Edicola

16/12/2020

Un bel respiro test dell’ossigeno anche a casa

Il Messaggero, 16/12/2020
Valentina Arcovio
È incorso nelle farmacie la campagna MisuriAMO2 (prorogata fino al 31 dicembre ndr), promossa da Federfarma e SIP (Società Italiana di Pneumologia) con il patrocinio della FOFI. L’iniziativa, che prevede la misurazione gratuita dell’ossigeno nel sangue nelle farmacie aderenti, ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sull'importanza di monitorare questo parametro attraverso il saturimetro, specialmente nell'attuale fase di diffusione del Covid-19. “La farmacia – commenta il presidente di Federfarma Marco Cossolo - è un punto di riferimento per i cittadini anche per quanto riguarda il corretto uso dei medicinali e dei dispositivi medici e, con questa iniziativa, è impegnata a diffondere l'utilizzo del saturimetro, un presidio medico essenziale per tenere sotto controllo la salute dei cittadini”.
16/12/2020

Schinas "Le prime fiale saranno il regalo di Natale Speriamo di salvare l’estate

La Repubblica, 16/12/2020
Alberto d’Argenio
“Se il 21 dicembre, come speriamo, ci sarà l'autorizzazione (del vaccino anti-Covid ndr) da parte dell'Ema, poi toccherà a noi, alla Commissione europea, dare il via libera formale, altrimenti i vaccini non potranno essere distribuiti: garantisco che lavoreremo a velocità supersonica. Faremo in due giorni il lavoro che normalmente richiede due mesi”. Lo afferma il vicepresidente della Commissione Ue Margaritis Schinas. “Il V-Day europeo sarà il giorno in cui gli scatoloni di vaccini usciranno dalle fabbriche in Belgio e partiranno verso tutti gli stati membri. Il vaccino sarà il regalo di Natale per gli europei in quanto potremo iniziare le vaccinazioni prima di fine anno. Il giorno esatto nei singoli Paesi dipenderà però dai piani nazionali: qualcuno partirà il 26 dicembre, qualcuno il 28 o il 30 e così via”.
15/12/2020

La linea di Speranza: chiudere, non aprire Merkel ha fatto bene

Corriere della Sera, 15/12/2020
Monica Guerzoni
“La mia posizione non cambia, è sempre stata cristallina. Allentare proprio adesso le misure di contenimento sarebbe un grave errore. Bisogna chiudere, non aprire”. Lo afferma il ministro della Salute Roberto Speranza, che lancia un appello ai cittadini: “Dobbiamo assolutamente evitare gli assembramenti. Non andate tutti nello stesso posto. Quando vedete che ci sono luoghi con tante persone, evitateli, se non vogliamo poi essere costretti a restrizioni molto dure”. Se è vero che “la curva sta scendendo e le misure adottate stanno dando risultati”, resta il fatto che il rallentamento del Covid non è quello auspicato dagli scienziati: “Se ci fermiamo e molliamo – ammonisce Speranza - la curva del virus può tornare a salire”.
15/12/2020

Usa, è il D day del vaccino prima dose a New York "Metterà fine alla guerra"

La Repubblica , 15/12/2020
È stata iniettata ad un’infermiera di New York la prima dose di vaccino anti-Covid. Si è così avviata la più grande vaccinazione di massa degli ultimi 70 anni, dai tempi della campagna che debellò la poliomielite. Secondo il piano adottato, entro la fine del mese saranno distribuiti quasi 30 milioni di vaccini che richiedono un richiamo entro tre settimane. Lo step successivo prevede che 100 milioni di americani, quasi un terzo della popolazione, riceva il vaccino entro febbraio o marzo. La maggioranza della popolazione dovrebbe arrivare a quel traguardo entro l'estate, conseguendo così la cosiddetta immunità di gregge.
14/12/2020

Scuola, sanità: le 1.800 liti tra lo Stato e le Regioni

Corriere della Sera , 14/12/2020
Milena Gabanelli, Enrico Marro
Con la riforma del Titolo V della Costituzione, nelle materie di legislazione concorrente allo Stato spetta la definizione dei principi fondamentali e alle Regioni spetta legiferare sulle regole. Per esempio, sulla sanità lo Stato decide i livelli essenziali di assistenza che devono essere garantiti ovunque, quanti devono essere i medici e l’entità del budget da assegnare alle Regioni. Queste ultime devono gestire le strutture sanitarie, il personale ospedaliero e organizzare la medicina del territorio. Per conflitti di competenza sulle materie a legislazione concorrente, dal 2001 sono stati presentati alla Corte costituzionale più di 1.800 ricorsi, in particolare sulla sanità.
14/12/2020

Locatelli: «Nessun beneficio dalla clorochina Tutti gli studi lo hanno confermato»

Corriere della Sera , 14/12/2020
Margherita De Bac
“Non può, e non deve essere taciuto che le evidenze scientifiche derivanti dagli studi clinici più rigorosi pubblicati non indicano beneficio sulla riduzione della mortalità o sulla progressione alle forme più gravi di Covid-19 nei pazienti adulti trattati con idrossiclorochina”. Lo afferma il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, commentando la recente sentenza giuridica sull’utilizzo di questo farmaco. “Nessuno degli studi internazionali ha documentato un beneficio del farmaco ne’ da solo, ne’ in combinazione con trattamenti antibiotici. Anche la Food and Drug Administration (Fda) statunitense ha revocato il 15 giugno 2020 l'autorizzazione all'uso di emergenza per idrossiclorochina e clorochina in pazienti ospedalizzati e ha affermato che i suoi benefici non dimostrati non superano i rischi noti e potenziali".
10/12/2020

La medicina di genere sta diventando realtà

La Stampa , 10/12/2020
Irma D’Aria
Il Coronavirus ha dato un impulso alla medicina di genere, spiega la ricercatrice Silvia De Francia, perché all'inizio della pandemia si è registrata una prevalenza minore nel sesso femminile probabilmente dovuta all'assetto ormonale e al sistema immunitario. Grazie ai report dell'Istituto Superiore di Sanità, con la distinzione genere, è stato possibile comprendere la differenza in termini di incidenza e di sintomatologia del Coronavirus fra uomini e donne con un rapporto di letalità di tre a uno. Per molto tempo i farmaci sono stati sperimentati su campioni composti esclusivamente da uomini; dagli anni ’90 si è cominciato ad arruolare anche le donne, che oggi rappresentano il 20-25% dei campioni utilizzati nelle sperimentazioni. L’Italia è stato il primo paese ad avviare un piano per l'applicazione della medicina di genere, nel 2019.
10/12/2020

Il peso del Covid piano di telemedicina per risparmiare 45 miliardi l’anno

Il Messaggero, 10/12/2020
Marco Barbieri
Si stima che il Covid-19 abbia generato un sovraccarico di costi per la sanità italiana pari a 1,8 miliardi di euro, di cui più di 1,5 miliardi per le terapie dei casi guariti e quasi 260 milioni per i casi che hanno portato a decessi legati al virus. Questi i dati contenuti nel Rapporto 2020 del think tank "Welfare Italia", iniziativa realizzata da Gruppo Unipol e The European House - Arnbrosetti. Cifre destinate a crescere, dal momento che la pandemia non accenna a esaurirsi: si dovranno aggiungere i costi - stimati in oltre 300 milioni di euro - per i tamponi effettuati, per le giornate di terapia intensiva (già oltre 265 milioni) e, dall'anno prossimo, per l'acquisto e l'erogazione dei vaccini.
09/12/2020

Speranza: "Chiederò più soldi per la Sanità"

La Repubblica, 09/12/2020
Michele Bocci
«Porterò con forza la questione dell'aumento dei fondi per la sanità al Consiglio dei ministri». Lo annuncia il ministro della Salute, Roberto Speranza, secondo cui i 19 miliardi del Recovery non sono sufficienti per un intervento strutturale che rilanci e dia un nuovo volto al servizio sanitario nazionale, la cui centralità è stata resa ancora più evidente da questi mesi di pandemia.
08/12/2020

Il ritorno della tentazione no vax Gli scienziati: non credete alle bufale

La Repubblica , 08/12/2020
Elena Dusi
In Italia solo il 24% delle persone è disposto a vaccinarsi subito contro il Covid. Gli altri preferirebbero aspettare qualche mese, ma il totale, secondo l'indagine internazionale Ipsos pubblicata a novembre, non supera comunque il 65%. Raggiungere l'immunità di gregge (70-80%) con un'alta percentuale di scettici e con l'esclusione dei bambini (per i quali il vaccino non è indicato) potrebbe rivelarsi meno facile del previsto. Per questo il ministero della Salute sta pensando a una campagna di informazione.
07/12/2020

Via al cashback: lo Stato rimborsa chi paga con app, carte e bancomat

Il Sole 24 Ore, 07/12/2020
Giovanni Parente
L'operazione cashback - al via domani dovrà misurarsi con le restrizioni derise dal Governo per scongiurare la terza ondata del coronavirus. Gli acquisti fatti dall'8 al 31 dicembre potranno generare il rimborso di Stato fino a un massimo di 150 euro. Ma dovranno essere pagati con carte, bancomat e app solo di persona: cioè presso negozi, ristoranti, supermercati, artigiani e professionisti. Fuori gioco, invece, gli acquisti on line.
07/12/2020

L'Ema anticipa il via libera: vaccino in Italia il 15 gennaio

Il Messaggero, 07/12/2020
Ettore Mautone
Vaccino contro Covid-19: le tappe di avvicinamento dell'Italia alla consegna, da parte di Pfizer, del primo contingente di 3,4 milioni di fiale da somministrare in doppia dose a 1,7 milioni di persone (sul totale opzionato dall'Italia dal colosso americano di 26,9 milioni) potrebbero guadagnare una settimana di tempo rispetto a quanto programmato e anticipare così al 15 anziché al 22 gennaio del 2021 il via libera alla distribuzione alle regioni.
Visualizzazione risultati 49-60 (di 100)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni