Edicola

24/12/2019

Stop all’aumento Iva e microtasse. La manovra in Aula tra le proteste

Corriere della Sera, 24/12/2019
Via libera definitivo alla manovra da quasi 32 miliardi. La legge di Bilancio prevede l'estensione a livello nazionale della sperimentazione di nuovi servizi nelle farmacie.  Dal 1° settembre 2020 viene abolito il «superticket», la quota di compartecipazione al costo delle prestazioni sanitarie a carico dell'assistito. È confermata la detrazione al 19% delle spese sanitarie senza vincoli di reddito. Per le neomamme che non possono allattare è previsto un bonus fino a 400 euro per il latte artificiale. La manovra contiene inoltre lo stop all'aumento dell'Iva e delle accise, le microtasse su plastica e bevande zuccherate, l'aumento della tassa sulla fortuna, il bonus befana con gli incentivi per i pagamenti elettronici, il lancio di un «Green new deal» da 4,2 miliardi e il taglio del cuneo fiscale per i redditi da lavoro dipendente medio-bassi.
24/12/2019

De Luca: «Risanati i conti della sanità campana. Adesso gli investimenti»

Il Sole 24 Ore, 24/12/2019
Vera Viola
Dopo dieci anni la Campania è uscita dal commissariamento del settore sanitario. “Un miracolo”, per il presidente Vincenzo De Luca, dopo un lungo e faticoso lavoro. “Arriviamo a questo traguardo dopo aver presentato 5 anni di bilancio sanitario attivo. Nel 2015 eravamo ultimi nella griglia Lea (con 104 punti), oggi siamo oltre i 180 punti”. Sono state dimezzate le liste di attesa, ma non solo. “Sono state assegnate 107 farmacie, che diventeranno 300 entro gennaio; sono stati riqualificati decine di ospedali e di reparti, sbloccati i fondi per costruirne nuovi”. Migliorati anche i tempi di pagamento dei fornitori: “Siamo la prima regione d'Italia per i tempi di pagamento – afferma De Luca -  che oggi sono di 38 giorni per forniture e servizi; 22 giorni per i farmaci”.
23/12/2019

DataRoom - I limiti della Sugar tax e la guerra all’obesità

Corriere della Sera, 23/12/2019
Milena Gabanelli, Simona Ravizza
“La tassa sullo zucchero, prevista dalla legge di Bilancio 2020 è stata pensata, si presume, come misura per convincere le aziende che producono bevande zuccherate a diminuirne la quantità” osserva l’articolo. “La misura italiana certamente permetterà di fare cassa (la stima è di 233 milioni di euro in un anno) e probabilmente contribuirà a diminuire un po’ i consumi. Ma per il calo di zuccheri a lattina - che dall'esperienza estera è considerata la pratica più efficace per tutelare la salute - la sugar tax com'è stata concepita dal nostro Paese serve a poco” perché il limite di zuccheri sopra il quale i produttori pagheranno, ossia 25 grammi al litro è una soglia troppo bassa per spingerli a modificare la ricetta. Chi fuori dall'Italia ha ridotto al minimo la quantità di zucchero, infatti, non è sceso sotto i 50 grammi al litro.
23/12/2019

Il 65 per cento degli italiani ha fiducia nei farmacisti

Corriere del Mezzogiorno, 23/12/2019
La maggior parte degli italiani ha una farmacia di riferimento dove è solita recarsi e il 73% dei nostro connazionali è a conoscenza che le stesse farmacie sono abilitate ad erogare nuovi servizi per i cittadini; considerevole è anche la popolazione (65% del campione) che percepisce la figura del farmacista come un professionista dispensatore di consigli importanti per la propria salute e non solo come un addetto alla vendita di farmaci e presidi sanitari. Questo il quadro emerso dall'indagine condotta da Cittadinanzattiva in collaborazione con Federfarma e con il contributo non condizionato di Teva.
23/12/2019

Troppo vecchia l’Italia tra 20 anni il Pil crollerà del 15%

La Repubblica, 23/12/2019
Marco Ruffolo
Uno studio di Bankitalia indaga gli effetti che lo spopolamento e l'invecchiamento producono e produrranno sulla ricchezza nazionale, assottigliando le file degli italiani in età di lavoro e gonfiando quello degli over 65. l'immigrazione non riuscirà a compensare questo effetto recessivo: bisognerà cercare anche altre vie, a cominciare dall'allungamento della vita lavorativa e da una maggior partecipazione femminile alla forza di lavoro. Una leva decisiva per evitare il crollo del Pil, osserva lo studio, sarebbe “un deciso aumento della produttività, oggi al palo”.
20/12/2019

Farmacie comunali, la prelazione ai dipendenti viola le norme Ue

Il Sole 24 Ore, 20/12/2019
Mar.Ca.
Il diritto di prelazione incondizionato attribuito ai dipendenti di una farmacia comunale per l’acquisto della struttura messa in vendita con gara è contrario al diritto comunitario, in quanto non funzionale ad assicurare la migliore gestione del servizio farmaceutico. Lo ha stabilito una sentenza della Corte di Giustizia Ue.
20/12/2019

Superata la soglia dell’epidemia

Il Tempo, 20/12/2019
Pina Sereni
Secondo i dati dell'ultimo bollettino Influnet dell'Istituto superiore di sanità è stata superata la soglia che determina l'epidemia di influenza. Nella settimana dal 9 al 15 dicembre sono stati segnalati 207mila casi, per un totale, da ottobre, di circa 1.099.000 italiani che hanno affrontato i vari sintomi del virus. Si parla di 3,43 casi per mille assistiti; i più colpiti sono i bambini al di sotto dei cinque anni in cui si osserva un'incidenza di 9 casi per mille pazienti.
19/12/2019

Speranza: Basta tetti di spesa, adesso un patto per investire

Il Sole 24 Ore, 19/12/2019
Marzio Bartoloni Barbara Gobbi
“Approvato il Patto per la salute con le Regioni, vorrei ora fare un grande Patto Paese che coinvolga tutto il mondo della Sanità, senza escludere nessuno” afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza. “Dagli ordini ai sindacati, dalle società scientifiche all'universo della ricerca, dalle aziende farmaceutiche e dei device alle associazioni di cittadini e pazienti, partendo dall'importante impegno del premier Conte di investire 10 miliardi nel fondo sanitario entro la fine della Legislatura”.
19/12/2019

Emergenza medici, ecco il piano

Il Messaggero, 19/12/2019
Mauro Evangelisti
Negli ospedali in cui mancano i medici si punterà su anziani e giovani: per sopperire alle carenze in corsia saranno arruolati primari fino a 70 anni e specializzandi a partire dal terzo anno. È quanto prevede il Patto per la Salute varato grazie all'accordo tra Stato e Regioni, per il quale sono stati stanziati 3,5 miliardi. È inoltre previsto l’ampliamento della sperimentazione della Farmacia dei servizi “come presidio rilevante per la presa in carico dei pazienti ed il controllo dell'aderenza terapeutica” spiega il ministero della Salute: “verrà valorizzata l'assistenza infermieristica di famiglia-comunità, per garantire la completa presa in carico integrata delle persone, nell'ambito della continuità dell'assistenza, e dell'aderenza terapeutica in particolare per i soggetti più fragili”.
19/12/2019

Farmacie comunali, c’è la svolta. “Farma Service” secondo azionista

La Nazione, ed. Umbria, 19/12/2019
Farma Service Centro Italia srl diventa secondo azionista di Afam spa, la società che ha come attività la gestione delle farmacie comunali di Foligno. Lo fa acquistando circa il 9% delle quote dell'azienda farmaceutica municipalizzata. Farma Service è una società di servizi creata nel 1992 da Federfarma Perugia, Federfarma Terni, Federfarma Umbria (anche Federfarma Ancona è presente nel suo capitale sociale). La struttura è cresciuta in maniera esponenziale nel corso degli anni ed arrivata nel tempo ad impiegare 41 dipendenti, oltre a numerosi consulenti e collaboratori.
18/12/2019

Sparisce il superticket. Dai medici di base accertamenti gratuiti

La Stampa, 18/12/2019
Paolo Russo
“È una manovra che torna a investire in sanità quella giunta oramai in dirittura d'arrivo” commenta l’articolo. “Sempre che le Regioni, in particolare quelle di centrodestra, non facciano lo sgambetto, continuando a puntare i piedi e a non firmare insieme al governo il Patto per la salute entro il 31 dicembre, ultima data utile per disinnescare la clausola di salvaguardia che blocca i finanziamenti”. Tra le misure previste: ampliamento della sperimentazione della farmacia dei servizi, abolizione del superticket da dieci euro, possibilità di effettuare esami diagnostici dal medico di famiglia, potenziamento del personale negli ospedali.
18/12/2019

Allarme cuore i pazienti non si curano

Il Messaggero, 18/12/2019
Antonio G. Rebuzzi
La scarsa aderenza alla terapia da parte dei pazienti affetti da patologie cardiovascolari causa oltre 194 mila morti all'anno in Europa e costa circa 125 miliardi di euro all’anno. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità "aumentare l'efficacia di adesione alla terapia avrebbe un impatto sulla salute della popolazione superiore a qualsiasi miglioramento medico specifico". Nell'ambito dei farmaci cardiovascolari seguire le cure è particolarmente importante: si considera buona una soglia di aderenza di circa l'80%, ma per alcune patologie questo obiettivo deve essere necessariamente del 100%.
Visualizzazione risultati 49-60 (di 6893)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni