Edicola

10/09/2020

Pregliasco: "Vaccinatevi contro l’influenza"

Italia Oggi, 10/09/2020
Marco Biscella
In autunno e in inverno il coronavirus “riuscirà molto probabilmente a nascondersi tra le varie forme di crisi respiratorie o influenzali tipiche dalla stagione. In più, gli sbalzi termici e il fatto che torneremo a vivere più in casa che all'aperto potrebbero favorirne la diffusione” afferma il virologo Fabrizio Pregliasco. “L'aumento della quota di vaccinazioni anti-influenzali sarebbe auspicabile proprio per ridurre la diagnosi differenziale. La vaccinazione non risolve il problema, perché sappiamo che non c'è solo l'influenza, girano altri 262 virus, però aiuta e aiuterebbe anche la vaccinazione contro lo pneumococco”.
09/09/2020

Corsa al vaccino influenzale, 1,5 milioni di dosi in farmacia

Il Sole 24 Ore, 09/09/2020
Marzio Bartoloni
Il ministero della Salute proporrà alla Conferenza Stato-Regioni di domani una rimodulazione delle quote dei vaccini antinfluenzali acquisiti dalle Regioni, in modo da soddisfare tramite le farmacie anche la richiesta dei cittadini che, pur non rientrando tra i soggetti aventi diritto alla vaccinazione a carico del Ssn. “Tale soluzione - spiegano i farmacisti di Fofi, Federfarma e Assofarm dopo l'incontro con il ministero - consentirà a cittadini che appartengono alla fascia attiva della popolazione di proteggersi dall'influenza stagionale e di evitarne il propagarsi nei luoghi di lavoro e di incontro, riducendo anche il rischio di una sovrapposizione dei sintomi influenzali con quelli del Covid-19, come richiesto universalmente dalla comunità medico-scientifica”. Un ulteriore passo potrebbe essere la somministrazione del vaccino direttamente in farmacia “Il farmacista che somministra il vaccino è una realtà già in 14 Paesi su 28 in Europa, in Inghilterra accade ormai da molti anni perché non farlo anche in Italia?”, si chiede Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma, che sottolinea come non ci sia “nessuna intenzione di sostituirsi alle professioni sanitarie, ma la volontà di fare la propria parte all'interno del Ssn di cui noi siamo una parte”.
08/09/2020

Senza obbligo sì al vaccino di sette su dieci

Il Sole 24Ore, 08/09/2020
Sette italiani su dieci affermano che si vaccinerebbero contro il Covid anche se non fosse obbligatorio. In altri Paesi, dalla Francia agli Usa, lo farebbe una percentuale di popolazione compresa tra il 61% e il 75%, mentre una quota tra il 20 e il 10% afferma di non volerlo fare. Gli indecisi oscillano tra il 19 e il 9%; in Italia rappresentano il 18%. Questi i principali risultati di un sondaggio effettuato su 5.500 cittadini in Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti, contenuto in uno studio messo a punto da un gruppo di ricercatori tedeschi.
08/09/2020

Poveri di salute Se l’aspirina diventa un lusso

Corriere della Sera Inserti, 08/09/2020
Fausta Chiesa
Tra il prima e il dopo coronavirus sono più che raddoppiate nel nostro Paese le persone che non riescono a curarsi a causa di problemi economici. Il dato è emerso da un'indagine presentata durante l'incontro “Tempo di ripartire e tornare a curarsi: la salute non può aspettare” che si è tenuto durante il Meeting di Rimini. In base ai risultati dell'indagine, a luglio gli accessi agli ambulatori per le visite specialistiche non hanno eguagliato i livelli di febbraio. Se la motivazione principale è la paura del Covi (il 37% teme che ospedali e strutture sanitaria siano pericolosi per il contagio), la seconda causa è la diminuita disponibilità economica (12%, rispetto al 5% pre-Covid). Anche le vendite di medicine per le malattie croniche (per esempio quelle cardiovascolari) risultano in diminuzione.
07/09/2020

Gualtieri, crescita oltre le previsioni "Vicini al -8%"

La Repubblica, 07/09/2020
Aldo Fontanarosa
Nei mesi di maggio e giugno la produzione industriale italiana è cresciuta al di sopra delle attese del governo. Ad agosto le entrate fiscali sono aumentate del 9% (rispetto allo stesso mese del 2019) e le famiglie sono tornate finalmente a consumare. Sulla base di queste tendenze, il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri prevede che la riduzione del Pil quest’anno potrebbe essere non lontana da quel -8% indicato nel Def. La certezza del ministro è che comunque il calo del Pil - inevitabile data l’emergenza Covid - non raggiungerà le due cifre come invece ipotizzato dalla Commissione Europea, che ha pronosticato un -11,2% per l'Italia, o all'Istat, che stima addirittura un -14,7%.
06/09/2020

Speranza: «Basta campagna elettorale sull’apertura delle scuole Così daremo i primi vaccini»

Corriere della Sera, 06/09/2020
Monica Guerzoni
“Quando il vaccino (anti-Covid ndr) arriverà – spiega il ministro della Salute Roberto Speranza - il problema sarà decidere a chi darlo. All'inizio ne avremo poche dosi, due o tre milioni. La mia proposta è che sia gratuito e che arrivi prima agli operatori sanitari e agli anziani con patologie, in particolare nelle Rsa”. Nel frattempo, per tenere sotto controllo l’epidemia “molto dipenderà dalla capacità di rispettare le tre regole fondamentali: mascherine, distanziamento e lavaggio delle mani”.
05/09/2020

Brusaferro - «Regole ma niente panico Giusto riaprire le scuole»

Corriere della Sera , 05/09/2020
Margherita De Bac
“I dati di questi giorni sono dovuti ai comportamenti di agosto. Però rispetto ad altri Paesi europei, il numero di casi è ancora più contenuto. Se vogliamo che non salgano e che la curva abbia un aggiustamento positivo dobbiamo inserire stabilmente nella nostra vita quotidiana le oramai note regole dell'igiene delle mani, personale e degli ambienti, del distanziamento interpersonale e dell'uso delle mascherine. Non paura, servono invece attenzione, consapevolezza e saper convivere con questo virus”. Lo afferma Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, che osserva: “l'età media è sotto i 30 anni ma gli asintomatici sono oltre la metà. Il virus è più pericoloso in relazione all'età e alla presenza di altre patologie. La sfida da ora in poi è evitare che i giovani siano veicolo di diffusione di contagio per gli anziani e le persone fragili. Ad oggi non abbiamo elementi per affermare che la malattia sia cambiata”.
04/09/2020

Rasi (Ema): "Il vaccino a novembre? Aspetto i primi dati Per ora solo annunci"

Il Fatto Quotidiano, 04/09/2020
Laura Margottini
Per l'approvazione del vaccino anti-Covid, “Ema ha istituito un gruppo di esperti che si riunisce ogni giorno” afferma Guido Rasi, direttore esecutivo dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema). “Abbiamo messo in piedi una procedura per snellire i tempi. La macchina è pronta, ma ci devono ancora fornire i dati sperimentati. Più i dati saranno robusti e più potremo approvare velocemente”. Saranno valutati solo prodotti testati su almeno l0mila persone. “Ma ci sono i tempi obbligati di osservazione della sicurezza e dell'efficacia. Dobbiamo anche prevedere il monitoraggio nel tempo, ancora non sappiamo quanto potrà durare l'immunità” precisa Rasi.
04/09/2020

“È presto per il vaccino". La lezione di Crisanti, l’antidogmatico

Il Foglio, 04/09/2020
Annalisa Chirico
"Un vaccino entro la fine dell'anno? Non so se lo farei" dichiara Andrea Crisanti, che spiega: “La sperimentazione di un vaccino richiede fra i tre e i cinque anni, di solito nella fase di valutazione della sicurezza si testa una popolazione di almeno 80 mila persone, gente sana che viene tenuta sotto osservazione per un lasso di tempo congruo al fine di accertarsi che non si manifestino conseguenze negative, indipendentemente da sesso, età, etnia, condizioni patologiche iniziali”.
04/09/2020

Pisano: «Con i fondi europei una rete tra le banche dati Pa»

Il Sole 24 Ore, 04/09/2020
Carmine Fotina
Le banche dati della Pubblica amministrazione somigliano spesso a “un insieme di vicoli ciechi, caratterizzati da alcune modalità di funzionamento obsolete. Capita che un ramo dell'amministrazione, nonostante abbia diritto a conoscerli, ignori dati custoditi da un altro ramo” osserva il ministro per l’Innovazione Paola Pisano. “Una vera interoperabilità delle banche dati pubbliche potrebbe concretizzarsi grazie al «cloud» e con l'arrivo dei fondi del piano Next Generation Eu”.
03/09/2020

Nel piano tamponi un test rapido unico per influenza-Covid

Il Sole 24 Ore, 03/09/2020
Marzio Bartoloni
Aumentare considerevolmente i tamponi affiancando a quelli tradizionali i test rapidi - ora utilizzati in aeroporti, porti e stazioni - che nei prossimi giorni dovrebbero ottenere una validazione ufficiale da parte dell'Istituto superiore di Sanità: è una delle priorità del piano del Governo e del ministero della Salute per l'autunno. Nelle prossime settimane dovrebbe debuttare anche un nuovo multi-test rapido, in grado di individuare la positività al Covid o ai virus influenzali. Uno strumento che potrebbe rivelarsi particolarmente utile per fare diagnosi più sicure in vista dell'arrivo delle sindromi influenzali, che l'anno scorso hanno colpito quasi 8 milioni di italiani e che molto spesso hanno gli stessi sintomi del Covid.
03/09/2020

Si vive più a lungo grazie ai vaccini

Corriere della Sera, 03/09/2020
Danilo Taino
Quando sarà disponibile il vaccino anti-Covid sarà fondamentale, perché la prevenzione sia efficace, che la maggioranza della popolazione sia convinta della sua utilità. Non esiste una quota predefinita affinché si crei l'immunità di gregge, che porta alla fine della pandemia: dipende dal modo in cui il virus si trasmette e dal tasso di riproduzione. Un'altra incognita riguarderà proprio quante persone saranno disposte a vaccinarsi: secondo un'analisi di ourworldindata.org (dati 2019) più del 50% delle persone non è ne’ d'accordo ne’ in disaccordo con l'utilità dei vaccini.
Visualizzazione risultati 25-36 (di 7388)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni