Edicola

20/07/2020

Ricciardi: "La tolleranza è troppa, rischiamo il caos catalano. Servono più sanzioni"

La Stampa , 20/07/2020
Paolo Russo
L’Italia ha finora fronteggiato bene l’epidemia di coronavirus, “ma potremmo fare di meglio, senza abbassare la guardia, come purtroppo fanno un po' troppi in giro” ammonisce Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute. “Siamo stati tra i pochi Paesi ad aver reagito bene e tempestivamente alla pandemia, ma ora dobbiamo fare di tutto per non arrivare impreparati alla battaglia di ottobre, quando il virus potrebbe rialzare la testa. Diciamo che sarebbe stato meglio trovarci oggi vicino a zero contagi che non dover affrontare la possibile seconda ondata con i circa 200 casi che registriamo quotidianamente. Ma non saremo al sicuro fino a che non ne usciranno anche gli altri Paesi, dove per errori clamorosi - come quelli che sono stati commessi in Usa e Brasile - assistiamo a una tragedia assoluta”.
19/07/2020

Locatelli: ora l’Italia è la migliore d’Europa Ma attenzione ai segnali d’allarme Cruciale tracciare i casi

Corriere della Sera, 19/07/2020
Margherita De Bac
Il sistema di tracciamento dei contagi “nel complesso sta dando segnali di assoluta affidabilità” afferma il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli. Certo, “non si può escludere che alcuni contatti sfuggano alla rete di sorveglianza, però non ci sono aree di criticità organizzativa. Anche l'aumento dell'Rt non era inatteso, si sapeva che i valori si sarebbero incrementati. Ed era prevedibile che la curva non sarebbe scesa subito. È importante che si sia stabilizzata considerando la ripresa di tante attività”.
18/07/2020

Gallo "L’Hiv insegna che dalle pandemie si esce solo insieme"

La Repubblica, 18/07/2020
Elena Dusi
“Le epidemie possono essere vinte solo se c'è il contesto sociale giusto. Non c'è spazio peri nazionalismi quando un virus infuria ovunque” afferma Roberto Gallo, scopritore del virus dell’Hiv e fondatore del Global Virus Network, rete di laboratori in 35 Paesi che studia i microbi più insidiosi del mondo. “Dobbiamo immaginare che una forza aliena invisibile abbia invaso la Terra per distruggere l'umanità, e che solo unita la nostra specie possa farvi fronte. È lo spirito con cui abbiamo fondato il Global Virus Network, che mette insieme paesi come Russia, Cina, Messico, Indonesia. Non so se l'attacco informatico russo per  il vaccino sia reale. Ma ho ottimi collaboratori in quel Paese. Nessuno metterebbe il nazionalismo al di sopra della scienza”.
17/07/2020

Il Dl Rilancio è legge, 155 decreti per attuarlo

Il Sole 24 Ore, 17/07/2020
Antonello Cherchi, Andrea Marini, Marta Paris
Il Decreto Bilancio è stato convertito in legge con la fiducia votata al Senato (159 voti a favore, 121 contrari, nessun astenuto). Ora comincia la fase dell'attuazione: per rendere operative tutte le misure previste occorre il varo di 155 provvedimenti attuativi tra decreti ministeriali e altri atti di agenzie e istituzioni coinvolte.
17/07/2020

Nove pazienti su dieci morti per il virus. E l’ansia stravolge il sonno dei ragazzi

La Stampa , 17/07/2020
Paolo Russo
Il recente Rapporto elaborato da Istituto superiore di sanità e Istat sulla mortalità da Covid ascrive l'89% dei decessi delle persone contagiate direttamente al virus, prescindendo dal fatto che fossero persone anziane e affette da più patologie. Lo studio, condotto su 4.942schede di morte dei pazienti contagiati dal virus, dimostra che il Covid è stata causa diretta di morte nel 92% delle vittime di età compresa tra 60 e 69 anni, mentre l'incidenza minima dell'82% si è avuta tra gli under 50. Nel restante 11% dei casi si è trattato di morti "con" Covid: il decesso è stato causato nel 4,6% dei casi da una malattia cardiovascolare, nel 2,4% dallo stato avanzato di un tumore, mentre la restate quota è riconducibile a malattie respiratorie, diabete, demenze e malattie dell'apparato digerente.
17/07/2020

Crisanti - «Se non li bloccano sarà un’altra epidemia»

Il Giornale, 17/07/2020
Enza Cusmai
“Tutti, indistintamente, vanno testati subito con il tampone appena sbarcano o arrivano in Italia, bisogna bloccare sul nascere le situazioni a rischio”, afferma il virologo Andrea Crisanti, altrimenti rischiamo la “diffusione a macchia d'olio del virus, che non se n'è mai andato, non ce lo dimentichiamo”. Per tenere sotto controllo l’epidemia sarebbe utile fare il maggior numero di test possibile a tutta la popolazione. “In Veneto – osserva Crisanti - i tamponi sono quasi tutti fatti al personale o ospedaliero che è molto protetto. E non sono molto significativi. In questo momento non stiamo facendo un campionamento della popolazione”. Di conseguenza “non ci rendiamo conto che possono esserci tanti casi positivi asintomatici in circolazione che si accumulano e che poi possono creare grossi problemi di diffusione del virus” in autunno.
17/07/2020

C’è una nuova Farmatruffa da 20 milioni

La Repubblica Bari, 17/07/2020
Isabella Maselli
In riferimento alle indagini su una truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale, in cui sembrano coinvolti anche farmacisti, il presidente Marco Cossolo afferma che “Federfarma è pronta a costituirsi parte civile”, dicendosi “dispiaciuto perché fatti come questi ricadono negativamente sulle farmacie, che in questa recente emergenza sanitaria hanno dimostrato spirito di sacrificio, dedizione e impegno nel rispondere ai bisogni di salute delle persone”.
16/07/2020

Recovery Fund, in discussione taglio di 100 miliardi ai sussidi

Il Sole 24 Ore, 16/07/2020
Beda Romano
I capi di Stato e di governo dell'Unione si riuniranno tra domani e dopodomani per approvare il nuovo bilancio comunitario 2021-2027. Sarà discussa la proposta del presidente del Consiglio europeo Charles Michel, che prevede di ridurre il bilancio da 1.100 a 1.074 miliardi di euro, mantenendo inalterato il Fondo per la Ripresa che gli è associato (750 miliardi). Questi i principali nodi da sciogliere, sui quali i leader europei si confronteranno: l'iter di approvazione dei piani nazionali e il conseguente esborso del denaro contenuto nel Fondo per la Ripresa; il volume del bilancio in sé oltre che gli sconti di cui godono cinque paesi (Germania, Austria, Svezia, Danimarca e Olanda); la chiave di allocazione del denaro del Fondo; il legame tra fondi europei e rispetto dello stato di diritto.
16/07/2020

Positivi solo 3.800 minori "Ma spesso asintomatici e possono contagiare"

La Repubblica, 16/07/2020
Elena Dusi
“La popolazione pediatrica potrebbe giocare un ruolo attivo nella trasmissione dei virus”. Lo sottolinea uno studio dell'Istituto superiore di sanità pubblicato sulla rivista Pediatrics. “I ragazzi sotto i 15 anni hanno un terzo delle probabilità di contagiarsi rispetto agli adulti. Ma hanno anche più contatti con gli altri e una maggiore tendenza a essere asintomatici, quindi a innescare focolai silenziosi. I più temibili” spiega Marco Ajelli, matematico specializzato nella diffusione delle epidemie. Per questo la riapertura delle scuole dovrà avvenire all’insegna di regole rigorose: “Distanza, lavaggio delle mani e mascherina dai 3 anni” raccomanda Alberto Villani, presidente della Società italiana di pediatria (Sip). “La mascherina può essere tolta se si resta al banco, ma serve quando i bambini sono insieme. Loro non avranno grandi problemi. Diventerà un'abitudine come l'apparecchio o gli occhiali”.
16/07/2020

Ippolito - «La sanità pubblica ha fatto miracoli ma è mancata la catena di comando»

Corriere della Sera , 16/07/2020
Margherita De Bac
Nell’affrontare l’emergenza coronavirus “La sanità pubblica, ripeto pubblica, ha fatto miracoli. Soprattutto se consideriamo che è mancata una catena di comando unica, centralizzata, efficiente”. Lo afferma Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani, che spiega: “Nel caso di epidemie come questa, e più in generale per le malattie infettive, è necessario avere una catena di comando centrale. È difficile farlo con ventuno sistemi sanitari diversi, con la necessità di mediare e di concordare ogni decisione”. Il Covid-19, prosegue Ippolito, “è una malattia che nella gran parte dei casi non richiede ospedalizzazione, ma piuttosto la presa in carico domiciliare del malato da parte dei servizi territoriali, che in Lombardia — e non solo lì — non hanno funzionato come avrebbero dovuto: un po' per il definanziamento del sistema sanitario, ma anche perché in Lombardia, e non solo in Lombardia, negli ultimi anni il modello di sanità pubblica è stato svuotato a favore di un modello pubblico-privato di tipo assicurativo”.
15/07/2020

Speranza: l’emergenza c’è ma coinvolgeremo le Camere

Il Sole 24 Ore, 15/07/2020
Barbara Fiammeri
“Al momento nessuna decisione è stata assunta sulla proroga dello stato di emergenza: dovrà riunirsi il Cdm e il Parlamento dovrà essere pienamente protagonista del percorso decisionale”. Lo ha detto al Senato il ministro Roberto Speranza, che non ha fatto anticipazioni ma ha detto chiaramente che “l'emergenza non è finita” confermando l'intenzione dell'esecutivo di prolungare l’attuale status. L'interlocuzione con il Parlamento sarà “preventiva” ha sottolineato il ministro: “discuteremo, nuovamente sia alla Camera che al Senato, con uno specifico ordine del giorno, della eventuale proroga dello stato di emergenza” e sarà il premier Giuseppe Conte a intervenire in Parlamento.
15/07/2020

Ricciardi "L’Italia deve difendersi dai contagi Stop ai voli dagli Usa"

La Repubblica, 15/07/2020
Elena Dusi
Non abbiamo di fronte un virus indebolito. “Anzi, è una brutta bestia, evoluta per diffondersi. Ha trovato il giusto equilibrio: non tanto grave da impedire a molti infettati di circolare, ma pur sempre pericoloso” afferma Walter Ricciardi, professore di Igiene all'Università Cattolica di Roma e consigliere del ministro della Salute. Il virus sta tornando dall'estero, spiega Ricciardi: “a febbraio avevamo chiuso solo i voli diretti. Oggi blocchiamo anche chi viene da un paese a rischio con un volo indiretto. Abbiamo poi l'obbligo di quarantena per gli arrivi da fuori Schengen. Eppure sembra non bastare. Dovremmo chiudere i voli con alcuni Stati degli Usa. Quel che avviene lì è sconcertante. Il paese a cui tutti guardiamo per gli studi scientifici sul Covid è fuori controllo. Dobbiamo difenderci dai paesi che fanno poco o nulla per frenare il virus”.
Visualizzazione risultati 85-96 (di 7388)
 |<  <  4 5 6 7 8 9 10 11 12 13  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni