Edicola

01/08/2019

In Danimarca pazienti e medici felici

Corriere Salute, 01/08/2019
Daniela Natali
In una intervista il presidente della Società italiana di pneumologia ospedaliera, Venerino Poletti, illustra i tratti salienti del welfare in Danimarca, paese dove lavora una parte dell’anno. 
Non esistono codici bianchi al pronto soccorso, dove si arriva solitamente in ambulanza o inviati da un medico. In caso di bisogno il cittadino si rivolge al medico di famiglia, al suo sostituto  oppure, quando gli ambulatori sono chiusi, alla Guardia medica.
Nessuno insiste per farsi prescrivere farmaci o visite che il medico ritiene inutili. Ci si fida del dottore come dello Stato. I cittadini pagano al massimo 500 euro l’anno per le medicine, quelle costose o per patologie gravi sono gratis come anche le visite specialistiche. Non ci sono lunghe liste di attesa e il cittadino si rivolge al privato solo quando vuole scegliere lo specialista.
31/07/2019

Bioetica: il suicidio assistito non è tabù

Il Sole 24 ore, 31/07/2019
P.Mac.
Il Comitato nazionale di bioetica apre alla legalizzazione del suicidio assistito. A poco meno di due mesi dalla scadenza della dead line concessa dalla Corte Costituzionale al legislatore per intervenire sull’argomento, un documento del Comitato  traccia una strada chiedendo cure adeguate ai malati inguaribili, informazione al paziente su cure e palliazione, maggiore informazione a cittadini e operatori sull’accesso alle cure palliative.  Nel documento si auspica anche una ampia partecipazione dei cittadini alla discussione e la formazione bioetica degli operatori sanitari.
31/07/2019

La gelata dell’economia non è solo italiana

Quotidiano Nazionale, 31/07/2019
Claudia Marin
L’Italia è ultima o penultima nell’Unione Europea per la crescita ma il divario rispetto agli altri Paesi europei si è accorciato: l’economia tedesca ha frenato più del previsto, la Francia ha aumentato il suo debito pubblico, la Spagna ha una disoccupazione elevatissima e il Regno Unito è alle prese  con la Brexit.  La situazione europea non è facile per nessuno e la crisi dell’industria manifatturiera in Italia e in Germania è un problema per tutti i Paesi dell’area euro.  In Italia, per la crescita del secondo trimestre,   l’Istat potrebbe decretare che siamo  di nuovo in recessione tecnica e l’assenza di un miglioramento nella seconda metà dell’anno potrebbe impattare sulla manovra 2020.
31/07/2019

Consob oscura siti abusivi per il trading

Il Sole 24 ore, 31/07/2019
Per la prima volta Consob ha potuto ordinare ai gestori delle reti di comunicazione l’oscuramento di siti abusivi di trading on line - che offrono servizi di investimento, senza autorizzazione - rendendoli inaccessibili al territorio italiano.
30/07/2019

La Pmi tedesca Ortlieb batte Amazon e Google in Tribunale

Il Sole 24 ore, 30/07/2019
R.d.E.
La piccola società tedesca Ortlieb, che ha 186 dipendenti e produce borse e impermeabili, ha vinto nei confronti di Google e di Amazon una battaglia legale che molto probabilmente avrà importanti ripercussioni sul mondo del commercio elettronico.  L’Alta Corte tedesca ha infatti dato ragione al produttore, Hartmut Ortlieb, secondo il quale  chi inserisce sul motore di ricerca la dizione “borse da viaggio” deve poter ricevere una risposta inclusiva di tutte le marche che commercializzano tale referenza.  Ma quando la domanda è specifica “borse Ortlieb” il motore deve fornire solo risultati di quel produttore e non i prodotti dei concorrenti.
30/07/2019

L’ospedale 4.0 ha bisogno dell’ingegnere gestionale

Il Sole 24 ore, 30/07/2019
Federico Mereta
Ottimizzare i processi organizzativi è una sfida importante per la sostenibilità del servizio sanitario nazionale: secondo il rapporto Gimbe poco meno del 30% della spesa sanitaria totale si perde in sprechi e inefficienze, con una perdita di circa 43 miliardi di euro.  Per agire sui processi migliorando le prestazioni fornite ai pazienti, aumentando la soddisfazione degli operatori e creando un risparmio virtuoso, servono specialisti che sappiano sviluppare soluzioni adeguate, anche mutuandole da altre esperienze.  Uno  studio apparso su Public Money and Management  considera il risparmio economico e il vantaggio in termini di salute di una riorganizzazione dei percorsi del trattamento delle persone colpite da ictus.
30/07/2019

In parrocchia arriva l’infermiere

Avvenire, 30/07/2019
Alessia Guerrieri
Parte in tre diocesi la sperimentazione di un progetto quinquennale firmato dalla Conferenza Episcopale Italiana e il Servizio sanitario in base al quale le Chiese stipuleranno convenzioni con le rispettive aziende sanitarie in base alle esigenze del territorio. L’accordo prevede la figura di un infermiere di parrocchia, una sorta di raccordo tra parrocchia e SSN, in grado di aiutare quelle persone che, per difficoltà economiche o perché non sanno a chi rivolgersi, rinunciano alle cure.
29/07/2019

Se non ripartono l’Italia resta ferma

L’Economia, 29/07/2019
Ferruccio de Bortoli
L’allarme lanciato da Confesercenti non è da sottovalutare: dal 2011 in Italia hanno chiuso 32mila piccoli esercizi commerciali, ogni giorno chiudono 3 negozi. Sarebbe utile, senza avere la velleità di contrastare fenomeni globali del commercio e cambiamenti nelle abitudini di vita, discutere a livello nazionale sul come si potrebbe gestire il fenomeno e favorire i piccoli imprenditori.
29/07/2019

Le farmacie cureranno gli infartuati

Il Gazzettino di Rovigo, 29/07/2019
R.Pau.
Grazie a un progetto pilota dalla Ulss 5 di Rovigo  le farmacie supporteranno gli infartuati nel proseguo delle terapie dopo le dimissioni dall’ospedale. L’obiettivo è aumentare l’aderenza alla terapia, troppo bassa:   il 20% dei pazienti non segue più le indicazioni già a soli sei mesi dalla prima prescrizione.
29/07/2019

Medicinali salvavita introvabili nel Lecchese. E c’è chi va in Svizzera

La Provincia di Lecco, 29/07/2019
Christian Dozio
Causa del fenomeno è l’esportazione parallela e la scarsa fiducia nei prodotti equivalenti, che porta  i cittadini a insistere per il farmaco di marca, anche in presenza di soluzioni alternative, nonché a fare scorte per timore di non trovare il farmaco successivamente.  Lo spiega il presidente di Federfarma Lecco, Andrea Braguti.
28/07/2019

Farmaci, per averli di marca gli italiani spendono di più

Il Messaggero, 28/07/2019
Valentina Arcovio
Secondo la Fondazione Gimbe il 70% dell’importo dei ticket è imputabile alla scarsa diffusione dei generici per una “ostinata e ingiustificata resistenza ai farmaci equivalenti nelle Regioni del Centro Sud nelle quali si rileva una spesa per i farmaci di marca più elevata della media nazionale”.  I più restii i cittadini del Lazio, seguiti da Sicilia, Calabria, Campania.  In farmacia “consigliamo sempre i generici. Abbiamo fatto numerose campagne di informazione, fin dalla prima nel lontano 2001” osserva Marco Cosssolo, presidente Federfarma.
27/07/2019

Le ragioni che spingono gli italiani a rifiutare il farmaco generico

Agi, 27/07/2019
Sonia Montrella
Il presidente Marco Cossolo replica a un articolo recentemente pubblicato dalla stessa testata e osserva, tra l’altro, che “spesso purtroppo sono i cittadini a rifiutare i farmaci equivalenti perché li considerano una sottomarca di scarsa qualità”.  In alcuni casi, soprattutto gli anziani e coloro che seguono più terapie, preferiscono avere sempre la stessa scatoletta, per evitare confusione. Le farmacie sono sempre impegnate nel proporre i generici e Federfarma, oltre a varie altre campagne informative,  ha anche collaborato alla campagna “io Equivalgo” di  Cittadinanzattiva.
Visualizzazione risultati 37-48 (di 6593)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni