Edicola

03/11/2010

Le sfide a tutela degli utenti

Il Giornale, 03/11/2010
Il presidente dell'Antitrust Antonio Catricalà fa un bilancio dei primi vent'anni di attività dell'Antitrust. Tra i principali successi conseguiti, Catricalà annovera l'intervento sul mercato del latte in polvere per neonati, dove esisteva una situazione di cartello mentre ora vige la libera concorrenza con conseguente riduzione dei prezzi (il risultato è stato ottenuto anche grazie all'ingresso di Neolatte, il latte in polvere a prezzo europeo venduto nelle farmacie ndr).
30/10/2010

Dalla pre-ipertensione al pre-diabete, così diventeremo tutti pre-malati

Il Foglio, 30/10/2010
'Prevenire è meglio che curare' recita un vecchio slogan. Ma se il rischio viene medicalizzato e trasformato in patologia a sé stante, allora la salute è veramente in pericolo. Pre-ipertensione è la nuova diagnosi che sta per essere lanciata alla conferenza internazionale che si terrà a Vienna in febbraio. Di pre-ipertensione si parla per la prima volta nelle linee guida stilate nel 2003 dal Comitato nazionale statunitense sull'ipertensione, composto da un gruppo di clinici, ricercatori e docenti universitari, nelle quali si chiarisce che la pre-ipertensione non è una nuova malattia e che 'le persone identificate come pre-ipertese non sono da trattare con farmaci, ma vanno invitate ad adottare uno stile di vita che riduca il loro rischio'. Una precisazione che non frena l'apertura di fatto di una nuova fetta di mercato.
29/10/2010

Il business delle false malattie. Ecco i trucchi delle industrie per venderci farmaci inutili

La Repubblica, 29/10/2010
'Sul calendario - esordisce l'articolo - non sono rimasti più mesi, settimane o giorni liberi da malattie. Da prevenire, scoprire prima possibile, sconfiggere, studiare o raccontare a chi sta bene'. Gli appuntamenti 'in piazza' dedicati alle malattie sono 60 a livello nazionale e salgono a 300 se si considerano quelli a livello locale. 'Spesso l'invito agli screening e il messaggio che molti non sanno di avere una certa malattia - sostengono gli esperti - oltre ad avere effetti positivi, creano ansie e timori. E fanno consumare sempre più sanità'. 'Per far crescere il numero di persone a rischio - continua l'articolo - basta abbassare il limite della pressione, della glicemia o del colesterolo considerato pericoloso [...]. Negli anni Sessanta si era ipertesi con 160-90, negli anni Ottanta e Novanta con 140-90 e adesso con 120-80. si sposta un po' la soglia e milioni di persone vengono inserite tra coloro che devono prendere dei farmaci. Il colesterolo un tempo era considerato alto dai 240 in su, adesso anche ben al di sotto dei 200'.
28/10/2010

Più trasparenza sui farmaci erogati dai presidi pubblici

Il Giornale Dossier 'Sanissimi', 28/10/2010
Intervista sulla spesa farmaceutica al presidente di Federfarma Nazionale Annarosa Racca, che sottolinea come la spesa che passa attraverso la farmacia sia strettamente monitorata dalle istituzioni, mentre la stessa trasparenza non esiste per la spesa farmaceutica che passa attraverso il canale ospedaliero.
28/10/2010

Webcam e mail con le ricette, se il medico visita via Internet

Corriere della Sera, 28/10/2010
In Francia un recente decreto autorizza le visite mediche online, effettuabili con l'ausilio di una web-cam; le prescrizioni saranno inviate per e-mail al paziente o direttamente al farmacista. Secondo il ministro della Salute francese, l'iniziativa permetterà di ovviare alla carenza di camici bianchi nelle regioni più periferiche.
27/10/2010

Sicilia sulla via del rientro

Il Sole 24 Ore, 27/10/2010
Tra il 2007 e il 2009 il disavanzo della spesa sanitaria in Sicilia è migliorato dell'11,3 per cento. Il dato positivo è messo in evidenza da una ricerca della Fondazione Res (Istituto di Ricerca su Economia e Società in Sicilia), che ha confrontato le sanità regionali in funzione di un indice che tiene conto sia dei costi, sia della qualità delle prestazioni erogate.
27/10/2010

Sbloccati i fondi in Campania - Nelle casse del Lazio mancano 1,6 miliardi

Il Sole 24 Or, 27/10/2010
Il governo promuove il piano di rientro dal deficit della spesa sanitaria presentato dal governatore della Campania Stefano Caldoro e sblocca circa un miliardo per finanziare le casse di ASL e ospedali. Promosso anche il piano di rientro della Regione Lazio, che sblocca i fondi Fas e risorse per oltre un miliardo. Tuttavia, almeno per il 2010, scatta l'aumento di Irpef e Irap: un esame più approfondito del bilancio ha infatti portato alla luce un ulteriore buco di 1,6 miliardi.
26/10/2010

Sacrifici per tutti?

Notiziario Chimico Farmaceutico, 26/10/2010
L'articolo riporta i commenti dei rappresentanti della filiera del farmaco agli emendamenti all'articolo 11 della manovra Finanziaria. Nel suo intervento, il presidente di Federfarma Nazionale Annarosa Racca sottolinea come la norma approvata apra le porte a un confronto per rivedere i criteri di remunerazione della farmacia e per avviare il rinnovo della Convenzione, nell'ambito della quale si dovranno prevedere modalità omogenee per l'attuazione della distribuzione per conto.
24/10/2010

A luglio in farmacia meno spesa e più ticket

Il Sole 24 Ore, 24/10/2010
I dati di spesa farmaceutica pubblica relativi ai primi sette mesi dell'anno, attualmente all'esame dell'AIFA, confermano i trend già delineati nei mesi precedenti: la spesa netta pubblica in farmacia continua a calare, registrando un -2,06% rispetto allo stesso periodo del 2009. aumentano invece il numero delle ricette e il gettito proveniente dai ticket posti a carico dei cittadini. 'In senso diametralmente opposto - sottolinea l'articolo - hanno viaggiato invece la spesa ospedaliera e la distribuzione diretta dei farmaci da parte di ASL e ospedali. Il tetto del 2,4% sulla spesa sanitaria totale è stato pressoché raddoppiato: a luglio era al 4,7%, con un rosso di 1.478 miliardi'.
22/10/2010

Sicilia premiata dai costi standard

Sole 24 ore, 22/10/2010
Federalismo. L'impatto della spesa sanitaria in quattro regioni: in Liguria le maggiori rinunce. In attesa del federalismo fiscale, i tecnici misurano guadagni e perdite di ASL e ospedali con simulazioni di costi standard sanitari e di benchmark. Vincerebbe la Sicilia, perderebbe la Liguria. Con 103 euro a testa in meno per i cittadini liguri e una perdita complessiva per la Regione di 166 milioni. Viceversa, 36 euro in piu' per ogni cittadino siciliano e un guadagno per l'isola di 185 milioni.
22/10/2010

Spesa farmaceutica. Trasparenza e segnali incoraggianti , ottobre 2010

Dossier - Il Giornale, 22/10/2010
"La spesa farmaceutica non è un investimento a fondo perduto ma serve a migliorare la qualità della vita, la prevenzione e a ridurre altre voci di spesa." In una lunga intervista Elisabetta Borachia, presidente dell'Unione ligure dei titolari di farmacia, indica i dati di spesa per farmaci nella sua Regione e osserva che, applicando il criterio della popolazione pesata (cioè considerando l'elevato numero di anziani nella regione), la spesa farmaceutica ligure è al di sotto della media nazionale. La spesa farmaceutica convenzionata - sulla quale la pubblica amministrazione sembra concentrare tutta la sua attenzione - è in calo mentre non altrettanto si puo' dire per quella ospedaliera, in costante e incontrollato aumento come altre voci di spesa della sanità, conclude Elisabetta Borachia.
21/10/2010

Ecco la farmacia dei servizi. Al parere delle Regioni i tre schemi di decreto attuativo

Il Sole Sanità, 21/10/2010
"La farmacia potrà diventare un presidio in cui il cittadino, oltre ai farmaci, troverà una serie di servizi aggiuntivi di alta valenza sociosanitaria" afferma Annarosa Racca, presidente di Federfarma "ancora di piu' la farmacia diventerà un punto di riferimento per la salute degli italiani e soprattutto delle categorie piu' deboli, anziani e malati cronici". I decreti attuativi della riforma che punta alla creazione della farmacia dei servizi sono stati trasmessi al parere della conferenza Stato Regioni, resta ancora da risolvere l'argomento remunerazione, voce rinviata al tavolo per il rinnovo della Convenzione farmaceutica.
Visualizzazione risultati 7261-7272 (di 7330)
 |<  <  602 603 604 605 606 607 608 609 610 611  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni