Edicola

02/09/2020

Vaccino influenzale, in farmacia mancano 1,5 milioni di dosi

Il Sole 24 Ore, 02/09/2020
Marzio Bartoloni
Un’ampia profilassi antinfluenzale potrebbe evitare, il prossimo inverno, il rischio di intasare i pronto soccorso con presunti casi di Covid. Per questo le Regioni hanno aumentato il numero di dosi prenotate (da 10 milioni a circa 17 milioni) da destinare a pazienti fragili e anziani, puntando a coprire quasi il 30% degli italiani. Di conseguenza le farmacie sono preoccupate di rimanere sprovviste di vaccini antinfluenzali e non riuscire a soddisfare le richieste di quanti vorranno vaccinarsi pur non rientrando nelle categorie che possono beneficiarne gratuitamente. Le farmacie stimano in 1,5 milioni le dosi necessarie per coprire tale domanda.
02/09/2020

Infarto, con nuovi test diagnosi in 10 minuti

Il Messaggero, 02/09/2020
Antonio G. Rebuzzi
Dall'esame della saliva all'uso degli smartwatch, fino all'analisi per immagini delle placche coronariche: sono stati presentati al congresso europeo virtuale di Cardiologia gli ultimi studi per scoprire la malattia in tempi sempre più brevi, coniugando tecnologia e clinica.
01/09/2020

Mef: “Entrate in crescita, ora forte rimbalzo”. Ma c’è il rischio conti se il Pil crolla oltre il 9%

Il Sole 24 Ore, 01/09/2020
Marco Rogari
Il calo de del Pil a quota -12,8% nel secondo trimestre registrato dall'Istat è il più accentuato dal 1995 e suona come un campanello d'allarme per i conti pubblici a meno di 30 giorni dalla presentazione della Nota di aggiornamento al Def, attesa per il 27 settembre. Ma al ministero dell'Economia resta la convinzione che il quadro di fine mese si rivelerà meno preoccupante di quello prospettato nelle scorse settimane da Upb (-9%), Bankitalia (-9,5%), Commissione Ue (-11,2%) e Fmi (-12,8%). I dati provvisori degli incassi fiscali acquisiti dal Mef il 20 agosto e diffusi ieri, che registrano una crescita del 9% delle entrate versate dai contribuenti in autoliquidazione rispetto allo stesso mese del 2019, vengono considerati dal ministro Roberto Gualtieri un ulteriore indizio per “auspicare un forte rimbalzo del Pil nel terzo trimestre”.
01/09/2020

Anche i vaccini più vecchi frenano l’attacco

Il Sole 24 Ore, 01/09/2020
“Se somministriamo un virus attenuato come nell'anti-polio o un adiuvante qual è il Bcg diamo uno stimolo all'immunità innata” spiega Lorenzo Moretta, direttore del dipartimento di Immunologia dell'Ospedale Bambin Gesù di Roma. “Questa viene stimolata grazie ai vaccini, agli adiuvanti in essi contenuti e alle frequenti infezioni naturali, ed è fondamentale per ottenere poi una reazione di tipo specifico nei confronti di determinati virus e batteri. Questa iperfunzione del sistema può agire anche per risposte più generali”. Perciò si sta pensando ai "vecchi" vaccini per frenare l'intensità dell'attacco virale del Covid19: in diversi Paesi del mondo sono in corso studi clinici, in particolare sul personale sanitario, per valutare gli effetti del Bcg nel ridurre i rischi legati ad un'eventuale Covid-19.
31/08/2020

«Il piano tamponi e la verità sui dati»

Corriere della Sera , 31/08/2020
Andrea Crisanti
Per contrastare la diffusione del coronavirus “è fondamentale tenere l'attuale equilibrio dei numeri il più basso possibile, perché se si raggiunge la soglia di rottura, con il numero dei casi che eccede la capacità di risposta del sistema sanitario, l'unica opzione disponibile rimane il lockdown che, vista la situazione economica, rimane una scelta estrema” afferma Andrea Crisanti. Per mantenere questo equilibrio è fondamentale continuare a ad incentivare comportamenti virtuosi nella popolazione, ma la grande sfida è identificare gli asintomatici, che possono inconsapevolmente trasmettere l'infezione. A tal fine, su invito di alcuni membri del governo, Crisanti ha proposto un piano che conduca a “incrementare, fino a quadruplicare su scala nazionale, la capacità di fare tamponi superando le barriere e divisioni regionali che hanno generato una insensata panoplia di iniziative e adozioni tecnologiche che sicuramente generano confusione e in alcuni casi sono controproducenti”.
30/08/2020

Corsa al vaccino anti-influenzale Ma è già allarme per le scorte «Molti potrebbero restare senza»

Corriere della Sera, 30/08/2020
Margherita De Bac
Il vaccino antinfluenzale viene fortemente caldeggiato da ministero della Salute e dalle Regioni come protezione dai virus influenzali che si manifestano con sintomi molto simili a quelli del Covid-19. Le campagne partiranno a inizio a ottobre. Federfarma, l'associazione che riunisce 18 mila farmacie, avverte che un milione e 200 mila persone non incluse nelle fasce protette rischiano “di non aver accesso all'anti-influenzale”. Questo perché la produzione delle industrie sarebbe stata quasi interamente assorbita dagli ordinativi delle Regioni con gare partite in anticipo: alle Asl andranno circa il doppio delle dosi normalmente richieste. “Molti cittadini appartenenti soprattutto alla fascia attiva della popolazione si troverebbero nell'impossibilità di vaccinarsi. Siamo pronti a collaborare” afferma il presidente di Federfarma, Marco Cossolo, che incontrerà assieme alla Fofi il ministro della Salute.
30/08/2020

Dal 1° settembre stop al superticket per tutti

Il Sole 24 Ore, 30/08/2020
Dal primo settembre, entra in vigore per tutti l'abolizione del superticket, la quota aggiuntiva di 10 euro prevista per le prestazioni sanitarie specialistiche. Per la compartecipazione alla spesa sanitaria a carico degli assistiti si spendono ogni anno quasi 3 miliardi. Solo una parte di questi riguarda il superticket, introdotto nel 2011. Prevista nell'ultima manovra, la sua abolizione vale circa 165 milioni di euro nel 2020 e 490 per gli anni successivi.
29/08/2020

Palermo, allarme vaccino antinfluenzale: "Non ci sono le dosi per le farmacie"

Palermo.Repubblica.it , 29/08/2020
Gioacchino Amato
“Le Regioni hanno incrementato l’acquisto di vaccini di oltre il 40% rendendo difficile la disponibilità di dosi da parte delle industrie farmaceutiche per le farmacie. Questo significa che chi vorrà sottoporsi alla profilassi antinfluenzale su base volontaria non avrà la possibilità di farlo”. Lo denuncia il segretario di Federfarma nazionale e presidente di Federfarma Palermo Roberto Tobia. “È opportuno che le Regioni - rileva Tobia   mettano a disposizione anche di questi cittadini, anche in Sicilia, un canale capillarmente diffuso come la farmacia. È necessario, cioè, uno sforzo supplementare nella campagna vaccinale, con l’obiettivo di completare la copertura in questa emergenza sanitaria. Occorre - aggiunge il segretario nazionale di Federfarma - consentire la dispensazione delle dosi anche in farmacia, a supporto della rete pubblica già impegnata con le fasce protette. Auspichiamo che nell’incontro di martedì convocato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, si possa trovare una soluzione”.
21/08/2020

Prezzi gonfiati del 4250 per cento. Gli affari degli sciacalli del Covid

La Stampa, 21/08/2020
Giuseppe Salvaggiulo
Le differenze tra i prezzi corrisposti da Regioni e aziende sanitarie in rutta Italia per l’acquisto di presidi sanitari durante l’emergenza coronavirus oscillano tra 300% e 800%, Con punte del 4250% sui guanti.  Lo evidenzia l'indagine sulla spesa sanitaria in emergenza condotta dall'Autorità Anticorruzione. Il caso più eclatante è quello di Legnano e Lodi: sono nella stessa regione, distano 70 chilometri, le aziende sanitarie rispondono allo stesso assessorato. Ma differiscono profondamente nell’acquisto di camici per medici e infermieri. A Lodi li pagano 1,80 euro l'uno, a Legnano 7,90 euro: una differenza del 339%. Dai primi di marzo, il codice degli appalti è stato di fatto congelato. Le trattative private con le imprese, senza confronto di prodotti e prezzi, da eccezione sono diventate regola in nove casi su dieci. I controlli sui fornitori sono stati «superficiali» quando non «assenti», salvo constatare «frequentemente», ma a cose fatte, che non erano in grado di rispettare i tempi concordati, non potevano garantire l'intera fornitura o non avevano alcun requisito di affidabilità professionale.
21/08/2020

Ue e CureVac verso un accordo per 405 milioni di dosi di vaccino

Milano Finanza, 21/08/2020
La Commissione Europea ha concluso i colloqui esplorativi con CureVac per l'acquisto di un potenziale stock di 405 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19. Il contratto con CureVac, secondo quanto emerge da una nota della Commissione Ue, prevede la possibilità per tutti gli Stati membri dell'Unione di acquistare il vaccino, nonché di donarlo a Paesi a reddito medio e basso o cederlo ad altri Paesi europei. La Commissione disporrà di un quadro contrattuale per l'acquisto iniziale di 225 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri dell'Ue, che verranno fornite una volta che il vaccino avrà dimostrato di essere sicuro ed efficace contro il Covid-19. La Commissione è in trattativa anche con altri produttori di potenziali vaccini.
20/08/2020

Gelata sui consumi, allarme di Confcommercio

Il Sole 24 Ore, 20/08/2020
Enrico Netti
Il Covid colpisce duramente il settore del commercio: a causa della pandemia i consumi sono tornati ai livelli più bassi degli ultimi 25 anni, con una drastica la riduzione della spesa per servizi e beni durevoli. In particolare, osserva il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, “preoccupa l'aumento delle spese obbligate delle famiglie - come affitti, bollette, assicurazioni - che erodono quasi il 44% dei consumi totali. Se non si interviene con decisione tagliando le tasse perderemo definitivamente la possibilità di agganciare la ripresa economica”.
20/08/2020

Bill Gates: la pandemia finirà entro il 2021 ma Paesi poveri rischiano milioni di morti

La Stampa, 20/08/2020
Ci saranno ancora milioni di morti, prima della fine della pandemia di Covid-19. Lo sostiene Bill Gates, co-fondatore della Microsoft e attivo nella filantropia con la Fondazione Bill&Melinda Gates. La maggior parte delle morti, secondo Gates, sarebbe causata non dalla malattia in quanto tale, ma dal sovraccarico dei sistemi sanitari e di economie già stressate. Inoltre, la politicizzazione della risposta americana al virus e la diffusione di teorie del complotto hanno contribuito a rallentare le misure di contenimento dei contagi. Secondo Gates, entro la fine del 2021 sarà avviata la produzione di massa di un vaccino capace di bloccare la pandemia. La sua Fondazione si occupa da tempo di vaccini e ha finora devoluto più di 350 milioni di dollari alla lotta contro la pandemia di Covid-19, soprattutto per ridurre il suo impatto nei paesi in via di sviluppo.
Visualizzazione risultati 37-48 (di 7388)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni