in un anno: da 5.393 a 2.427. Le coperture vaccinali sono aumentate di 4 punti passando in un anno da 87,26% a 91,68% anche in virtù della legge Lorenzin sull'obbligo di vaccinazione contro dieci malattie infettive per l'ammissione a nido, materna e elementari. “La soglia di sicurezza si ottiene al 95% di copertura e abbiamo ancora fasce di popolazione suscettibili” commenta Antonietta Filia, reparto epidemiologia Istituto Superiore di Sanità. “Il problema non è risolto perché il virus ha un andamento ciclico. Veniamo da due anni di epidemie, era logico aspettarsi un calo”.
02/01/2019

Ok alla manovra da 31 miliardi ma solo un terzo parte subito

Il Sole 24 Ore , 02/01/2019
Marco Mobili, Marco Rogari
Con una fisionomia molto diversa da quella originaria, la manovra da 31 miliardi ha ottenuto il via libera della Camera alla terza fiducia su altrettanti passaggi parlamentari. La fiducia ha incassato 327 sì, 228 no e un astenuto. Il percorso attuativo della legge si preannuncia complesso e sarà affidato al decreto legge unico su pensioni e "reddito", oltre che ai "collegati" annunciati con la Nota di aggiornamento al Def autunnale (dalle disposizioni per l'istruzione e università a quelle per risparmiatori, agricoltura e giochi); tali provvedimenti saranno poi integrati con il decreto semplificazioni, ora all'esame del Senato.
02/01/2019

Farmacie rurali addio, Andrate chiude

La Stampa, Torino , 02/01/2019
Alessandro Previati
Ad Andrate, un paesino di montagna in provincia di Torino, nel 2019 l’unica farmacia presente non ci sarà più. La titolare è infatti costretta a chiudere, a causa di una situazione economica divenuta insostenibile. “Quello di Andrate è un caso emblematico di attività non più remunerativa” conferma Marco Cossolo, presidente nazionale di Federfarma. “A mio avviso, di questo passo, rischiano di chiudere gran parte delle farmacie nei Comuni fino a 3000 abitanti”. Il problema, dovuto ai tagli alla spesa farmaceutica e alla distribuzione diretta, è stato portato da Federfarma anche all'attenzione del governo: “Si sono fatti dei passi avanti e prendiamo atto dell'impegno, ma le soluzioni prospettate non bastano se le farmacie rurali come quella di Andrate sono massacrate dai costi”.
“Purtroppo - spiega Silvia Pagliacci, presidente del Sunifar - è l'ennesimo caso di situazioni che, un tempo, non erano nemmeno lontanamente immaginabili. Situazioni generate spesso da scelte sconsiderate a partire dalla distribuzione diretta. Nel caso di Andrate poi, c'è da dire che la titolare, non essendo indebitata, ha potuto scegliere di chiudere la farmacia. Ma è sempre più frequente, invece, che le farmacie in difficoltà economica non riescano ad uscire dal circolo vizioso dell'indebitamento. E questo è gravissimo”.
02/01/2019

Bruxelles ha approvato i numeri, non i contenuti

Corriere della Sera , 02/01/2019
Marco Buti
Il direttore generale per gli Affari economici e finanziari della Commissione europea, Marco Buti, spiega che è compito della Commissione “sorvegliare i saldi di bilancio dei Paesi dell'Unione, in modo da prevenire e, se necessario, correggere disavanzi eccessivi. Invece, la composizione del bilancio (cioè le specifiche misure della manovra) resta sotto la responsabilità dei Paesi e dei rispettivi Parlamenti nazionali”. Anche per quanto riguarda l’Italia, quindi, la Commissione si è limitata a individuare un obiettivo di disavanzo che potesse essere considerato (anche grazie all'utilizzo di clausole di flessibilità) «accettabile». Come arrivare a garantire tale saldo è, e rimane, competenza dell'Italia, del Governo che ha presentato il maxiemendamento, del Parlamento che lo vota”. 
28/12/2018

Upb: è una manovra recessiva “Salirà la pressione fiscale”

La Repubblica, 28/12/2018
Roberto Petrini
Per  Giuseppe Pisauro, il presidente dell Upb, l’autorità di controllo sui conti pubblici, audito ieri alla Camera, la legge di bilancio tornata a Montecitorio per un esame lampo in Commissione dopo le modifiche negoziate con Bruxelles è piena di rischi, preoccupazione e incertezze. Si profila una crescita assai bassa e un aumento della pressione fiscale nel 2019 al 43,4% contro il 42% di quest’anno. Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha ribattuto a Pisauro che gli investimenti non sono stati ridotti, confermando che reddito e quota 100 arriveranno a inizio aprile e che si confida di sterilizzare l’IVA.
28/12/2018

Un Natale d’oro per il retail Usa

MF, 28/12/2018
Ester Corvi
Negli Stati Uniti l’aumento delle vendite nel periodo festivo è stato il più forte degli ultimi 6 anni, superando gli 850 miliardi di dollari. Il mercato più dinamico è stato lo shopping on line con un aumento del 19,1%. Amazon ha festeggiato i ricavi record della stagione natalizia con un rialzo del 5%.  La fiducia dei consumatori USA rimane alta, nonostante   le tensioni tra il presidente Donald Trump e la Federal Reserve e la guerra commerciale con la Cina.
27/12/2018

Sanità, è una vera sanatoria? Fisioterapisti vs massaggiatori

Il Fatto Quotidiano, 27/12/2018
Patrizia De Rubertis
Nella manovra approvata dal Senato è stata inserita, in extremis, anche la deroga per l’iscrizione agli ordini per chi ha svolto professioni sanitarie senza il possesso di un titolo abilitante per l’iscrizione all’albo.  Questi soggetti potranno continuare a svolgere attività professionale iscrivendosi in appositi elenchi speciali, se hanno lavorato per un periodo minimo di 36 mesi, anche non continuativi, negli ultimi 10 anni. Critiche dall’Associazione italiana fisioterapisti, soddisfatti i massofisioterapisti che accusano i colleghi di aver tentato per anni di eliminarli perché concorrenti nel mercato della riabilitazione motoria.   Per Giulia Grillo, che lo ha difeso, l’emendamento evita che finiscano in mezzo a una strada circa 20mila persone (che già lavoravano, senza avere titoli  - che all’epoca non erano previsti -  prima che, a marzo,  la legge Lorenzin imponesse da gennaio 2019 l’iscrizione a 17 nuovi ordini professionali).
24/12/2018

Il pusher globale è il web. Così le droghe invisibili conquistano i ragazzini

La Stampa, 24/12/2018
Nadia Ferrigo
Molte nuove droghe sono acquistabili on line:   vanno sul mercato talmente alla svelta che il ministero della salute non riesce a tracciarle per cui migliaia di molecole “non illegali” solo per mancanza di regolamentazione, sono facilmente disponibili con gravissimi rischi per la salute. Gli spacciatori non corrono il rischio di essere arrestati, i consumatori non si rendono conto del pericolo perché acquistano sul web con carta di credito e nessuno segnala rischi per la salute. Si calcola che 670mila teenager abbiano usato almeno  uno stupefacente nell’ultimo anno.
24/12/2018

Ricetta elettronica per i farmaci del cane. Veterinari in rivolta: “non può funzionare”

La Stampa, 24/12/2018
Cristina Insalaco
Dal 1^ gennaio la ricetta elettronica per la prescrizione dei farmaci veterinari avrebbe dovuto sostituire quella cartacea ma manca ancora l’entrata in vigore del decreto ministeriale. Per Sergio Comoglio, del sindacato italiano dei veterinari liberi professionisti, esistono ancora vari problemi tecnici a cominciare dal fatto che non tutti i veterinari hanno ricevuto o richiesto le credenziali per accedere al portale e che alcuni ambulatori non sono registrati nel sistema. La piattaforma è stata inizialmente studiata solo per gli animali da reddito e il rischio è che non sopporti il flusso di tutti i medici veterinari che fanno decine di ricette al giorno. Federfarma ha inviato una lettera al ministro Grillo per chiedere chiarimenti, in particolare sulla data di avvio del nuovo sistema in assenza del previsto Decreto Ministeriale.
24/12/2018

“Mancano gli infermieri così la sanità non ce la fa”

La Repubblica Affari e Finanza, 24/12/2018
Adriano Bonafede
In Italia c’e’ un infermiere ogni 10/11 pazienti e nelle regioni con piani di rientro si arriva a 18/19 mentre - osserva Barbara Mangiacavalli presidente della Fnopi - “ricerche internazionali dicono che ci dovrebbe essere nelle strutture sanitarie pubbliche un infermiere ogni 6 pazienti per ridurre la mortalità del 20%.” Gli infermieri sono oltre 440mila (la categoria piu’ numerosa tra quelle che hanno un albo professionale) e secondo Almalaurea a un anno dalla laurea trova lavora il 74% degli infermieri. Ma dieci anni fa il SSN ne assorbiva di più e a un anno dalla laurea lavorava il 94%.
21/12/2018

Manovra, l’intesa con l’Ue innesca la rabbia popolare. E scoppia la grana Iva

La Stampa, 21/12/2018
Paolo Baroni, Ilario Lombardo
II maxiemendamento del governo con le ultime modifiche alla legge di Bilancio arriva direttamente in aula al Senato saltando la commissione Bilancio perché, come ha spiegato il presidente Daniele Pesco (M5S), “700 emendamenti da vagliare sono troppi e non c'è abbastanza tempo per farlo”. L'annuncio, con l’aggiunta del voto di fiducia previsto per stasera, fa insorgere le opposizioni. “Arriva in Aula un maxi emendamento mai votato da nessuno. È la prima volta nella storia della Repubblica. È un'emergenza democratica” denunciano i senatori Pd.
Visualizzazione risultati 97-108 (di 6250)
 |<  <  5 6 7 8 9 10 11 12 13 14  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni