Edicola

09/03/2020

Le nostre rinunce per il bene di tutti Seguiamo le regole e l’Italia si rialzerà

La Repubblica, 09/03/2020
Stefano Cappellini
“È assai difficile fare previsioni, perché siamo di fronte ad un virus nuovo e con un tasso di virulenza che ancora stiamo sperimentando” afferma il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Il governo coordina con la massima intensità e concentrazione la macchina organizzativa. Due sono gli obiettivi da raggiungere: contenere la diffusione del virus e potenziare le strutture sanitarie perché possano reggere a questa sfida”.
09/03/2020

Ospedali, farmacie: gli angeli del virus

Il Fatto Quotidiano, 09/03/2020
Sarah Buono
“Io sono solo un farmacista di provincia che continua a lavorare. Il virus ha cambiato anche i nostri rapporti professionali, le persone entrano e escono velocemente, uno alla volta", la situazione sta lentamente evolvendo: "I primi giorni c'era il panico, ora girano in pochi e con mascherina e guanti" così sdrammatizza il titolare dell’unica farmacia aperta a Codogno, paese dove l’emergenza coronavirus ha reso tutto un po' surreale.
08/03/2020

Gismondo: “Le terapie e gli anticorpi per mettere ko il virus"

Il Fatto Quotidiano, 08/03/2020
Davide Milosa
La strada per la messa a punto di un vaccino contro il nuovo coronavirus è ancora lunga, per fattori legati sia ai tempi di sperimentazione, sia al finanziamento. La soluzione alternativa è quella delle terapie. “Il Sars2Cov è un virus Rna (con un solo filamento genetico, rispetto alla doppia elica del Dna, ndr). E noi già conosciamo i meccanismi di alcune molecole che possono essere utilizzate per bloccarlo” spiega Maria Rita Gismondo, infettivologa dell’Ospedale Sacco di Milano “abbiamo già individuato molecole che possono mitigare il virus, intervenendo sul ciclo riproduttivo del Rna”.
08/03/2020

Sui conti del 2021 una ipoteca, da almeno 35 miliardi

Il Sole 24 Ore, 08/03/2020
Marco Rogari, Gianni Trovati
Nella risposta arrivata ieri al Mef la Commissione prefigura margini molto ampi per una eccezionalità fiscale nel 2020 dovuta all'emergenza coronavirus. Ma con la relazione sul deficit aggiuntivo che le Camere voteranno mercoledì il governo ribadisce almeno per ora che il Def di aprile manterrà l'obiettivo di riportare il disavanzo all'1,8%l'anno prossimo, per arrivare all’1,4% nel 2022.
07/03/2020

Ora una task force europea contro le epidemie globali

Il Messaggero, 07/03/2020
Elena Cattaneo
“L'Unione europea potrebbe organizzare una task force permanente per essere pronta, con l'OMS, ad affrontare in futuro simili emergenze ottimizzando le procedure sanitarie e mettendo a punto tecnologie sempre migliori, funzionali a continuare le nostre attività evitando comportamenti sociali a noi profondamente connaturati, ma che diventano pericolosi in presenza di una patologia trasmessa col contatto umano”. Lo afferma la scienziata Elena Cattaneo, che “in questi giorni di emergenza sanitaria è fondamentale continuare ad affidarsi ai numeri e studiare quel che ancora non è chiaro” affidandosi al metodo della scienza.
06/03/2020

Il decreto vola a 7,5 miliardi: 6,35 in deficit chiesto alla Ue

Il Sole 24 Ore, 06/03/2020
Marco Rogari, Gianni Trovati
Il Consiglio dei ministri ha deciso di chiedere alla Ue un deficit di 6,35 miliardi anziché i 3,6 ipotizzati in un primo momento. Si tratta dello 0,35% del Pil, che non comporta “nessun salto nel buio”, ha assicurato il premier Conte in conferenza stampa, e “nella commissione Ue c'è la piena sensibilità a comprendere l'emergenza”. Ma non è comunque poco. L'unica alternativa, cioè quella di “aumentare la pressione fiscale”, finirebbe però per “aggravare i rischi per l'economia italiana”, come scrive il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri nella lettera spedita al vicepresidente della commissione Ue Valdis Dombrovskis e al commissario agli Affari economici Paolo Gentiloni.
06/03/2020

Mattarella chiede unità: “Seguiamo le indicazioni È normale preoccuparsi, no ad ansie immotivate”

Corriere della Sera, 06/03/2020
“L'Italia sta attraversando un momento impegnativo. Lo sta affrontando doverosamente con piena trasparenza. Supereremo la condizione di questi giorni. Anche attraverso la necessaria adozione di misure straordinarie per sostenere l'opera dei sanitari”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “L'insidia di un nuovo virus provoca preoccupazione. Questo è comprensibile e richiede a tutti senso di responsabilità, ma dobbiamo assolutamente evitare stati di ansia immotivati e spesso controproducenti”.
06/03/2020

Perugia. Farmaci a domicilio per gli anziani e i malati

La Nazione Umbria, 06/03/2020
In Umbria, “Grazie ad un accordo con Federfarma Umbria e Assofarm, in accordo con la Federazione italiana medici di medicina generale, la Regione, proprio per evitare che chi è affetto da particolari patologie e avanti negli anni esca di casa, ha attivato un servi zio di consegna a domicilio dei tarmaci necessari a pazienti anziani con più di 75 anni di età o ai pazienti con più di 65 anni, ma affetti da patologie croniche”. Lo annuncia l'assessore regionale alla sanità Luca Coletto, illustrando il servizio che coinvolge le farmacie pubbliche e private del territorio e si attiva con una chiamata da parte del cittadino al numero verde 800 189 521 messo a disposizione da Federfarma.
05/03/2020

Conte: «L`Italia ce la farà, spenderemo ciò che serve»

Corriere della Sera, 05/03/2020
Marco Galluzzo
“Andrò in Europa e farò il diavolo a quattro per avere la flessibilità, i fondi e le risorse necessarie, perché i 3,6 miliardi che stiamo per stanziare saranno solo l'antipasto degli investimenti che metteremo in campo per rilanciare l'economia e reagire a una situazione che al momento è grave”. Lo afferma il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che sottolinea: “Già prima dell'emergenza coronavirus, avevo affermato che l'economia italiana ha bisogno di una terapia d'urto. È una situazione straordinaria che necessita di misure straordinarie. Siamo sulla stessa barca, chi è al timone ha il dovere di mantenere la rotta e indicarla all'equipaggio”.
05/03/2020

Nella Ue la guerra delle mascherine Aziende riconvertite per produrle

Il Messaggero, 05/03/2020
Francesco Malfetano
In Italia e nel mondo le mascherine anti-contagio da coronavirus sono ormai introvabili. Non solo quelle con i filtri, ma anche quelle chirurgiche. A tale carenza, secondo l'Oms, le aziende potrebbero supplire aumentando la produzione del 40%, portandola a circa 90 milioni di unità ogni mese. L'Italia, come altri 8 Paesi, ha intanto bloccato le esportazioni e acquistato 400mila pezzi con filtri (Ffp2 e Ffp3) dal Sudafrica. Tuttavia non sono sufficienti ne’ il nuovo stock, ne’ le quantità donate alle città italiane dall'estero. (ad esempio Shanghai ne ha inviate 5mila a Milano).
05/03/2020

Maniglie, gomiti, folla. Ecco la verità sul virus

Il Tempo, 05/03/2020
Massimiliano Lenzi
“È una fake news che questo virus possa resistere un tempo molto lungo sugli oggetti e sui tessuti. Però è vero che questo virus resiste sugli oggetti e sui tessuti per un tempo sufficiente a che uno si starnutisca su una mano, tocchi una maniglia e poi un altro tocchi quella maniglia e si infetti. Per questo è importantissimo lavarsi molto spesso le mani” afferma il virologo Roberto Burioni, che invita tutti a “non sottovalutare questa emergenza”.
04/03/2020

Capua: “I divieti sono giusti Rischiamo il collasso del sistema sanitario”

La Stampa, 04/03/2020
Gabriele Beccaria
“Gli anziani fanno parte delle categorie a rischio, come i pazienti di alcune patologie croniche, e potrebbero soffrire le complicanze più gravi a causa del virus” afferma la scienziata Ilaria Capua, che spiega: “Tutelando quelle persone, le persone fragili, stiamo aiutando tutti noi: solo così possiamo prevenire un picco di ammalati e un possibile collasso del Sistema Sanitario. Quegli individui sono altrettanti semafori verdi che possono favorire la diffusione del virus”.
Visualizzazione risultati 49-60 (di 7031)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni