Edicola

13/03/2020

La manovra anti-virus lievita a 15-16 miliardi Raddoppiati i fondi per la cassa estesa a tutti

La Stampa, 13/03/2020
Pasolo Baroni, Carlo Bertini
Dei 25 miliardi che il governo ha messo in conto di spendere per l'emergenza Covid-19, il nuovo decreto del governo potrebbe impegnarne subito 15 se non addirittura 16. Il provvedimento in preparazione si regge su 4 pilastri che vanno a formare una vera e propria manovra anti-virus: le disposizioni in materia di salute (nuovi fondi e nuove assunzioni),poteri della Protezione civile (che potrà requisire alberghi e pure presidi sanitari e medico-chirurgici) edei corpi di polizia, le disposizioni in materia di lavoro, il sostegno alle liquidità delle famiglie e delle imprese tramite sistema bancario e le misure fiscali.
13/03/2020

Primo sì dell`Alfa a sperimentare cura per i pazienti gravi

Il Sole 24 Ore, 13/03/2020
Barbara Gobbi
Primo via libera dall'Agenzia italiana del farmaco alla "sperimentazione di Stato" di un medicinale contro il coronavirus. La Commissione tecnico-scientifica (Cts) dell'Alfa ha elaborato un'ipotesi di protocollo per la somministrazione del farmaco anti artritereumatoide prodotto da una multinazionale - che ne ha annunciato l'erogazione gratuita - già provato con successo a Napoli su pazienti Covid19. L'intesa di massima, da sottoporre alla validazione del comitato tecnico-scientifico per l'emergenza coronavirus, prevede un doppio binario: da una parte la somministrazione del farmaco a fini di validazione scientifica, dall'altra la sua erogazione immediata negli ospedali italiani a tutti i pazienti "eleggibili". Cioè tutti i malati di coronavirus che presentino una polmonite e insufficienza respiratoria che richiedano supporto per la ventilazione, non necessariamente intubati.
13/03/2020

Coronavirus. Croce Rossa, Federfarma e Assofarm intensificano la consegna dei farmaci a domicilio

Quotidiano Sanità, 13/03/2020
Federfarma in collaborazione con Croce Rossa Italiana e Assofarm potenzia il servizio di consegna di consegna di farmaci a domicilio. Coloro che non possono muoversi da casa – anziani, non autosufficienti, persone contagiate dal coronavirus, possono chiamare il numero  verde 800 065510, disponibile h24 e sette giorni su sette. “Ampliando il servizio di consegna dei farmaci a domicilio le farmacie dimostrano, ancora una volta, spirito di iniziativa e instancabile impegno per assicurare alla popolazione tutta l’assistenza di cui ha bisogno - afferma il Presidente di Federfarma Marco Cossolo -.- Le farmacie ci sono sempre, soprattutto in un momento così difficile, in cui tutti – cittadini, sanità ,istituzioni e politica - siamo messi a dura prova”.
12/03/2020

Zona rossa in tutta Italia. Alt ai negozi, aperti solo alimentari e farmacie

Il Sole 24 Ore, 12/03/2020
Nel giorno in cui l'Oms ha dichiarato la pandemia e la curva di crescita dei contagi non ha accennato ad abbassarsi, il Governo ha integrato il decreto che ha istituito nel paese un’unica  zona protetta, limitando gli spostamenti e l'esercizio delle attività sociali. Chiusi tutti i negozi fino al 25 marzo. Restano aperti solo farmacie, alimentari, edicole, banche, poste.  Le fabbriche potranno continuare a produrre se garantiscono misure di sicurezza. Conte: “tutti insieme ce la faremo”.
12/03/2020

«Possibile forte calo del Pil» Il governo alza il deficit al 3,3%

Il Sole 24 Ore, 12/03/2020
Marco Rogari
II governo ha deciso di aumentare l'extradeficit del 2020 a 20 miliardi, per arrivare fino a 25 miliardi in termini di saldo da finanziare. L'intervento, che ha l'obiettivo di sostenere le imprese e le famiglie, porterà il deficit al 3,3%, con l'ok unanime del Parlamento e il via libera immediato della Commissione europea.
12/03/2020

I farmacisti e covid-19

Corriere Salute, 12/03/2020
Marco Cossolo
“In questa emergenza - sanitaria economica, organizzativa ed emotiva, scatenata dal diffondersi del coronavirus - le farmacie sono diventate ancor di più un punto di rifermento essenziale per la cittadinanza. Un presidio sempre aperto per l'educazione sanitaria e le informazioni sull'epidemia ma anche per rassicurare una popolazione disorientata” afferma il presidente di Federfarma Marco Cossolo. Le farmacie stanno cercando di dare risposta ad ogni esigenza: di fronte alla carenza di gel disinfettanti e igienizzanti “si sono organizzate e hanno allestito nei propri laboratori gel disinfettanti preparati, seguendo le regole precise e standardizzate delle farmacopee ufficiali e delle norme di buona preparazione”. La categoria è in "prima linea"  anche sul web “dove, accanto alle ormai immancabili fake news, si sono scatenati anche gli speculatori che hanno aumentato a dismisura i prezzi di disinfettanti e mascherine. Si tratta di fenomeni che rischiano di intaccare quei principi di trasparenza e legalità ai quali tutti gli operatori delle farmacie devono ispirarsi e sulla base dei quali agire. Per questo come Federazione abbiamo deciso di costituirci parte civile nei processi a carico degli eventuali speculatori”.
12/03/2020

Medicine a casa, patto fra farmacisti e Croce Rossa

Giornale di Sicilia, 12/03/2020
Fabio Geraci
Siglato un accordo tra Federfarma e Croce Rossa per consegnare farmaci a domicilio  degli anziani con più di 65 anni, di chi sta male, di chi non può uscire per la quarantena o di chi avverte sintomi che possono essere tipici del Coronavirus. “Attraverso il numero verde 800065510 - spiega Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma - le persone che rientrano in queste categorie possono telefonare a qualsiasi ora, sette giorni su sette, per ricevere le proprie medicine direttamente alla propria abitazione». Il servizio sarà effettuato dal personale della Croce Rossa che dovrà presentarsi in divisa per evitare casi di truffa: «II protocollo - continua il segretario di Federfarma - prevede che gli addetti ritirino la ricetta dal medico curante e con questa si rechino in farmacia. Saranno loro ad anticipare il costo dei farmaci o del ticket mentre il paziente rimborserà il dovuto alla consegna. Si tratta di un provvedimento che ha lo scopo di circoscrivere il diffondersi dell'infezione limitando anche il rischio di contagio per i farmacisti, che sono in prima linea spesso senza nessuna protezione”.
11/03/2020

Farmacisti in prima linea

Panorama, 11/03/2020
Guido Fontanelli
“La farmacia è una porta sempre aperta ai bisogni della gente, anche nei momenti più gravi e nelle emergenze. Le nostre strutture restano il primo presidio sul territorio e mi piace sottolineare l'esempio di quei colleghi rimasti sempre aperti nelle aree più a rischio” Afferma il presidente di Federfarma Marco Cossolo.” I nostri colleghi in prima linea, pur nelle difficoltà, non arretrano nell'esercizio del proprio dovere, e questo vale per tutte le farmacie del Paese che, con la corretta informazione al pubblico, stanno contribuendo alla composta gestione di questo eccezionale evento” aggiunge il vicepresidente di Federfarma Vittorio Contarina. Per contrastare le manovre di chi alza i prezzi dei prodotti difficilmente reperibili, Federfarma ha invitato le proprie organizzazioni territoriali ad “intervenire legalmente per reprimere ogni forma che, seppur per casi ¡solati, si presentasse come speculativa sulla vendita di prodotti e presidi che in questo periodo sono oggetto di richieste straordinarie, come le mascherine protettive e i prodotti disinfettanti. In tale attività, Federfarma garantirà ogni supporto alle organizzazioni territoriali e, qualora si avviassero procedimenti penali a carico di farmacie che abbiano commesso attività speculative, si costituirà parte civile a difesa della categoria”.
11/03/2020

Da Consip dotazioni per 1.100 posti letto

Il Sole 24 Ore, 11/03/2020
Marzio Bartoloni
In arrivo dotazioni per 1.100 nuovi posti letto nelle terapie intensive e sub intensive Italiane grazie alla gara lampo della Consip, che ieri ha aggiudicato la prima procedura negoziata d'urgenza per l'epidemia da Coronavinis In coordinamento con il Dipartimento della Protezione Civile. “Hanno partecipato 35 imprese per complessive 67 offerte, arrivando ad offrire sconti rilevanti”, ha spiegato Consip. Entro 3 giorni saranno consegnati 119 ventilatori, 200 tra 4 e 7 giorni e 886 tra 8 e 15 giorni. Le apparecchiature sono destinate in particolare alle strutture del Nord: la Protezione civile regola l'invio dei dispositivi in base alle urgenze e ai fabbisogni; Consip, che per la prima volta anticipa i pagamenti, segnalerà ai fornitori dove inviarli.
11/03/2020

Spesa, animali, lavoro e parenti Cosa si può fare e cosa è vietato

Corriere della Sera, 11/03/2020
Fiorenza Sarzanini
Palazzo Chigi ha diramato un vademecum che detta le regole di comportamento per rispettare il decreto che trasforma l'Italia in un'unica «zona di sicurezza». La regola principale è limitare il più possibile gli spostamenti, con pochissime eccezioni, perché se si vuole fermare il contagio da coronavirus c'è soltanto un modo: «Rimanere in casa». C’è un modulo per autocertificare  i motivi di lavoro, di salute, o le esigenze familiari per cui ci si è spostati: va tenuto con sé ed esibito in caso di  controllo. Vale anche la giustificazione a voce. In entrambi i casi può scattare il controllo anche a posteriori.
10/03/2020

Stop agli spostamenti. Tutte le regioni diventano zona protetta

Corriere della Sera, 10/03/2020
Gianna Fiorenza
Tutta l'Italia diventa “zona di sicurezza”. Rimangono chiuse le scuole, viene sospeso il campionato di calcio, così come tutte le altre gare sportive. Ovunque saranno proibiti gli assembramenti, bar e ristoranti dovranno chiudere alle 18. La lotta contro la diffusione del coronavirus blinda il Paese, anche se rimane la possibilità di effettuare spostamenti “per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”. Lo prevede un nuovo Dpcm del 9 marzo.
10/03/2020

Burioni - "Misura sacrosanta Ognuno di noi si impegni o sarà la catastrofe"

La Stampa, 10/03/2020
Gabriele Beccaria
“Ognuno deve assumere un comportamento virtuoso, nei confronti di se stesso e della comunità” afferma il virologo Roberto Burioni. “Il virus, è vero, ci stravolge la vita. Colpisce vigliaccamente nella nostra propensione alla fisicità, dalle strette di mano agli abbracci. Ma contrastarlo dipende da noi”. Burioni ricorda le regole fondamentali da osservare: “Prima di tutto tenere un metro di distanza dalle altre persone e lavarsi regolarmente le mani”.
Visualizzazione risultati 37-48 (di 7031)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni