Edicola

26/02/2020

L’Oms: in Cina picco alle spalle, adesso l’epidemia rallenta

Corriere della Sera, 26/02/2020
Monica Ricci Sargentini
Per l'Oms la quarantena imposta in molte città cinesi per contrastare la diffusione del coronavirus ha funzionato: “II picco è stato tra il 23 gennaio e il 2 febbraio, ora l'epidemia rallenta”. A preoccupare, ora, è il diffondersi della malattia nel resto del mondo: al momento sono 40 i Paesi interessati con 2.689 contagi e 49 morti. Anche in Svizzera, Austria, Croazia, Spagna e Algeria sono stati registrati i primi casi di infezione. Nel complesso sono oltre 80 mila le persone ammalate, una cifra dieci volte superiore a quella registrata durante l'epidemia di Sars, mentre i decessi sono 2.713 contro i quasi 800 del 2003. E l'Oms lancia l'allarme: “Bisogna essere pronti a gestire questa situazione in una scala più grande, e bisogna farlo rapidamente”.
26/02/2020

Da noi 8.600 tamponi, in Francia meno di 500. Europa divisa dalle analisi sui pazienti sospetti

La Repubblica, 26/02/2020
Michele Bocci
L'Italia intende ridurre il numero di tamponi per la ricerca del coronavirus: secondo Walter Ricciardi, nominato consulente del ministero alla Salute, il tampone andrebbe fatto soltanto a chi ha sintomi di patologie respiratorie e in questi giorni sarebbero state analizzate troppe persone che non mostravano alcun segno di malattia. L'idea è che i contatti delle persone colpite possano essere tenuti a casa se non hanno sintomi.
26/02/2020

Conte: «È l’ora dell’unità nazionale. No a chi specula per avere voti»

Corriere della Sera, 26/02/2020
Monica Guerzoni
“Stiamo lavorando intensamente per raggiungere il primario obiettivo di scongiurare l'eventualità di una pandemia” afferma il premier Giuseppe Conte. “Il nostro modello sanitario può contare su competenze e professionalità di grande spessore. Dobbiamo essere estremamente attenti, ma non dobbiamo lasciarci intimorire ne’ drammatizzare oltremisura”. L'Oms, aggiunge Conte, “sta giustamente prestando attenzione all'evoluzione che la diffusione del virus sta avendo in Italia. Abbiamo in comune un obiettivo prioritario, la salute dei cittadini. Abbiamo da subito affrontato l'emergenza con misure adeguate e proporzionate, lavorando a stretto contatto con i massimi esperti nel campo virologico e siamo assolutamente determinati a circoscrivere la diffusione del virus. Quando avremo ricostruito la mappa genealogica del contagio potremo capire meglio l'origine della sua diffusione”.
24/02/2020

Mezza Italia in quarantena. Milano Chiusi Duomo e Scala assalto ai supermercati "Qui è come in guerra"

La Repubblica, 24/02/2020
Zita Dazzi
Dal Piemonte al Trentino, il Nord si ferma per il coronavirus: stop a scuole, uffici, atenei e cinema. Milano è vuota e silenziosa come ad agosto, anche se siamo a Carnevale e nel pieno della Settimana della Moda. La paura del contagio da coronavirus ha fatto prendere d'assalto i supermercati. Il Duomo chiuso ai turisti, le chiese senza messe, la Scala, il Piccolo, i cinema e i teatri tutti a luci spente.
24/02/2020

«Noi attivi Presidiamo il territorio»

Corriere della Sera Milano, 24/02/2020
Farmacie e farmacisti sono in prima linea nell’emergenza legata alla diffusione del coronavirus in Italia. In queste ore, dice il presidente di Federfarma, Marco Cossolo, “le nostre strutture restano primo presidio sul territorio: sottolineo l'esempio della collega rimasta sempre al lavoro in una delle aree a rischio”.
23/02/2020

Hans Kluge "In Italia i contagi sono un mistero Legami incerti con la Cina"

La Repubblica, 23/02/2020
Luca Fraioli
“Gli sforzi delle autorità italiane sono ammirevoli. Noi ci siamo offerti di lavorare insieme per dare il nostro supporto, per il bene dei cittadini italiani e della comunità internazionale” afferma Hans Kluge, direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità in Europa. L’esplosione di casi di coronavirus, commenta Kluge, “Non è una sorpresa. Lo abbiamo già osservato in altri paesi diversi dalla Cina. Però ora è molto importante capire come si sono svolti gli eventi, identificare e tracciare i contagi: occorre che le autorità sanitarie italiane si focalizzino su questo aspetto”.
23/02/2020

Malore improvviso fatale. Addio a Pasquale D`Avella

Il Resto del Carlino Ascoli, 23/02/2020
Daniele Luzi
È scomparso improvvisamente Pasquale D'Avella, 68 anni, presidente regionale di Federfarma Marche e anche dell'associazione dei titolari di farmacia della provincia di Ascoli. Nato ad Andria nel 1952, D'Avella era vice presidente nazionale del Sunifar, il sindacato dei farmacisti rurali, e dal 2017 faceva parte del direttivo di Federfarma nazionale, al fianco del presidente Marco Cossolo.
22/02/2020

Rezza: Il virus arriva da naso e bocca a meno di due metri. Attenti alla tosse

Corriere della Sera, 22/02/2020
Margherita De Bac
“Il virus penetra nelle alte vie respiratorie (naso e bocca) attraverso goccioline emesse da individui infetti con colpi di tosse e starnuti. Perché avvenga la trasmissione è necessario un contatto stretto, indicativamente trovarsi accanto a un malato a circa due metri di distanza in luoghi chiusi, un calcolo prudenziale” spiega Giovanni Rezza, responsabile malattie infettive ed epidemiologia dell'Istituto superiore di sanità. “Il fatto che adesso il Sars CoV 2 circoli in Italia non significa che si possa essere contagiati per strada o in luoghi aperti semplicemente sfiorando una persona già colpita. Anche per questa malattia infettiva respiratoria esistono i cosiddetti super diffusori, individui dotati di una carica virale superiore al normale ma anche in questi casi la trasmissione non prescinde da un contatto ravvicinato. Il termine di super diffusore non deve spaventare”.
21/02/2020

Commercio, in dieci anni chiusi 70mila negozi

Il Sole 24 Ore, 21/02/2020
Enrico Netti
Sono 70mila i piccoli negozi che hanno chiuso in Italia nell'arco di 11 anni, tra il 2008 e il 2019, passando da 574mila a circa 504mila unità. Una perdita del 12%, che però nei centri storici  supera il 14,3%. Anche nel comparto degli ambulanti, nello stesso periodo, si è registrata una diminuzione  del 14,2%. È invece a due cifre (+16,5%) la crescita di bar, take away, ristoranti e alberghi che superano i 347mila esercizi a fronte dei circa 298mila censiti nel 2008. C'è poi l'exploit dell'altro commercio, ovvero vendite online, porta a porta, per corrispondenza o con i distributori automatici: una nicchia che in dieci anni è più che raddoppiata. I dati sono contenuti nella quinta edizione del rapporto “Demografia d'impresa nelle città italiane” presentato da Confcommercio.
21/02/2020

Positivo al test del coronavirus: primo contagio in Lombardia

Corriere della Sera, 21/02/2020
Monica Ricci Sargentini
Covid-19, primo caso di contagio in Lombardia: un uomo di 38 anni è risultato positivo al test ed è ricoverato al reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Codogno, nel Lodigiano, per una grave insufficienza respiratoria. A fine gennaio sarebbe stato a cena con alcuni colleghi di ritorno dalla Cina. “Le persone che sono state a contatto con il paziente sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie” ha dichiarato l'assessore al Welfare Giulio Gallera. Il pronto soccorso dell'ospedale è stato chiuso per precauzione.
20/02/2020

Bimbi obesi, in 40 anni sono aumentati di 11 volte

Il Mattino, 20/02/2020
Lorenzo Calò
Il numero di bambini e adolescenti obesi è aumentato di 11 volte in 40 anni, passando da 11 milioni nel 1975 a 124 milioni. Pubblicità pressante di alimenti altamente calorici, sedentarietà, eccessivo consumo di cibo-spazzatura sono le principali cause. Questo scenario a livello globale ha modificato il concetto stesso di malnutrizione che oggi non viene più identificata in senso stretto come carenza di cibo, ma come eccesso di quello di bassa qualità. A denunciarlo è il Rapporto realizzato da Unicef, Organizzazione mondiale della sanità e Lancet, che vede l'Italia al 26esimo posto su 180 Paesi per la capacità di offrire ai suoi figli una buona qualità della vita sebbene non metta in campo sufficienti azioni per garantire loro un futuro sostenibile. L'analisi include un nuovo indice globale per valutare il benessere dei più piccoli in termini di salute, istruzione e nutrizione, e un indice di sostenibilità che si basa sulla misurazione delle emissioni di gas serra e sui divari di reddito. I primi cinque Paesi che assicurano le migliori condizioni di vita sono Norvegia, Repubblica di Corea, Paesi Bassi, Francia e Irlanda.
20/02/2020

Le note contribuiscono a sopportare il dolore E fanno calare l`ormone dello stress

Corriere Salute, 20/02/2020
Quando si prova dolore fisico, l'attenzione sembra concentrarsi tutta su quella piccola parte di noi stessi da dove si sprigiona il dolore, ed è come se tutto il resto del mondo sparisse. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista PIos One, l'ascolto di una musica conosciuta, anche se non fa parte del proprio genere preferito, può avere una qualche azione analgesica utile a superare momenti difficili.
Visualizzazione risultati 73-84 (di 7031)
 |<  <  3 4 5 6 7 8 9 10 11 12  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni