Edicola

10/07/2019

Il ruolo delle Farmacie come presidio del Ssn: al via II indagine sui servizi attivati e sulla presa in carico del cittadino con patologie croniche

Panorama della Sanità, 10/07/2019
Dall’adesione a campagne di educazione sanitaria e di screening al coinvolgimento nell’attuazione del Fascicolo Sanitario Elettronico, fino al supporto all’aderenza alle terapie nelle patologie. Sono oltre cinquanta gli indicatori presi in esame dall’indagine avviata a giugno da Cittadinanzattiva con le farmacie Federfarma aderenti al progetto “Rapporto annuale sulla farmacia, presidio del Servizio sanitario nazionale”, promosso dalla associazione in partnership con Federfarma e con il supporto non condizionato di Teva Italia, giunto alla seconda edizione. “Quest’anno acquisiremo informazioni e valutazioni dei cittadini per conoscere meglio le loro esigenze. È paradossale il fatto che, malgrado i riconoscimenti attribuiti dalle Istituzioni, la farmacia tuttora non venga sufficientemente coinvolta nella medicina territoriale” commenta Marco Cossolo, presidente Federfarma.
10/07/2019

Sanità. Federfarma: ecco nostre proposte per maratona Patto salute

Regioni.it, 10/07/2019
"Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini". queste, in estrema sintesi, le richieste avanzate da Federfarma alla maratona per il Patto per la salute promossa dal ministero della Salute per acquisire le istanze di tutte le categorie interessate.
09/07/2019

Farmaci, payback sale a 1,2 miliardi

Il Sole 24 ore, 09/07/2019
Ernesto Diffidenti
Secondo i calcoli di Iqvia, a fine anno il disavanzo della spesa ospedaliera dovrebbe essere di circa 2,4 miliardi di euro rispetto ai 2,1 miliardi del 2018, mentre la spesa convenzionata continua a registrare risparmi chiudendo con un saldo positivo di circa 780 milioni. Per Farmindustria è necessaria la rimodulazione dei tetti di spesa e la nuova governance del farmaco dovrà  basarsi sulla valutazione di una terapia e dei suoi benefici sul SSN.
09/07/2019

Guarire con il DNA rimesso a nuovo

La Stampa, 09/07/2019
Daniele Banfi
Per anni l’approccio alle malattie genetiche è stato quello di somministrare il prodotto mancante dovuto al difetto del gene in questione. Con la terapia genica, invece, tutto cambia perché possiamo andare ad agire direttamente sul “libretto di istruzioni” che consente alle cellule di funzionare” spiega Luigi Naldini, direttore dell’istituto Telethon per la terapia genica. La tecnica che ha avuto migliori risultati è quella di prelevare le cellule malate, trasformarle in laboratorio e infonderle nuovamente nel paziente. Sono in fase di sperimentazione terapie geniche utili nelle malattie da accumulo, nelle immunodeficienze, nell’anemia falciforme, nell’emofilia, nelle malattie metaboliche e nelle distrofie muscolari.
09/07/2019

Le farmacie italiane sotto la lente di Cittadinanzattiva e Federfarma

Aboutpharma.com, 09/07/2019
Le due Organizzazioni sono al lavoro per il nuovo Rapporto annuale sulla Farmacia. “La fotografia scattata con il primo mostra i progressi della Farmacia dei servizi, più lenti di quel che vorremmo e molte potenzialità della farmacia ancora inespresse. Quest’anno acquisiremo informazioni e valutazioni dei cittadini per rispondere meglio alle loro esigenze” osserva Marco Cossolo, presidente Federfarma.
08/07/2019

Bonaccini - Conte si muova: se l’autonomia salta è colpa sua

La Repubblica, 08/07/2019
Silvia Bignami
“Quando si dice bene l'autonomia ma guai a spaccare il Paese, o attenzione a non allargare il divario nord/sud, io condivido, ma sono tranquillo: chi ha avuto la pazienza di leggere il nostro progetto sa che su questo siamo inattaccabili”. Lo afferma il governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che si dichiara disponibile al confronto: “quando si deve costruire un accordo tra due parti le modifiche ci sono sempre, ci mancherebbe”. Ma Bonaccini sottolinea anche: “Dal governo mi aspetto risposte. Da mesi non ne abbiamo e questo non è serio”.
08/07/2019

«Studio il sonno, il mondo non dorme più»

Quotidiano Nazionale, 08/07/2019
Valerio Baroncini
“Il 30% degli Italiani “soffre saltuariamente di insonnia e fatica ad addormentarsi: talvolta ricorre ai farmaci. Uno su dieci, invece, li utilizza quasi tutte le sere. La privazione del sonno è un grande nodo di questi tempi” afferma il neurologo Giuseppe Piazzi, direttore del Centro per i disturbi del sonno. In Europa “in generale si dorme da un'ora a un'ora e mezzo in meno rispetto alle esigenze. Questo comporta problemi di memoria, disturbi metabolici, un aumento di peso e dell'ipertensione, fino ad arrivare a stati di prediabete”. Un adulto dovrebbe dormire in media sette ore e mezza a notte.
08/07/2019

Manovra, bonus fino a 16 miliardi tra aggiustamento e flessibilità

Il Sole 24 Ore, 08/07/2019
Marco Rogari, Gianni Trovati
Secondo il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, l'Italia realizzerà nel 2019 “il più forte aggiustamento strutturale degli ultimi anni”. La vittoria operativa della linea Tria-Conte, tradotta nella decisione di blindare nei saldi di finanza pubblica le minori spese per reddito di cittadinanza e quota 100, è stata decisiva per evitare l'apertura della procedura d'infrazione. Se l'Italia riuscirà a realizzare una correzione strutturale da 3-4 decimali di Pil, per i calcoli che guidano il braccio preventivo del Patto di stabilità il risultato si potrebbe tradurre in circa due decimali di "flessibilità" aggiuntiva per il prossimo anno, dal momento che almeno una parte del miglioramento andrà a compensare lo sforamento 2018. In termini pratici, la richiesta di correzione per l'anno prossimo si alleggerirebbe di circa 4 miliardi. Lo scenario senza procedura rimette poi in gioco la clausola degli «eventi eccezionali» che Roma ha già chiesto quest'anno, e ha intenzione di richiedere il prossimo.
05/07/2019

Farmaceutica a quota 32 miliardi, vola l’export

Il Sole 24 Ore, 05/07/2019
Marzio Bartoloni
Nel corso del 2018 l'industria farmaceutica italiana ha investito 3 miliardi con una crescita del 7,1%: 1,7 spesi in ricerca e sviluppo (+35% negli ultimi 5 anni) e 1,3 in nuovi impianti ad alta tecnologia. In crescita anche la produzione (+3,2%) e l'export (+4,7%) che vale 26 miliardi dei 32 totali. Nei prossimi anni si aspettano grandi rivoluzioni nelle terapie: “Noi siamo pronti, ma bisogna programmare”, ha spiegato il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, durante l'assemblea annuale di categoria.
05/07/2019

Turismo sanitario in Germania

Italia Oggi, 05/07/2019
Roberto Giardina
In Germania ogni anno centomila stranieri vengono ricoverati in ospedali o cliniche e altri 150 mila sono curati ambulatorialmente. Le cifre comprendono anche gli stranieri residenti e i turisti, ma si stima che almeno il 40% siano stranieri giunti appositamente nel paese per farsi curare o operare. I pazienti sono anzitutto  cittadini comunitari, russi, europei dell'Est, arabi. Jens Jusczak, direttore del centro per il Medizintourismus all'università di Bonn, spiega: “Il nostro sistema sanitario gode di un'ottima reputazione all'estero, i nostri ospedali sono tra i migliori, e non sono tra i più cari. Per fare un paragone, nella sola Baviera si trovano più apparecchi per la risonanza magnetica che in tutta Italia”.
05/07/2019

Ho salvato il paziente zero da Big Pharma

Il Venerdì di Repubblica, 05/07/2019
Michele Bocci
Crizotinib è un farmaco utilizzato nella terapia di alcune forme di tumore al polmone. Un  oncologo-ricercatore italiano scopre che potrebbe essere utile anche contro una forma molto aggressiva di linfoma, da cui è affetta l’infermiera che collabora con lui. Nel 2010 ottiene, dopo aver superato diversi ostacoli, l’autorizzazione per l’uso compassionevole di crizotinib. Il farmaco risulta efficace contro il linfoma. Ma a tutt’oggi, a distanza di 9 anni, l’azienda produttrice non ha ancora chiesto di estenderne le indicazioni, probabilmente ritenendo che non valga la pena sostenere i costi di sperimentazioni e registrazioni, visto che si tratta di un tipo di linfoma non molto diffuso.
05/07/2019

Emergenza rifiuti a Roma. Federfarma attacca Comune e Ama: “Situazione grottesca, non ritirano i rifiuti e intanto fanno cassa sulla pelle dei farmacisti”?

Quotidiano Sanità, 05/07/2019
“È inammissibile che i farmacisti debbano pagare multe salate, a causa dei disservizi di Ama e quindi del Comune”. Il presidente di Federfarma Roma, Vittorio Contarina, non è più disposto a tollerare l’emergenza rifiuti nella Capitale, problematica che sta interessando non solo i cittadini ma anche i farmacisti e tanti esercenti. Diversi titolari sono stati multati per aver gettato, loro malgrado, i cartoni nei cassonetti pubblici visto che l’apposito servizio dell’Ama, pur pagato, non funziona. “Il Comune sta facendo cassa con i suoi stessi disservizi e sulla pelle dei farmacisti” denuncia Contarina. “Oltre a una situazione di degrado per la città, si parla anche e soprattutto di salute per i cittadini e per gli utenti delle farmacie: è un problema di igiene, indispensabile per i presidi”.
Visualizzazione risultati 85-96 (di 6593)
 |<  <  4 5 6 7 8 9 10 11 12 13  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni