Edicola

19/03/2021

Il 60% delle famiglie non ha né rete veloce né Internet

Corriere della Sera, 19/03/2021
La transizione digitale non può essere ritardata: “Se vogliamo essere in testa al gruppo anche solo perdere un anno non ce lo possiamo permettere, bisogna fare in fretta”. Il ministro per la Transizione digitale, Vittorio Colao, rispondendo ieri alle domande in Parlamento, ha ricordato che “l'Italia è uno dei paesi in Europa con il maggior digitai divide: il 60% delle famiglie non usufruisce di servizi internet su rete fissa e solo il 42% degli italiani tra i 16 e i 74 anni possiede competenze digitali di base, contro il 58% in Europa”. Per questo l'opportunità del Recovery non deve essere sprecata.
19/03/2021

Farmacie pronte a vaccinare

Il Foglio, 19/03/2021
"Già la legge di Bilancio prevede che i vaccini si possano eseguire in farmacia sotto la supervisione di un medico, da parte di un infermiere o di un altro operatore sanitario abilitato" afferma Marco Cossolo, presidente Federfarma. Ma si tratta di una norma “piuttosto equivoca” e “antieconomica”, perché “si raddoppia il numero di vaccinatori per la stessa persona”. Il governo ha manifestato la volontà di semplificarla, mentre Federfarma sta valutando “un protocollo, un'intesa a livello ministeriale” che permetta una campagna di vaccinazione decentrata e capillare sul territorio.
17/03/2021

Dimezzato il Cts. A comunicare sarà un solo portavoce

La Repubblica , 17/03/2021
Michele Bocci
In base a un provvedimento della Protezione Civile, preso d'intesa con la presidenza del consiglio e annunciato ieri, i membri del Comitato tecnico scientifico saranno 12 anziché 26. Del coordinamento si occuperà il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli, mentre il presidente dell'Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro sarà il portavoce. La riduzione del numero di membri e la scelta di designare un portavoce risponde all’esigenza di conferire al Cts uno stile di comunicazione sobrio, evitando prese di posizione diverse da parte dei vari membri sui media e fughe di notizie.
17/03/2021

L’intesa tra Draghi e Macron: se l’Ema dà l’ok, si riparte subito

Corriere della Sera , 17/03/2021
Francesca Basso, Marco Galluzzo
La direttrice esecutiva dell'Ema Emer Cooke in seguito alla sospensione temporanea, in via precauzionale, dell'uso del vaccino AstraZeneca decisa da diversi paesi europei per il verificarsi di eventi avversi dopo la somministrazione, rassicura: “Stiamo valutando ogni incidente, caso per caso. I nostri esperti si stanno incontrando per valutare tutte le informazioni. Gli esperti arriveranno a una conclusione giovedì”. Le parole di Cooke sono state definite “incoraggianti” dal premier Mario Draghi e dal presidente francese Emmanuel Macron, entrambi pronti a far ripartire speditamente la somministrazione del vaccino AstraZeneca in caso di conclusione positiva dell'analisi dell’Ema.
17/03/2021

Il conto della pandemia supera i 130 miliardi. Ogni famiglia ha un debito di 100 mila euro

La Stampa , 17/03/2021
Paolo Baroni
A gennaio il debito pubblico italiano ha toccato quota 2.603 miliardi di euro, 33,9 in più di fine 2020. In media sono 43.646 euro per abitante, neonati compresi. È il Covid che fa volare il deficit e affonda le entrate, anche per effetto dei molti pagamenti che sono stati ridotti o fatti slittare. Secondo le stime del Centro studi di Unimpresa il «buco» prodotto l'anno passato dalla pandemia ammonta a oltre 101 miliardi di euro: 28 di minori entrate e 73 di maggiori spese. A causa delle restrizioni decise dal governo per far fronte all'emergenza sanitaria il gettito fiscale è calato del 6%, passando da 460 a 432 miliardi; mentre le uscite sono passate da 552 a 626 miliardi (+13,3%).
15/03/2021

Palù: "Adesso basta con i falsi allarmi Dosi sicure e noi vigiliamo"

La Repubblica , 15/03/2021
Mi.Bo.
“La sorveglianza spetta all'Alfa, non alla singola Regione. Il piano vaccinale è nazionale, deliberato con una legge del Parlamento prima e ora con decreto. La Costituzione dice che in caso calamità nazionale è lo Stato che coordina le decisioni”. Lo spiega il presidente dell’Aifa, Giorgio Palù, commentando la fuga in avanti del Piemonte che ha interrotto per alcune ore la somministrazione del vaccino AstraZeneca per un presunto caso di reazione avversa molto grave.
15/03/2021

Figliuolo: "Non sprechiamo le fiale immunizziamo 1 primi che passano"

La Stampa , 15/03/2021
Luca Monticelli
Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario all'emergenza Covid, conferma le tempistiche del nuovo piano strategico, che stima di immunizzare il 60% degli italiani tra luglio e agosto per poi raggiungere l’immunità di gregge entro settembre, arrivando a coprire l'80% dei cittadini. I dati al momento vedono 2 milioni di vaccinati con due dosi, poco più del 3% della popolazione. Nelle ultime settimane si contano 170 mila somministrazioni al giorno, l'obiettivo è triplicarle, assicurando quotidianamente mezzo milione di iniezioni.
14/03/2021

Speranza: "Fase dura ma svolta vicina AstraZeneca e gli altri sieri sono sicuri"

La Repubblica , 14/03/2021
Michele Bocci
Il ministro della Salute, Roberto Speranza, illustra le ragioni delle nuove misure restrittive: “L'aspettativa del governo e dei nostri scienziati è che queste misure ci consentiranno di rimettere la curva sotto controllo nonostante la presenza delle varianti. C'è però bisogno di alcune settimane per vedere gli effetti. Per questo il decreto vige fino a Pasqua. Rispetto all'autunno c'è però un'altra grande novità: la campagna di vaccinazione è in corso. Non ci sono solo le misure restrittive. Ogni dose somministrata è un passo verso l'uscita dalla crisi”.
13/03/2021

Draghi: "Decreto da 32 miliardi ma serve un altro scostamento"

Il Sole 24 Ore , 13/03/2021
Barbara Fiammeri
Il presidente del Consiglio Mario Draghi conferma l'imminente arrivo di un decreto legge da 32 miliardi “per nuovi sostegni” all'economia e, contemporaneamente, anticipa che chiederà al Parlamento l'autorizzazione a “un nuovo scostamento di bilancio” in occasione della presentazione del Def. Il decreto, oltre al prolungamento della Cig, conterrà “un più ampio finanziamento degli strumenti di contrasto alla povertà” mentre “agli autonomi e alle partite Iva, che hanno patito perdite di fatturato” saranno riconosciuti “contributi in forma più semplice e immediata, senza criteri settoriali”.
12/03/2021

Clima, ambiente, Pa e inclusione frenano la spesa dei fondi Ue

Il Sole 24 Ore, 12/03/2021
Carmine Fotina
Dall'ultimo monitoraggio della Ragioneria generale emerge che, a fine 2020, della programmazione 2014-2020 l'Italia ha speso il 48,7% su 73,4 miliardi di euro, compreso il co-finanziamento nazionale. Per utilizzare i fondi c'è tempo fino a dicembre 2023. Ancora più indietro risulta la spesa del Fondo sviluppo e coesione. Dall’analisi emerge che l’Italia spende meno proprio nelle aree che sono considerate più strategiche per rispondere alla crisi e sono messe al centro del Recovery Plan, cioè il contrasto alla povertà, la riduzione dei rischi da cambiamento climatico, il rafforzamento della Pubblica amministrazione.
12/03/2021

Vaccini, prima chi ne ha diritto

Avvenire, 12/03/2021
Daniela Fassini
Il nuovo piano vaccinale del governo - presentato ieri dai ministri degli Affari regionali, Maria Stella Gelmini, della Salute, Roberto Speranza, e per le Disabilita, Erika Stefani - punta ad accelerare le somministrazioni e rendere uniforme il trattamento delle diverse categorie sull'intero territorio. Sono in tutto cinque le categorie prioritarie per l'avvio della campagna vaccinale di massa che dovrebbe scattare a fine mese, con l'arrivo di ulteriori dosi di vaccino. Dopo la vaccinazione di personale sanitario, scolastico, forze dell'ordine e over 80, si proseguirà con i disabili e i caregiver per poi andare avanti dai più anziani ai più giovani, in base anche alle patologie croniche e alla comorbilità.
12/03/2021

In un mese esportati 34 milioni di vaccini prodotti nell’Unione

Il Sole 24 Ore, 12/03/2021
Beda Romano
Nel corso delle ultime settimane, i ventisette Paesi europei hanno esportato oltre 30 milioni di dosi di vaccini anti-Covid 19 in una trentina di paesi del mondo, tra cui gli Stati Uniti e il Regno Unito. In un momento in cui l'Europa vuole salvaguardare i propri cittadini e difendere l'idea di una nuova sovranità europea, i dati sull'export potrebbero rivelarsi “un imbarazzante boomerang politico”. Ad oggi, secondo il sito Our World in Data, il 33% dei britannici e il 18% degli americani hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti-Covid 19, rispetto al 6,5% degli europei.
Visualizzazione risultati 25-36 (di 100)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni