Edicola

13/10/2011

E Tremonti presenta i tagli ai colleghi

Il Corriere della Sera, 13/10/2011
Enrico Marro
Il Ministro ha illustrato ieri al Premier la legge di Stabilità all'esame del Consiglio dei Ministri di stamani e ha esaminato i dossier dei ministeri. I ministeri inadempienti, quelli che non hanno indicato come intendono ripartire le riduzioni di spesa di loro spettanza, saranno oggetto di tagli  lineari.  Prosegue intanto il lavoro di preparazione del decreto sviluppo che dovrebbe essere approvato entro il 20 ottobre. Ieri ci sono state nuove riunioni al ministero dello Sviluppo economico che coordina i lavori.
13/10/2011

Draghi: l'Italia deve salvarsi da sola

Il Sole 24 ore, 13/10/2011
Rossella Bocciarelli
Per il governatore della Banca d'Italia, e prossimo presidente della Banca Comune Europea,  Mario Draghi, i decreti attuativi previsti dalla manovra devono essere promulgati senza indugio, specie  quelli che comportano una riduzione della spesa corrente.   Tra gli interventi fondamentali per lo sviluppo Draghi enumera la giustizia civile, il sistema formativo, la concorrenza, soprattutto nei servizi e nelle professioni, le infrastrutture, la spesa pubblica, il mercato del lavoro, il sistema di protezione sociale.
12/10/2011

Bocciato il rendiconto dello Stato

Il Sole 24 ore, 12/10/2011
A causa delle numerose assenze nella maggioranza, l'Aula Camera per un voto non approva il primo articolo del rendiconto generale dello Stato per il 2010. Al momento del voto era assente, fra gli altri,  il ministro dell'Economia Tremonti, che ha escluso motivazioni politiche all'assenza.
12/10/2011

Maggioranza in ordine sparso

Il Sole 24 ore, 12/10/2011
Li.P.
Il brutto scivolone politico della bocciatura sul rendiconto da molti è definito solo un assaggio di quello che potrebbe accadere sul decreto per la crescita, scrive il quotidiano osservando che "di assaggi ce ne sono stati molti perchè nelle riunioni fatte fin qui non si è ancora arrivati a nulla. E sul tavolo restano tre questioni aperte: pensioni, patrimoniale, condono fiscale." Le molte divergenze sono ampliate dal braccio di ferro sulla scelta del Governatore della Banca d'Italia, su cui pesa la distanza tra Berlusconi e Tremonti.
12/10/2011

L'Europa contraria al condono

Corriere della Sera, 12/10/2011
Antonella Baccaro
La bocciatura dell'ipotesi di condono da parte dell'Unione Europea è arrivata mentre alla Camera il Governo veniva battuto sul rendiconto 2010. Il dibattito sulla sanatoria, ha fatto sapere Bruxelles, mina la credibilità della lotta all'evasione. In mattinata la riunione al ministero Sviluppo, alla quale hanno partecipato, oltre al ministro Paolo Romani, i ministri Renato Brunetta (Pubblica Amministrazione) e Altero Matteoli (Infrastrutture), "è servita a mettere a punto la parte del decreto "a costo zero" che comprenderebbe le liberalizzazioni, gli incentivi fiscali per le infrastrutture e forse il piano-casa Brunetta".
12/10/2011

Gli italiani chiedono riforme per la crescita

Il Sole 24 ore, 12/10/2011
Lina Palmerini
Da un sondaggio IPSOS realizzato per il Sole 24 ore emerge che gli italiani sono molto preoccupati per l'economia (oggi l'81% contro il 70%-76% di un anno fa). La percezione dell'emergenza si fa piu' nera e gli italiani ritengono che governo e opposizione non sono all'altezza di affrontare l'emergenza e rilanciare la crescita mentre sarebbe gradito un nuovo governo di transizione o larghe intese. Relativamente al prossimo decreto sviluppo il 34%  pensa sia un provvedimento "importante ma fuori tempo (15%)" e che si rivelerà un "annuncio come tanti fatti in passato (19%)".
11/10/2011

Caos sullo sviluppo, spunta la mini-patrimoniale

La Repubblica, 11/10/2011
Valentina Conte
E' ancora battaglia sul condono fiscale e mentre le tensioni si acuiscono e nessuno ancora esclude una patrimoniale anche in versione "mini", slittano sia il decreto sviluppo che la legge di stabilità (che dovrebbe essere approvata entro il 15 ottobre di ogni anno). Tra i motivi del ritardo anche il braccio di ferro tra i dicasteri sui tagli da 7 miliardi decisi dalle manovre estive. Il ministro dell'Economia Tremonti, dopo un lungo vertice con Bossi nella sede della Lega, fa trapelare che i soldi non ci sono, il decreto sara' a "costo zero" per la semplificazione e le liberalizzazioni, cosi' come delineato da lui stesso prima di essere escluso dalla cabina di regia sul provvedimento per la crescita affidata al ministro per lo Sviluppo economico Paolo Romani.
11/10/2011

Quando faccio le (auto)analisi?

Glamour, 11/10/2011
Il presidente di Federfarma Genova, Giuseppe Castello, in una breve intervista al mensile di ottobre spiega al lettore l'utilità dei test effettuabili nelle farmacie ai fini del monitoraggio e della prevenzione.
11/10/2011

Farmaci da banco on line: no grazie!

Aboutpharma, 11/10/2011
Dipartimento ricerche sulla Salute Gfk Eurisko
Dai risultati di una indagine Gfk Eurisko sull'acquisto on line dei farmaci da automedicazione risulta che l'acquisto sul web dei farmaci OTC è poco interessante perchè non sembra rispondere ai bisogni primari dell'automedicazione: avere a disposizione il farmaco nel momento del bisogno, avere un consiglio esperto dal farmacista, essere garantiti sulla qualità e sicurezza dei prodotti. Solo 1 italiano su 8 appare oggi disponibile all'acquisto on line dell'OTC.
10/10/2011

Farmacie, il liberismo non offre buone garanzie

La Repubblica, Affari&Finanza, 10/10/2011
Annarosa Racca
In risposta a un articolo pubblicato il 26 settembre, il presidente di Federfarma Annarosa Racca osserva che la farmacie, come tutte le attività di interesse pubblico e come sostenuto dalla Corte Costituzionale, hanno bisogno di regole  e che la normativa italiana sulle farmacie è apprezzata anche dalla Corte di Giustizia Europea in quanto assicura massima garanzia ai cittadini.
Il numero delle farmacie in Italia confrontato al numero degli abitanti è in linea con quello medio degli altri Paesi Europei;  il liberismo di Crispi creò dannose concentrazioni di farmacie e Giolitti dovette intervenire per ripristinare regole che assicurassero capillarità.  Racca controbatte con puntualità anche all'ipotesi, ventilata dall'articolo, di un vantaggio occupazionale derivante dalla liberalizzazione dei farmaci C con ricetta, ricordando che la laurea in farmacia è oggi una delle piu' richieste e da' le migliori opportunità occupazionali.
10/10/2011

Decreto sviluppo. Nel PDL non ci crede un elettore su tre

Corriere della Sera, 10/10/2011
Renato Mannheimer
Da un sondaggio commissionato all'Ispo dal Corriere della Sera risulta che "nell'insieme lo stato dell'opinione pubblica appare sempre piu' negativo. Al pessimismo che caratterizza gli scenari futuri, si accompagna il sempre piu' scarso consenso verso le istituzioni. A meno che queste ultime non sappiano dare in tempi brevi un segnale forte in grado di invertire il trend di sfiducia che connota oggi il Paese."  Tre italiani su quattro ritengono che i provvedimenti che il governo prenderà saranno in larga misura inefficaci a rilanciare l'economia. L'atteggiamento di sfiducia riguarda anche  i votanti del PdL (34%) e della Lega (70%). La metà degli intervistati  ritiene probabile che l'Italia finisca in una crisi simile a quella della Grecia.
09/10/2011

Le cure a domicilio aumentano e funzionano

Corriere della Sera, 09/10/2011
Maria Giovanna Faiella
Un rapporto dell'Osservatorio sulle "Cure a casa" della Fondazione Istud conferma che la casa rimane il luogo ideale per ricevere trattamenti medici, terapie o riabilitazione da personale qualificato e che i cittadini sarebbero anche disposti a pagare un contributo al SSN pur di evitare il ricovero in ospedale.  Un editoriale pubblicato sulla rivista New England Journal of Medicine ha individuato 5 fattori trainanti per lo sviluppo delle cure domiciliari: età crescente della popolazione, aumento della cronicità, progressi tecnologici della strumentazione, elevato consumo di risorse sanitarie, necessità di contenimento dei costi. Secondo l'analisi con le cure domiciliari la qualità di vita del paziente migliora senza comportare tassi di mortalità superiori a quelli delle cure ospedaliere.
Visualizzazione risultati 6733-6744 (di 7278)
 |<  <  558 559 560 561 562 563 564 565 566 567  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni