Edicola

07/12/2020

Ma l'influenza potrebbe frenare il piano d'attacco contro il Covid

Il Giornale, 07/12/2020
Enza Cusmai
La campagna vaccinale anticovid prevista da gennaio dell'anno prossimo potrebbe subire una battuta d'arresto per l'influenza, la spiacevole malattia di stagione che piazza a letto almeno una settimana milioni di italiani ogni anno e miete non poche vittime tra le persone fragili. Quest'anno, prevede il virologo Fabrizio Pregliasco, il picco arriverà a gennaio e proseguirà fino a febbraio, proprio quando sarà operativo il piano anticovid, che potrebbe inciampare proprio al suo esordio.
05/12/2020

Rientri, vacanze, pranzi. Tutti i dubbi delle Feste: cosa possiamo fare

Corriere della Sera, 05/12/2020
Il Dpcm firmato giovedì dal premier Giuseppe Conte era uno dei più attesi di questi ultimi dieci mesi di pandemia da Covid-19 perchè contiene tutte le misure di contenimento in vista delle festività natalizie e rivoluziona la tradizione e le abitudini familiari del Paese. Il governo si è spaccato sulle regole ancor più sulle deroghe, che alla fine saranno pochissime: alla luce dei numeri dei contagi e della sofferenza delle strutture ospedaliere ha prevalso il timore, sostenuto dagli scienziati, che feste sregolate e vacanze sulla neve possano favorire l'arrivo a gennaio di una terza ondata di contagi.
04/12/2020

Ricciardi - «Divieti per evitare altre tragedie così fermeremo la terza ondata»

Il Messaggero, 04/12/2020
Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, invita a mantenere altissima la guardia, anche durante le feste. Non dobbiamo commettere gli stessi errori degli Stati Uniti che, come conseguenza degli spostamenti e degli incontri familiari per il Giorno del Ringraziamento, hanno visto aumentare vertiginosamente casi positivi, ricoveri e vittime. “La limitazione degli spostamenti nei giorni di festa è indispensabile se si vogliono fermare i contagi, tenendo conto dei dati attuali di diffusione del virus e dei decessi. Gli Stati Uniti continuano a fare tutta una serie di errori, e si avviano ad avere una situazione terrificante, per stessa dichiarazione ieri delle autorità sanitarie: vanno verso i 450 mila morti. Si tratta della loro più grave crisi di sanità pubblica della storia”.
04/12/2020

La denuncia del Censis: un italiano su due rinuncia a curarsi in privato

MF, 04/12/2020
Marco Capponi
Di fronte all’insorgere di malattie croniche, il 52% degli italiani è costretto a rinunciare alle cure private e il 27% ricorre a prestiti e credito al consumo. Nel 2019 la spesa sanitaria privata pro-capite media è pari al 3,31% del reddito disponibile, ma passa al 7,17% per gli over 60. Il quadro emerge da un recente rapporto Censis. Per le persone non più autosufficienti il valore è del 9,77%: gli analisti definiscono questa incidenza «catastrofale». E mentre i cittadini che hanno stipendi elevati possono considerare la spesa sanitaria privata come residuale (0,69% per ingressi superiori ai 100 mila euro), per i più poveri il peso è insostenibile.
03/12/2020

Mantovani: "I vaccini e noi: che fare"

Corriere della Sera, 03/12/2020
Silvia Turin
Sul vaccino “condividiamo l'idea di un'approvazione accelerata, perché non possiamo dimenticare il contesto: le vittime numerosissime e i problemi di salute che verranno, dato che stimiamo che pagheremo un caro prezzo negli anni in termini di incidenza di tumori” afferma l’immunologo Alberto Mantovani. “Ci sono una serie di passaggi burocratici che sono stati snelliti, ma non si sono saltate tappe: i vaccini in dirittura d'arrivo saranno stati sperimentati su decine di migliaia di persone, con effetti collaterali a tutt'oggi accettabili”. Per quanto riguarda l’efficacia dei vari vaccini, “con i dati di due soli mesi di osservazione nella Fase 3 non possiamo fare confronti. Abbiamo bisogno di una protezione che duri almeno una stagione invernale” prosegue Mantovani. “Non esiste il vaccino "migliore" ed è bene che ce ne siano diversi, perché nessuno singolarmente protegge il cento per cento dei soggetti; inoltre, ci possono essere bisogni differenti, sia dal punto di vista logistico che fisiologico. Nel continente africano è difficile assicurare la catena del freddo per la conservazione e alcuni vaccini contro influenza sono disegnati ad hoc per gli anziani”.
02/12/2020

Se Amazon entra in farmacia

Panorama, 02/12/2020
Laura Della Pasqua
Il lockdown ha determinato un incremento netto degli acquisti sul web. Nel primo semestre le vendite in farmacia sono diminuite del 4,3%; i farmaci sono calati del 5%, gli integratori del 3,1% e i prodotti di automedicazione del 6,3%. : “Sono dati preoccupanti  - commenta il segretario nazionale di Federfarma Roberto Tobia - perché testimoniano che una grossa fetta di questo mercato si è spostate sull'on line. È un trend che non va nell'interesse della salute pubblica. Le medicine non sono caramelle. Solo il farmacista sa consigliare il paziente nella scelta migliore e più adatta a lui. Anche i prodotti di uso comune, come gli integratori, possono interferire con altri. Agire con leggerezza può avere conseguenze gravi. Si rischia di far passare il messaggio che acquistare un farmaco è come comprare un oggetto qualsiasi”.
02/12/2020

L’intelligenza artificiale di Google ha risolto l’enigma della biologia

Corriere della Sera, 02/12/2020
Paolo Virtuani
Per la biologia molecolare capire come una proteina si piega su se stessa è un obiettivo cruciale. La forma finale che assume, infatti, condiziona le proprietà della proteina sotto l'aspetto fisiologico e patologico. Nel 1969, un biologo molecolare americano disse che non sarebbe stata sufficiente la durata dell'universo per trovare quella corretta tra tutte le combinazioni possibili in cui una proteina si può ripiegare. Con l'intelligenza artificiale (AI), invece, è oggi possibile modellare in 3D, con una precisione superiore al 90%, il piegamento di una proteina a partire da una sequenza monodimensionale di aminoacidi, i «mattoni» che la costituiscono. Questa scoperta favorirà la creazione di nuovi farmaci e la comprensione di dettagli che ancora ci sfuggono nella biologia e nella struttura di componenti essenziali per la vita come le proteine.
01/12/2020

Sos farmacie, mancano i vaccini influenzali

Il Sole 24 Ore, 01/12/2020
“Mancano le dosi di vaccino influenzale in diverse Regioni, innanzitutto per le categorie protette: over 65, malati cronici e bimbi sotto i 6 anni” scrive Il Sole 24 Ore. “Ma a campagna vaccinale già inoltrata anche le farmacie non hanno ricevuto il vaccino antinfluenzale - almeno 1,25 milioni di dosi - da destinare alla popolazione attiva (tutti gli altri). È una penuria che si riscontra in tutta Italia, fatta eccezione per pochi esempi virtuosi come Lazio ed Emilia Romagna, dove le farmacie hanno potuto distribuire il vaccino alle persone che, pur non appartenendo alle categorie a rischio, desiderano sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale”. Alcune organizzazioni territoriali di Federfarma, “con grande senso di responsabilità sociale” sottolinea il presidente di Federfarma Marco Cossolo “hanno ceduto le poche dosi ricevute per la popolazione attiva alle strutture pubbliche, che non ne avevano a sufficienza per vaccinare le persone appartenenti alle categorie a rischio”.
01/12/2020

Spesa sanitaria, ultimi nella Ue

Il Sole 24 Ore , 01/12/2020
L’Italia è tra i Paesi che investono di meno nella Sanità in Europa. Lo confermano gli ultimi dati relativi al confronto sulla spesa sanitaria dei Paesi membri dell’Ocse pubblicati nel report annuale Health at Glance. Se si valuta, ad esempio, la spesa pro capite a parità di potere d'acquisto il nostro Paese nel 2019 ha fatto registrare una spesa di 2.473 euro per ciascun italiano. Una cifra più bassa della media Ocse, che è di 2.572 euro, e molto inferiore rispetto a Paesi come Francia e Germania che, rispettivamente, segnano valori di spesa sanitaria pro capite di 3.644 euro e 4.504 euro.
30/11/2020

I farmaci in era Covid: meno antibiotici, su vitamine e calmanti

Il Sole 24 Ore, 30/11/2020
Michela Finizio
A causa del Covid, molte patologie non sono state diagnosticate e pazienti, anche gravi, non sono stati ricoverati e trattati farmacologicamente. Per questo nel periodo gennaio-settembre 2020 i dati Iqvia registrano un calo nel consumo di farmaci ospedalieri. A questo dato si affianca la flessione degli acquisti in farmacia (-2,5% rispetto allo stesso periodo del 2019). In particolare, c'è stata una riduzione del 3,6 % dei farmaci su ricetta (mercato «etico») e dell'1,1% nel comparto «consumer», dove a sostenere le vendite sono state soprattutto mascherine, gel igienizzanti e prodotti a base di vitamina C.
29/11/2020

Come far cambiare idea a chi ha paura del vaccino anti Covid

Domani, 29/11/2020
Mario Macis
I risultati preliminari degli studi clinici dei vaccini anti-Covid hanno generato un certo ottimismo, ma la strada è tutt’altro che in discesa. Oltre alle sfide legate i tempi di produzione e alle modalità della distribuzione, affinché il vaccino produca la cosiddetta "immunità di gregge" occorre che un numero sufficientemente elevato di persone decida di vaccinarsi. Secondo un recente sondaggio di Swg, quasi il 40% degli italiani non ha intenzione di fare il vaccino; un altro sondaggio di Ipsos-Mori rivela che solo il 24% della popolazione sarebbe disposto a vaccinarsi immediatamente, percentuale che sale al 53% includendo che lo farebbe entro tre mesi dalla messa in commercio del vaccino.
28/11/2020

«Vaccino anti Covid-19 La sfida è la logistica»

Corriere della Sera, 28/11/2020
Lorenzo Nicolao
Il problema dei vaccini anti-Covid allo studio “non è solo una questione di efficacia, ma anche la capacità di distribuire correttamente un quantitativo di dosi che mai era stato raggiunto prima” afferma Ornella Barra, Co-Chief Operating Officer di Walgreens Boots Alliance. “Per un'immunità di gregge globale il numero di persone vaccinate dovrebbe raggiungere i 5 miliardi, quando solo in Italia il vaccino antinfluenzale lo scorso anno è stato somministrato a meno di un sesto della popolazione”.
Visualizzazione risultati 61-72 (di 100)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni