Edicola

26/11/2020

Adesso gli anziani apprezzano (e usano) la sanità digitale

Corriere Salute, 26/11/2020
Ruggiero Corcella
Prenotazioni online, video-consulti, app per monitorare la salute e le terapie: in tempo di pandemia gli italiani hanno imparato ad apprezzare la sanità digitale. Lo conferma una ricerca di mercato condotta da Deloitte su un campione composto da oltre seimila cittadini europei e da rappresentanti e manager di circa 20 organizzazioni operative in diversi settori industriali. Dai risultati emerge che “nove italiani su dieci riconoscono l'importanza dell'innovazione e della ricerca nell'ambito «Salute & Benessere», sia per continuare a gestire in maniera più efficiente le necessità sanitarie di sempre (come la cura dei malati cronici), sia per rispondere a nuovi bisogni e nuove sfide (telemedicina, accettazione telematica e monitoraggio da remoto, ad esempio). In generale, l'87% del campione intervistato dichiara di trovarsi a proprio agio con le tecnologie digitali” a prescindere dall’età: “più del 59% dei pensionati intervistati ha trovato le innovazioni in ambito sanitario non solo facili da usare ma anche utili.”
26/11/2020

Richeldi: «La diagnosi precoce può salvarci la vita»

Famiglia Cristiana, 26/11/2020
I numeri dei contagi ci dicono che stiamo andando nella giusta direzione, “anche se le fasi di decrescita di una epidemia sono sempre molto lente rispetto a quelle di crescita che, invece, possono essere molto rapide” afferma il professor Luca Richeldi, presidente della Società italiana di pneumologia e componente del Comitato tecnico scientifico. L'impatto del virus sull'organismo è invariato rispetto ai mesi scorsi, spiega Richeldi. “La differenza, sulla ridotta prognosi e ridotta mortalità, la fa l'anticipazione diagnostica. Oggi vediamo pazienti che arrivano più precocemente. E questo sia perché se ne sa di più, le persone sono più allertate rispetto ai sintomi, e sia perché le strutture sanitarie sono più preparate a rispondere”. Per quanto riguarda la prevenzione, Richeldi sottolinea che “il modo migliore per dare una mano al nostro sistema immunitario è usare la mascherina”.
25/11/2020

Falsi vaccini pericolosi venduti in rete" L’allarme del governo su porti e aeroporti

La Stampa, 25/11/2020
Tommaso Fregatti
In rete circolano vaccini illegali contro il Covid-19 prodotti in Cina, non testati e non sottoposti ai controlli della normativa comunitaria. Per evitare che questi vaccini contraffatti entrino anche in Italia, il direttore centrale dell'Agenzia delle Dogane, Marcello Minenna, ha innalzato i livelli di controllo dell'Agenzia sui carichi navali e aerei diretti nel nostro Paese. Tutte le autorità delle Regioni in cui si trovano porti e aeroporti strategici sono stati invitati a prestare la massima attenzione.
25/11/2020

Nel lockdown più violenze in casa sulle donne: si sono avuti 66 casi

Il Gazzettino, Rovigo , 25/11/2020
Roberta Merlin
Anche nel Polesine la convivenza forzata del lockdown è stata deleteria per molte donne, costrette a subire violenza senza la possibilità di allontanarsi dal proprio carnefice. Le farmacie si sono rese disponibili ad offrire un sostegno alle donne vittime di violenza domestica con la campagna "Diciamo no alla violenza sulle donne. Hai bisogno d'aiuto? Da oggi chiedi al tuo farmacista". L’iniziativa, che ha il patrocinio della Provincia di Rovigo, è ideata da Federfarma Rovigo in collaborazione con l’associazione Farmaciste insieme, l’Ordine dei farmacisti e il Centro antiviolenza del Polesine, cui vengono indirizzate le donne in difficoltà.
24/11/2020

Ranieri Guerra: "Terza ondata possibile Per evitare lo tsunami a Natale parenti stretti"

Il Fatto Quotidiano, 24/11/2020
“L'andamento epidemiologico di questo coronavirus è ciclico, sappiamo perfettamente come si comporterà" afferma Ranieri Guerra, direttore generale aggiunto dell'Organizzazione mondiale della sanità e membro del Comitato tecnico scientifico. “Il picco - spiega Guerra - si ha quando la curva inizia a scendere in maniera sostenuta. Siamo ancora in decelerazione. Per fortuna sta calando la pressione su terapie intensive e reparti. Purtroppo per i decessi ci vuole più tempo. Ma i numeri danno ragione alle chiusure mirate decise dal governo”.
24/11/2020

Gualtieri: «Rischi sulla crescita del 2021»

Il Messaggero, 24/11/2020
Le misure adottate per il contenimento per il Covid-19 avranno certamente un impatto sul quarto trimestre, che però non sarà tale da incidere in maniera macroscopica sui risultati del 2021. Lo ha dichiarato il ministro dell'Economia, Roberto GuaItieri, durante l’audizione sulla legge di Bilancio alle commissioni di Camera e Senato. Gualtieri ha spiegato che la previsione del Governo di -9% sul 2020, contenuta nella nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza, “lascia spazio per una caduta congiunturale nel quarto trimestre fino al 4%”.
23/11/2020

Speranza promette: «A fine gennaio arrivano i vaccini»

Libero, 23/11/2020
“Le prime dosi del vaccino in Italia ci saranno già a fine gennaio. Nella migliore delle ipotesi potremmo distribuirle a 1 milione e 700mila persone” afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza. Secondo Nicola Magrini, direttore generale dell'Agenzia Italiana del Farmaco, l'Italia dovrebbe riuscire a distribuire 10 milioni di dosi nei primi tre mesi del 2021. La maggior parte della popolazione, però, dovrà aspettare l'estate.
22/11/2020

Ippolito: «Stiamo attenti ai rischi delle festività. Contano i numeri»

Corriere della Sera, 22/11/2020
Margherita De Bac
“Senza misure cosiddette ‘non farmacologiche’, quali il distanziamento e la limitazione di movimento, non è possibile affrontare questa pandemia.” Lo afferma Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dello Spallanzani e componente del Cts, che commenta: “Il decremento dei contagi osservato è l'indicatore migliore dell'efficacia delle misure adottate nel nostro Paese, analogamente a quanto è avvenuto in altri Paesi europei che hanno avuto il coraggio di adottarle e mantenerle nonostante lamentele e proteste”.
21/11/2020

Richeldi - «Il sistema funziona Sarà l’ultimo Natale con queste privazioni»

Corriere della Sera, 21/11/2020
Il numero dei decessi e dei ricoveri è ancora alto, “ma non dobbiamo lasciarci prendere dallo spavento. Gli strumenti che abbiamo messo in campo stanno funzionando” afferma Luca Richeldi, presidente della Società italiana di pneumologia, primario al Policlinico Gemelli di Roma e componente del comitato tecnico scientifico (Cts). l’indice Rt comincia a calare e il merito è “di un grande gioco corale, scienziati, medici, ospedali, istituzioni. Ma soprattutto dei cittadini, che stanno rispettando le regole. Chi è in zona rossa con grande responsabilità sta facendo dei sacrifici anche per il bene di chi è in zona gialla. Sacrifici diseguali per il bene comune.”
20/11/2020

Il premier sul Natale «Baci, abbracci e feste sono impensabili»

Corriere della Sera , 20/11/2020
Monica Guerzoni
“Si rilevano i primi segnali positivi delle misure adottate”, ma “neppure gli scienziati si azzardano a dire quale sarà l'evoluzione della curva, per avere un quadro dobbiamo arrivare in prossimità. Non abbiamo la palla di vetro, ci stiamo preparando avari scenari”. Lo afferma il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il quale per le Feste si augura che “l'economia possa svilupparsi, che si possano fare acquisti e scambiarsi anche doni”. Ma per il resto questo Natale non potrà somigliare a quelli passati: “Baci, abbracci, festini e festone non sono pensabili, indipendentemente dalla curva” ammonisce il premier, richiamando tutti al “al buon senso” perché non accada quel che è successo in estate. “Una settimana di socialità scatenata significherebbe pagare a gennaio un innalzamento brusco della curva, in termini di decessi e stress sulle terapie intensive — avverte Conte —. Non ce lo possiamo permettere”.
20/11/2020

Un’iniezione di fiducia. Le incognite della corsa al vaccino

Internazionale, 20/11/2020
“In tutto il mondo sono in fase di sperimentazione clinica 48 vaccini, undici dei quali sono già nella fase finale dei test. Gli esperti concordano: un vaccino ci sarà, anzi ce ne saranno molti, e non dovremo aspettare ancora molto. Ma l'interrogativo centrale è un altro: il vaccino sarà la salvezza in cui tutti speriamo e riporterà tutto alla normalità? Oppure la situazione migliorerà solo leggermente, con un calo dei decessi e dei contagi, e dovremo continuare a portare la mascherina e osservare il distanziamento per altri due anni?” mai prima d’ora si erano investite così tante risorse in così poco tempo per raggiungere l’obiettivo della messa a punto di un vaccino in appena un anno a fronte degli 8-10 anni che si impiegano normalmente. “È un successo incredibile, ma anche un indizio di quello che ci aspetta. Perché il vaccino non sarà la bacchetta magica che farà svanire immediatamente la pandemia. È più probabile che, almeno all'inizio, la sua efficacia sarà moderata e che potrà proteggere dai sintomi più gravi del Covid-19 ma non azzerare la probabilità di contagio”.
19/11/2020

Mantovani "Un test ci dirà quanto la malattia sarà grave Ora abbiamo più armi"

La Repubblica , 19/11/2020
Elena Dusi
“Con i colleghi del Papa Giovanni XXIII di Bergamo – racconta l’immunologo Alberto Mantovani - abbiamo trovato un mattone del sistema immunitario legato alla forma grave della malattia (Covid-19 ndr). Può essere individuato con un esame semplice ed economico, un test sierologico che si aggiunge a quelli disponibili. Lo abbiamo provato su circa 150 pazienti da noi e a Bergamo. Livelli elevati di questa proteina sono associati a un altissimo rischio di aggravamento”. La scoperta è importante perché, spiega Mantovani, “in futuro servirà a dare i farmaci giusti a chi ne può beneficiare di più”.
Visualizzazione risultati 73-84 (di 100)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni