Edicola

15/06/2020

Come funziona il vaccino di Oxford che arriverà anche in Italia

Corriere della Sera, 15/06/2020
Margherita de Bac
L'Italia assieme a Germania, Francia e Paesi Bassi ha appena raggiunto un accordo nell'ambito del programma Inclusive Vaccines Alliance europea per una fornitura di questo vaccino, 400 milioni di dosi circa. La distribuzione ai governi inizierà a partire dalla fine del 2020. Per agevolare la messa a punto di un vaccino anti Sars-CoV-2 le agenzie regolatorie mondiali hanno autorizzato procedure più snelle e rapide. Normalmente un programma di studi clinici richiede 2-3 anni di tempo, in questo caso basterebbero mesi se davvero a settembre si avrà il via libera. La velocità non è pero andata a discapito della sicurezza. Gli investimenti sono stati imponenti anche sul piano delle risorse umane messe in campo per fare in modo di svolgere in parallelo più programmi senza seguire la tempistica.
15/06/2020

Dopo i primi casi e le polemiche Immuni operativa in tutta Italia

Corriere della Sera, 15/06/2020
Martina Pennisi
Da oggi l'applicazione Immuni è operativa in tutta Italia. Funziona così: quando un individuo riceve la diagnosi di positività al Covid gli viene chiesto se ha scaricato l'app (lo hanno già fatto in 2,5 milioni) e se vuole fornire il codice di sblocco generato dall'app stessa. Questo codice serve all'operatore sanitario per far partire l'invio di una notifica a chi ha Immuni sul suo smartphone e nei 14 giorni precedenti è stato a due metri di distanza dal positivo per almeno 15 minuti. L'app è stata sviluppata in modo tale che sia praticamente impossibile risalire all'identità di chi la usa. L'intero processo si basa inoltre sulla volontarietà: dal download alla decisione di contattare il medico di base se si è a rischio.
14/06/2020

Speranza - «Grazie a questo patto vinceremo Il virus Nessun rimpasto, il governo ha le forze»

Corriere della Sera, 14/06/2020
Monica Guerzoni
“Abbiamo fatto un accordo per 400 milioni di dosi, di cui i primi 60 milioni saranno disponibili a partire dall'autunno. L'Italia è nel gruppo di testa, fra i Paesi che devono gestire il vaccino” dichiara il ministro della Salute, Roberto Speranza, che spiega: “abbiamo bloccato un numero molto alto di dosi per poterle condividere con gli altri Paesi europei. Il vaccino è un diritto di tutti, non un privilegio di pochi. Abbiamo fatto un passo importante per assicurare che la Ue non resti schiacciata tra i giganti Cina e Usa, che giocano una partita epocale2. Il vaccino anti-Covid sarà gratuito: “verrà distribuito gratis a cominciare dalle classi più a rischio. Stiamo parlando del vaccino più avanti di tutti, la cui sperimentazione sull'uomo è partita ad aprile. Ma il mio atteggiamento resta quello della prudenza. La svolta vera ci sarà quando l'Agenzia europea per i medicinali darà il via libera”.
14/06/2020

Bruxelles all`Italia: ora tocca a voi Conte: "Non sprecheremo un euro"

La Repubblica, 14/06/2020
Alberto D’Argenio
Bruxelles chiede che il Recovery Fund chiamato a finanziare la ripresa economica, la transizione ecologica e la digitalizzazione sia accompagnato da riforme in grado di rilanciare l'Italia: giustizia rapida, pubblica amministrazione efficiente, riforma fiscale e investimenti nell'istruzione. Solo così Roma potrà usare i fondi Ue per ammodernare l'economia e far ripartire la crescita. Unico modo, ricorda il responsabile all'Economia europea, Paolo GentiIoni, per “riportare il debito pubblico in una traiettoria di discesa”. Se l'Europa ha cambiato paradigma, ha rinunciato a politiche neo liberiste ed austerità, il governo deve saper usare l'occasione che a Bruxelles viene definita come l'ultima chance.
13/06/2020

Sileri: "Aspetto, ma sto con Zangrillo: clinicamente il Covid è sparito"

Il Fatto Quotidiano, 13/06/2020
Alessandro Mantovani
“La comunicazione dei dati da parte delle Regioni va migliorata, ma è già migliorata, i tamponi vanno aumentati. Però la fine del lockdown risale a tre settimane fa, i movimenti fra le Regioni al 3 giugno : aspettiamo 7-10 giorni. Fin qui la situazione è sotto controllo” afferma il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, che spiega: i tamponi sono pochi per “carenza di reagenti, carenze nell'individuazione dei contatti. Però i numeri restano esigui. Fondamentale – prosegue Sileri -  è anche l'applicazione Immuni, non fa l'indagine epidemiologica, ma aiuta a rintracciare i contatti. Quando è successo a me li ho rintracciati perché erano pochi. Ora puoi infettare uno che non conosci che era vicino a te sull'autobus o in pizzeria o guidava il taxi che hai preso”.
12/06/2020

Farmacie, Cossolo confermato presidente Federfarma. Petrosillo al Sunifar

Askanews, 12/06/2020
Si sono svolte l’11 giugno le elezioni telematiche per il rinnovo delle cariche di Federfarma e Sunifar. Alla Presidenza di Federfarma, per il triennio 2020-2023, è stato confermato Marco Cossolo (Presidente di Federfarma Torino), mentre alla Presidenza del Sunifar è stato eletto Giovanni Petrosillo (Presidente Federfarma Bergamo).
12/06/2020

Vespignani: È ancora la prima ondata Qui la sfida sarà più lunga Ma la mortalità diminuisce»

Corriere della Sera, 12/06/2020
Giuseppe Sarcina
“Negli Stati Uniti la battaglia sarà più lunga. Qui siamo ancora nel pieno della prima ondata, ma ci sono anche segnali di ottimismo da non trascurare. A cominciare dalla diminuzione della mortalità”. Lo afferma Alessandro Vespignani, uno dei massimi esperti di epidemiologia computazionale e direttore del Laboratory for the modeling of biological and Socio-technical Systems, alla Northeastern University di Boston. Sebbene il contagio abbia ripreso slancio in 21 Stati, tra cui Texas e California, “Non parlerei di seconda ondata. Sappiamo che gli Stati Uniti sono composti da tante realtà diverse. È chiaro che qui la battaglia sarà più lunga rispetto a quanto stiamo osservando in Europa, dove si può passare alla fase successiva, avviando per esempio il tracciamento dei casi”.
12/06/2020

L`epidemia è costata un miliardo e Mezzo

Il Giornale, 12/06/2020
FA
L'impatto totale di Covid sulla spesa ospedaliera ha raggiunto, finora, 1 miliardo 586.858.655 euro, di cui il 35% è rappresentato dalla spesa della Lombardia. Lombardia, Piemonte e Liguria sono ancora in testa rispetto ai livelli di incidenza settimanale di nuovi casi. I dati sono contenuti nell'Instant Report Covid-19 aggiornato dell'Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell'università Cattolica studia i modelli organizzativi di risposta all'epidemia da parte delle regioni.
11/06/2020

Remuzzi: «Nord, Centro e Sud: l`epidemia ha avuto tre diverse facce»

Corriere della Sera, 11/06/2020
Laura Cuppini
In Italia ci sono state, rispettivamente a Nord, Centro e Sud, “tre diverse manifestazioni dell'epidemia” Lo sostiene il direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Bergamo Giuseppe Remuzzi. “Quando è stata annunciata la chiusura della Lombardia, molte persone sono partite per il Sud, oltre 800 solo da Milano. Ma nelle regioni meridionali i casi di Covid sono stati estremamente limitati. Come si spiega? Il motivo non può essere ricondotto solo alle pratiche di distanziamento. Credo che in tutto il Paese l'80% delle persone rispetti le tre regole anti-Covid, le uniche efficaci: lavaggio frequente delle mani, distanza interpersonale di almeno un metro e uso della mascherina. Non possono essere solo questi gli elementi che hanno fatto la differenza. Potrà aiutarci a fare chiarezza la cosiddetta intelligence dell’epidemia, che tiene insieme sorveglianza delle malattie, ricerca, esperienza delle precedenti epidemie e raccolta dei dati”.
11/06/2020

Indagine sulle mancate zone rosse Conte: "Io sereno, spiegherò tutto"

La Stampa, 11/06/2020
Fabio Martini
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà ascoltato dalla Procura di Bergamo come persona informata sui fatti in merito alla mancata istituzione di una zona rossa ad Alzano e Nembro, i comuni-focolaio di covid-19 in Lombardia. “Ci confronteremo con la massima serenità” ha affermato Conte. Sulla vicenda la procura ha convocato anche i ministri Speranza e Lamorgese.
11/06/2020

In Italia il vaccino arriverà a fine autunno Speranza: "Pronti alla seconda ondata"

La Stampa, 11/06/2020
Poalo Russo
“Una seconda ondata epidemica o una recrudescenza non è certa ma è possibile. E quindi bisogna essere pronti”. Il ministro della salute Roberto Speranza, in audizione al Senato, afferma che non è il momento di abbassare la guardia. Sul vaccino il ministro conferma l’alleanza a quattro con Francia, Germania e Olanda, perché “non possiamo essere spettatori di un mercato dove si fronteggiano le grandi superpotenze, nessuno deve essere lasciato indietro”. Sulle misure restrittive Speranza lascia pochi margini di allentamento. Il Dpcm che ha sancito le riaperture del 18 maggio scade domenica e il ministro ha annunciato un nuovo decreto che confermerà l'obbligo del distanziamento, delle mascherine nei luoghi chiusi, della quarantena per positivi e casi sospetti e il divieto di assembramenti.
10/06/2020

Sanità, priorità liste d`attesa Riaprono i piccoli ospedali

Il Sole 24 Ore, 10/06/2020
Marzio Bartoloni
Per rendere più efficiente il Servizio sanitario nazionale, alla luce di quanto accaduto con l’emergenza coronavirus, oltre a rafforzare la rete degli ospedali si punterà anche a potenziare l'assistenza sul territorio sfruttando i fondi europei del Mes una parte del Recovery plan. Una delle misure che si stanno valutando nel piano Sanità al quale lavora il ministero della Salute è quella di creare presìdi con mini reparti e servizi di assistenza (visite, esami, servizi ambulatoriali, cure domiciliari) sfruttando e riconvertendo tutti quei piccoli ospedali che con il taglio dei posti letto sono stati chiusi negli ultimi anni. Nel piano dovrebbe rientrare anche un intervento straordinario per abbattere le liste d'attesa, che si sono allungate a dismisura per effetto del lockdown.
Visualizzazione risultati 49-60 (di 7268)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni