Edicola

10/03/2021

L’Ocse: Pil, l’Italia batte l’Eurozona E torna a crescere anche l’industria

Corriere della Sera , 10/03/2021
Giuliana Ferraino
Accelerare la produzione e la distribuzione dei vaccini è “la migliore politica economica disponibile oggi per stimolare la crescita e la creazione di posti di lavoro”. Lo sostiene l'Ocse, che ha aggiornato al rialzo le previsioni sulla crescita mondiale per quest'anno nel suo Economic Outlook. Per l’Italia, nel 2021 è previsto un incremento del Pil pari al 4,1%, superiore a quello della Germania, stimato al 3%. Il dato riguardante il nostro Paese è leggermente inferiore rispetto a quello di dicembre, ma superiore al 3,5% stimato da Bankitalia e al 3% prospettato dal Fondo monetario internazionale. Secondo l'Ocse la produzione mondiale dovrebbe raggiungere i livelli pre-pandemici entro la metà di quest'anno.
10/03/2021

«I contagi tra i bimbi indice della svolta: l’unica soluzione è limitare i contatti»

Corriere della Sera , 10/03/2021
Margherita De Bac
“L'epidemia ha cambiato passo perché si è allargata ai bambini. Le vaccinazioni sono in ritardo, i contagi in crescita. L'unica tattica è limitare i contatti tra le persone, non c'è scelta. In un anno abbiamo imparato molto e l'elemento che si è rivelato determinante è la mobilità delle persone”. Lo afferma Stefania Salmaso, epidemiologa, secondo cui la misura più efficace è “circoscrivere il più possibile le aree dove ci sono i contagi, ma è evidente che spesso siamo all'inseguimento delle infezioni e solo le restrizioni più severe funzionano. Se si vuole perseguire questa tattica meno punitiva per i cittadini, serve però una sorveglianza attiva, locale, finalizzata a interventi tempestivi, non sempre attuabile”.
09/03/2021

Draghi: l’emergenza peggiora, accelerare i vaccini per uscirne

Il Sole 24 ore , 09/03/2021
Marzio Bartoloni
L'emergenza legata alla pandemia non è finita, ma grazie all’accelerazione impressa dal governo sul fronte dei vaccini presto si inizierà a vedere la via d’uscita: questo il messaggio del premier Mario Draghi, che spiega come la campagna vaccinale sarà potenziata procedendo per fasce d'età: sarà data priorità ad anziani e pazienti fragili. “Aspettare il proprio turno è un modo anche per tutelare la salute dei nostri concittadini più deboli”.
09/03/2021

Dl Recovery ad aprile Franco: con le riforme la crescita oltre il 3%

Il Sole 24 Ore , 09/03/2021
G.Tr.
Sarà un decreto «Recovery Plan» a fissare i tanti snodi attuativi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Nella griglia del nuovo provvedimento, che il governo ha messo in programma per aprile, trova spazio un ampio ventaglio di misure, dall'apertura dei canali per le assunzioni nella Pa centrale e locale alla definizione di compiti e poteri della struttura di monitoraggio dei vari progetti. Il nuovo decreto sarà un passaggio fondamentale per presentare il piano alla Ue entro fine aprile e per incassare l’anticipo, fino al 13% della quota complessiva, prima dell'autunno.
09/03/2021

Spinta per vaccinare tutti

Corriere della Sera , 09/03/2021
Virginia Piccolillo
“Ci sono nuove evidenze scientifiche che dimostrano che (il vaccino Astra Zeneca ndr) può essere utilizzato su tutte le fasce generazionali”. Lo rende noto il ministro della Salute, Roberto Speranza, che sottolinea: “avere un pieno utilizzo di tre vaccini ci permette di procedere in maniera più spedita e prenderci cura dei più fragili”. Per quanto riguarda la disponibilità delle dosi, Nel primo trimestre abbiamo pagato, come gli altri Paesi europei, una limitazione delle forniture - ammette -. Ma dal 1° aprile inizia un trimestre in cui ci aspettiamo l'arrivo di oltre 50 milioni di dosi e puntiamo a raggiungere almeno metà della popolazione.
05/03/2021

L’Italia ferma AstraZeneca: "No all``export in Australia". E a maggio arriva Sputnik

La Repubblica , 05/03/2021
Alberto D’Argenio
L'Italia blocca l'esportazione di oltre 250 mila dosi di vaccino AstraZeneca, infialate nello stabilimento della Catalent di Anagni, destinate all'Australia. La decisione del governo Draghi è stata approvata dalla Commissione europea: l'azienda anglo-svedese non può esportare nel resto del mondo in quanto non rispetta le consegne previste dai contratti con l'Ue. Il lotto sequestrato verrà redistribuito tra i ventisette Paesi dell’Unione. Intanto, l'Ema ha avviato l'esame del vaccino russo Sputnik, l’approvazione è attesa per il mese di maggio.
05/03/2021

Il Recovery Plan accelera a metà marzo i primi tre dossier

La Repubblica , 05/03/2021
Roberto Petrini
Il gruppo di lavoro sul Recovery Plan insediato al ministero dell'Economia prevede di poter presentare entro la metà di marzo i piani relativi a tre delle sei missioni in cui è diviso il programma: infrastrutture, istruzione, ricerca e salute. Riprende così - dopo due mesi di stasi a causa della crisi politica - il confronto operativo con Bruxelles, fondamentale per l'approvazione del Recovery Pian.
04/03/2021

Il governo alle Regioni: serve un criterio comune per distribuire le dosi

Corriere della Sera, 04/03/2021
Margherita De Bac, Lorenzo Salvia
Il governo Draghi intende imprimere alla campagna vaccinale una solta improntata all’omogeneità territoriale. L'ordine di precedenza nella vaccinazione dovrebbe essere sempre basato sull'età, dai più anziani ai più giovani, tenendo conto delle patologie e dovrebbero essere ridotti i margini di manovra delle singole Regioni, al fine di evitare diseguaglianze tra i cittadini. Si stanno valutando diverse soluzioni: dall'algoritmo messo a punto dall'Università Bicocca di Milano, e adottato dalla Regione Lombardia, che stabilisce l'ordine di priorità in base al quadro clinico, all'ipotesi di rifornire più velocemente le zone del Paese che hanno i numeri peggiori sul fronte dei contagi.
04/03/2021

Richeldi: «I divieti stanno funzionando Ora azzeriamo le vittime per renderli più sopportabili»

Corriere della Sera , 04/03/2021
Margherita De Bac
“Le vittime sono ancora troppe però il dato è stabile, è un segnale positivo” Lo afferma il prof. Luca Richeldi, pneumologi e componente del Cts, che spiega: “La caratteristica di questa fase è il calo dell'età media dei nuovi contagiati oltre all'incremento dei giovani, probabilmente legato alla scuola. Però è un grande conforto che diminuiscano i casi negli ultra 80enni. È l'effetto delle vaccinazioni. Stiamo proteggendo i più fragili”. Secondo Richeldi l’Italia sta adottando una strategia efficace: “le zone rosse circoscritte funzionano. Si è visto che dopo un paio di settimane l'epidemia a livello locale rallenta e viene riportata sotto controllo. Dobbiamo abituarci ad andare avanti così, con l'alternanza di aree soggette a restrizioni temporanee”.
04/03/2021

Vaccini verso il polo italiano, incentivi per la riconversione

Il Sole 24 Ore , 04/03/2021
Marzio Bartoloni Carmine Fotina
Il Ministero dello sviluppo economico (Mise) e Farmindustria stanno lavorando ad un piano per avviare la produzione di vaccini anti-Covid in Italia. Farmindustria ha individuato un primo nucleo di aziende disponibili a tentare questa strada, alcune direttamente nella fase "bulk", quella che consiste nella produzione della miscela di principi attivi del vaccino e che richiede l'uso dei bioreattori, altre nel processo di infialamento e finitura. Queste ultime attività possono partire in tempi pressoché immediati, mentre per completare l’iter di autorizzazioni relative ai bioreattori potrebbero servire tra i 4 e gli 8 mesi, arrivando dunque all'autunno. Per agevolare la riconversione delle linee produttive il Mise potrebbe utilizzare i contratti di sviluppo, strumento che unisce finanziamenti agevolati, contributi a fondo perduto alla spesa e in conto impianti e contributi in conto interessi.
04/03/2021

Stretta allontanata: sospeso per 2 anni il Patto di stabilità

Il Messaggero , 04/03/2021
Il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, ha annunciato l'intenzione di Bruxelles di prorogare per tutto il 2022 la sospensione del Patto di stabilità e crescita. Confermati anche gli aiuti di Stato per sostenere la ripresa economica. La misura è stata adottata per la prima volta un anno fa, consentendo di derogare alla disciplina Ue sui conti pubblici, e rappresenta, sottolinea Gentiloni, “un riconoscimento della gravità della crisi in atto e la dichiarazione della nostra volontà di prendere tutte le misure necessarie per affrontare la pandemia”.
02/03/2021

Pass vaccinale, la Ue in campo per evitare il fai da te nazionale

Il Sole 24 Ore, 02/03/2021
Roberta Miraglia, Giuseppe Chiellino
La Commissione europea presenterà una proposta legislativa per istituire il Digital Green Pass (certificato vaccinale digitale), uno strumento unico valido in tutta l'Unione per agevolare la libera circolazione dei cittadini che abbiano ricevuto l'immunizzazione o risultino negativi a un test per Covid-19. Lo ha annunciato ieri la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen: “Lo scopo - ha spiegato - è fornire la prova che una persona è stata vaccinata; dare i risultati dei test per coloro che ancora non sono stari vaccinati; dare informazioni sulla guarigione da Covid19”. Il certificato “rispetterà la protezione dei dati, la sicurezza e la privacy.”
Visualizzazione risultati 37-48 (di 100)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni