Edicola

26/09/2019

Blufi, salvato dopo un controllo in farmacia

Giornale di Sicilia, Palermo, 26/09/2019
Antonio Giordano
Un uomo si reca nella farmacia rurale di Blufi (PA) per fare un elettrocardiogramma perché, pur non avendo mai sofferto di cuore, nel corso della giornata ha avuto «alcuni strani fastidi». Dal teleconsulto con un cardiologo di Brescia emerge che il paziente ha un blocco atrioventricolare di grado severo in corso. L’uomo viene trasportato al pronto soccorso di Cefalù, dove viene ricoverato in terapia intensiva e sottoposto all’impianto di un pace-maker. Blufi è una delle 42 farmacie rurali della provincia di Palermo che hanno aderito al progetto Federfarma-Sunifar-Teva di telecardiologia h24 tramite 16 elettrocardiografi ospedalieri itineranti collegati con i cardiologi dell'Università di Brescia. La vicenda è un chiaro esempio del fondamentale ruolo svolto dalla Farmacia dei Servizi sul territorio, in particolare nelle aree rurali.
25/09/2019

La spesa dello Stato continua a correre. In 2 anni salita del 5%

Corriere della Sera, 25/09/2019
Federico Fubini, Mario Sensini
Nelle previsioni di spesa pubblica, per tre anni (fino al 2021) le uscite correnti dello Stato risultano più alte di 48,7 miliardi rispetto a quanto stimato per lo stesso periodo appena diciotto mesi fa. È quanto risulta dal confronto dei Documenti di economia e finanza, o Def, pubblicati nell'aprile del 2018 (governo di Paolo Gentiloni) e in quello del 2019 (primo governo di Giuseppe Conte). In sostanza la spesa corrente quest'anno sarà più alta di una decina di miliardi rispetto a quanto sembrava possibile diciotto mesi fa; quindi in ciascuno dei prossimi due anni sarà superiore di circa venti miliardi. Se lasciata a se stessa, questa tendenza minaccia di consegnare nel 2021 un debito pubblico che metterebbe in dubbio la tenuta di prezzo dei titoli di Stato e il già precario equilibrio dell'economia italiana.
25/09/2019

Seno, al via la campagna "Nastro Rosa"

Il Messaggero, 25/09/2019
Torna a ottobre il mese dedicato al tumore al seno: milioni di persone in tutto il mondo indosseranno il Nastro Rosa e centinaia di monumenti si illumineranno per ricordare l'importanza della prevenzione e sostenere la ricerca sul cancro al seno. L’iniziativa ha il patrocinio, tra gli altri, di Federfarma. Per sostenere la ricerca AIRC  si possono acquistare le spillette nastro rosa nelle farmacie aderenti all’iniziativa, il cui elenco è disponibile sul sito www.nastrorosa.it
25/09/2019

La farmacia cambia: al banco si controllerà il rispetto delle cure

La Stampa, 25/09/2019
Alessandro Mondo
Prevenzione primaria dell'ipertensione arteriosa e rispetto della terapia da parte dei pazienti in cura con anti-ipertensivi; rispetto della terapia di pazienti in cura con medicinali prescritti per la Broncopneumopatia cronica ostruttiva; monitoraggio del tempo di protrombina da parte di pazienti gestiti presso i centri TAO (Terapia Anticoagulante Orale); attività di back office per agevolare l'accesso e l'utilizzo del Fascicolo sanitario elettronico. Questi i servizi offerti dalle farmacie piemontesi sulla base dell’accordo tra Regione, Federfarma e Assofarm, che proroga e allarga l'applicazione di alcuni progetti pilota relativi alla farmacia dei Servizi. Confermati la distribuzione per conto, il coinvolgimento delle farmacie nelle campagne vaccinali, la sperimentazione sui dispositivi per diabetici e le condizioni relative all'erogazione dei presidi per incontinenza.
25/09/2019

In calo i casi di tumore: 2 mila in meno in un anno. E uno su quattro guarisce

Corriere della Sera, 25/09/2019
Adriana Bazzi, Vera Martinella
I casi di tumore in Italia diminuiscono. Migliora la sopravvivenza, ovvero chi si ammala convive più a lungo con la malattia. Aumentano le guarigioni. E cala la mortalità grazie ai successi della ricerca scientifica, alle nuove terapie, alle diagnosi sempre più precoci. Complessivamente nel nostro Paese ogni giorno circa mille persone ricevono una nuova diagnosi di tumore maligno: nel 2019 sono state stimate 371 mila nuove diagnosi (196 mila negli uomini e 175 mila nelle donne): 2.000 in meno rispetto al 2018 (373 mila). I dati sono contenuti nel rapporto “I numeri del cancro in Italia 2019”, presentato al ministero della Salute.
24/09/2019

Conte frena sulle tasse: «Non creiamo panico». Tregua con i rosso gialli

Il Messaggero, 24/09/2019
Michele di Branco
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte assicura che non ci saranno nuove tasse. “L'obiettivo del governo - spiega il premier - è molto chiaro: non far aumentare l'Iva e liberare risorse per il cuneo fiscale. Questi fondi che andremo a recuperare saranno a favore dei lavoratori: vogliamo fare in modo che i lavoratori abbiano in busta paga più soldi da spendere. Lo spread che si abbassa ci consente di recuperare migliaia di risorse – aggiunge Conte - e altre arriveranno dalla spending review”.
24/09/2019

Il check-up? Si fa in farmacia

La Repubblica Salute, 24/09/2019
Simone Valesini
“Per la nostra professione è un periodo di grande cambiamento, legato a una più ampia trasformazione del mondo della salute” afferma Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma. “Quello che ci viene chiesto, sempre più spesso, è di fornire servizi a cui i cittadini stentano a trovare risposta nelle istituzioni sanitarie”. Da qui lo sviluppo della Farmacia dei servizi, che prevede, tra l’altro, l’offerta di prestazioni di telemedicina: “Un progetto importante in questo campo – spiega Tobia - è quello che abbiamo organizzato come Federfarma in convenzione con HTN Virtual Hospital, la Società per la Salute Digitale e la Telemedicina e l'Università di Brescia, a cui hanno aderito oltre 4.500 farmacie”.
24/09/2019

Più valore al ruolo sociale delle rurali

Tema Farmacia, 24/09/2019
Proprio laddove servono di più i servizi in farmacia, cioè nelle zone rurali e nelle aree interne, “ci sono difficoltà strutturali maggiori per realizzarli” afferma Silvia Pagliacci, presidente del Sunifar. “È importante riuscire in qualche modo a mediare, perché teniamo molto al fatto che gli standard regionali siano rispettati, riflettano qualità e forniscano risultati affidabili e riproducibili” continua Pagliacci, che sottolinea: “C'è bisogno di un supporto economico, occorre rivedere e potenziare il sistema delle agevolazioni a favore delle farmacie a basso fatturato, garantire condizioni agevolate per l'accesso ai servizi, a partire dalla rete internet, e per la fornitura delle apparecchiature necessarie per effettuare in farmacia test diagnostici, prestazioni di telemedicina e campagne di prevenzione”.
23/09/2019

Iva, idea del governo: stop aumenti ma via alla riforma delle aliquote

Il Messaggero, 23/09/2019
Luca Cifoni
Il governo sta ipotizzando di riformare le aliquote Iva, una volta scongiurato l'aumento. E nell'aggiornamento al Def il deficit salirebbe sopra il 2%, ma solo in accordo con Bruxelles. Il governo Conte bis, infatti, prima di determinare gli obiettivi di finanza pubblica vuole confrontarsi  con la Ue, adottando un metodo di lavoro opposto a quello della legislatura precedente.
23/09/2019

Oggi i conti nazionali, l’Istat rivede il Pil

Il Messaggero, 23/09/2019
L'Istat cambia i criteri di calcolo del Pil per migliorare e rendere ancora più precise le stime sulla ricchezza prodotta nel Paese. Oggi verrà pubblicata una nuova versione dei conti economici nazionali con i dati sul 2018 e la ricostruzione delle serie storiche sulla base dei nuovi criteri. Numeri fondamentali, sui quali viene calcolato il cruciale rapporto fra deficit e Pil e debito e Pil.
22/09/2019

Manovra, l’Ue mette i paletti sul deficit: "Flessibilità possibile, ma è da negoziare"

La Stampa, 22/09/2019
Marco Bresolin
L’Unione europea si dichiara disponibile a lavorare con il governo italiano per trovare “la migliore soluzione per tutti”, sottolineando comunque che il nostro Paese “ha preso impegni precisi”. Sul fronte della flessibilità nulla è scontato: tutto dipenderà dall'approccio politico di Ursula von der Leyen. Una certezza è che il parametro usato per misurare la "conformità" della manovra alle regole Ue resta il deficit strutturale, ossia il disavanzo calcolato al netto del ciclo economico e delle misure una tantum. Tale metodo presto potrebbe essere accantonato, ma non nell'immediato: il giudizio sulla manovra italiana si baserà ancora su quel valore.
22/09/2019

Pubblicità, offerte speciali e agenti. Così le bio-banche fanno affari d’oro

Il Secolo XIX, 22/09/2019
Nicola Pinna
Mentre la sanità pubblica europea non segue regole univoche per la conservazione del cordone ombelicale, le bio-banche private fanno affari d'oro, soprattutto in Italia. Da noi i centri di raccolta privati sono al bando dal 2005 e il sangue cordonale che contiene le cellule staminali emopoietiche può essere conservato solo nelle strutture pubbliche e solo come forma di donazione, a disposizione di tutti. Ma per aggirare la legge, un metodo c'è: affidarsi alle banche del sangue che hanno sede all'estero e che possono effettuare la raccolta anche negli ospedali italiani. Le richieste sono in costante crescita e tra il 2010 e il 2017, secondo i dati dell'Istituto nazionale del sangue, sono stati esportati ben 34 mila cordoni di neonati italiani. Il registro non è però aggiornato, perché molte regioni non comunicano con tempestività tutte le informazioni previste al Ministero. Le banche principali che coprono il "mercato" italiano hanno sede tra San Marino, Polonia, Olanda, Germania e Belgio.
Visualizzazione risultati 49-60 (di 6715)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni