Edicola

29/08/2019

Allarme ossicodone. In Italia aumentano i giovani che lo usano

La Stampa, 29/08/2019
Fabrizio Goria
L’epidemia di oppiacei che negli USA sta portando molte aziende a cause legali e a rimborsi sta mettendo in allarme tutta l’Europa e anche l’Italia. Sebbene nel nostro Paese la legislazione sia molto più restrittiva, tali farmaci sono reperibili illegalmente su siti web stranieri e negli ultimi tre anni i Servizi pubblici per il trattamento delle dipendenze (Serd) hanno registrato un aumento dei giovani (adolescenti e giovani adulti) con tossicodipendenze da oppiodi.
29/08/2019

La visita medica? Per metà degli europei si può fare via webcam

Corriere Salute, 29/08/2019
Ruggiero Corcella
Oltre la metà degli europei accetterebbe una visita in remoto tramite webcam dal medico di famiglia e il 56% accetterebbe di essere operato da un robot chirurgo. Questo il risultato della ricerca effettuata dall’istituto di ricerca tedesco Kantar Health per conto del gruppo farmaceutico Stada su un campione di over 18 di 9 Paesi europei.
Nonostante la scelta di Dr. Google (44%) come fonte informativa su tematiche della salute, il 71% degli italiani continua a riconoscere medico e farmacista come referenti principali per la salute. Ai primi sintomi di un malessere non grave circa il 32% degli intervistati si consulta con il farmacista, percentuale superiore a quella (19%)  del resto di Europa.
29/08/2019

Le inspiegabili differenze di prezzo tra farmaci

Corriere Salute, 29/08/2019
Silvio Garattini
Nel 2017 il mercato dei farmaci si attestava a circa 30 miliardi di euro di cui 22 rimborsati dal Servizio sanitario nazionale. Al Nord si spende proporzionalmente meno che al Sud erogando pero’ un maggior numero di farmaci. Sono disponibili oltre 10mila preparazioni farmaceutiche:  il Prontuario Terapeutico Nazionale  non è revisionato da 25 anni e, per il farmacologo Silvio Garttini, presidente dell’Istituto di ricerche Mario Negri, sarebbero sufficienti il 40% dei farmaci in esso presenti. Un’altra anomalia è la presenza di farmaci uguali a prezzi diversi e farmaci con le stesse indicazioni che si differenziano nei prezzi. Cosi’ il costo della terapia per un  diabetico puo’ variare da 96 euro l’anno fino a 996, senza che esistano studi comparativi che giustifichino  tali differenze di prezzo.
28/08/2019

Allarme per il fentanyl. La droga che uccide ora si vende anche in Italia

La Repubblica, 28/08/2019
Elena Dusi
Il Vietnam per uccidere 60mila giovani americani ha avuto bisogno di 15 anni, al Fentanyl sono bastati gli ultimi due.  L’oppioide, che giorni fa ha ucciso uno chef italiano a New York, in USA fa più vittime degli incidenti stradali e è la prima causa di mortalità tra i giovani. Poliziotti e paramedici  girano provvisti di naloxone, farmaco di  primo intervento.  La sostanza non viene dal mondo dello spaccio ma da quello della farmaceutica in quanto usato fin dagli anni ’60 come anestetico e antidolorifico.  Un tribunale dell’Oklahoma ha condannato la Johnson & Johnson a 572 milioni di dollari di multa per aver sottovalutato i rischi e spinto i medici alle prescrizioni. Ma le azioni della azienda sono salite in quanto ci si aspettava una multa maggiore. 
28/08/2019

Alle ragazze piace l’abbuffata alcolica

Quotidiano Nazionale, 28/08/2019
Ilaria Ulivelli
Dai dati di uno studio della ASL Toscana Centro emerge  che quasi un adolescente su tre residente nella zona ha abusato almeno una volta di alcol nel mese precedente l’intervista (effettuata nel 2018) effettuando binge drinking, consumando cioè in una serata almeno 5 bevande alcoliche (per i ragazzi) e 4 (per le ragazze). Molti ragazzi cominciano a bere già a 13 anni, le ragazze sono mediamente più prudenti. Ai danni per la salute si aggiunge il rischio di incidenti stradali e di dipendenza, anche terminata l’eta adolescenziale, più diffusa in persone con minore istruzione.
27/08/2019

Flessibilità Ue, con il Conte-bis la partita sale a 10-12 miliardi

Il Sole 24 Ore, 27/08/2019
Marco Rogari
La manovra, secondo un primo schema abbozzato nei confronti tecnici da Pd e M5S, dovrà contenere un taglio al “cuneo” da almeno 4-5 miliardi, magari anche con la funzione di allargare la platea dei lavoratori beneficiari del bonus 80 euro e prevedere una forte spinta agli investimenti “Green” e a quelli destinati al sud, senza trascurare le infrastrutture. L’operazione cuneo dovrà alleggerire le imprese e aumentare le buste paga. Resterà in vigore il reddito di cittadinanza, magari con un rafforzamento delle politiche di raccordo con il mondo del lavoro; probabile una ampia rivisitazione di quota 100 che dovrebbe esaurirsi nel 2021, lasciando il posto a altri strumenti come l’Ape social rafforzata. E’ indispensabile la flessibilità da parte della UE che sembra cominciare ad avere un approccio meno rigido rispetto ai vincoli sui conti pubblici.
27/08/2019

L’andamento dell’economia. Italia fanalino di coda del G7. L’Ocse: ora una scossa fiscale

Il Messaggero, 27/08/2019
Jacopo Orsini
Rallenta l’economia dei Paesi più industrializzati. L’Italia passa in coda tra i Sette Grandi nel secondo trimestre del 2019 nel confronto con l’anno precedente.  In questo periodo si regista un rallentamento marcato della crescita nel Regno Unito e in Germania. Una decelerazione, ma più moderata, negli Stati Uniti e in Giappone e marginalmente in Francia. La frenata è visibile anche nell’andamento complessivo dell’Unione Europea che passa da un incremento dello 0,5% allo 0,2% e dell’area euro (da 0,4% a 0,2%).
27/08/2019

Cibo & bugie da web il menu dei creduloni

La Repubblica, 27/08/2019
Giulia Masoero Regis
Nel flusso di informazioni in cui si naviga ogni giorno fioriscono fakes news in materia di salute e alimentazione.  Per contribuire a sfatarle nel 2018  l’Istituto Superiore di Sanità ha creato un portale con testi basati su dati scientifici.  Sbagliato utilizzare prodotti gluten free in assenza di diagnosi di celiachia come  fanno 6 milioni di italiani: non ci sono prove che escludere il glutine dall’alimentazione apporti benefici se non si è intolleranti. Anzi potrebbe aumentare il rischio di malattie cardiovascolari in quanto si rischia di ridurre l’assunzione di fibre.  Non esistono estratti di cibi in grado di far dimagrire, lo zucchero di canna fa ingrassare come quello bianco, il costoso sale dell’Himalaya non contiene  elementi benefici per l’organismo. 
26/08/2019

Le 237 medicine introvabili. “Rubate, esportate o esaurite”

La Repubblica, 26/08/2019
Michele Bocci
Contiene più di 2250 medicinali la lista dei farmaci attualmente carenti pubblicata dall’Agenzia Italiana del Farmaco. La lista contiene anche farmaci con uguali principi attivi o molecole vecchie.  Ma per assicurare le terapie ai malati l’AIFA ha autorizzato ASL e farmacie ospedaliere a comprare all’estero 237 prodotti introvabili (circa 170 principi attivi). Le carenze sono un problema complesso, la maggior parte dei casi sembra dipendere da problemi produttivi, un ulteriore problema è l’esportazione parallela, cioè la vendita, consentita dalla legge,  in Paesi dove costano di più.  Diverso il caso del Sinemet, farmaco anti Parkinson, non costoso, sparito per difficoltà produttive. Per esso per la prima volta è stato introdotto il blocco delle esportazioni. 
25/08/2019

I conti? Vanno molto meglio. Disinnescare l’IVA è possibile

Corriere della Sera, 25/08/2019
Federico Fubini
“Consegniamo una Italia con i conti abbastanza in ordine” dice il ministro dell’economia Giovanni Tria e ci sono margini di manovra per disinnescare le clausole di aumento IVA da gennaio. “Io ero per  ridurre subito le tasse sui redditi medio-bassi con risorse più o meno corrispondenti a quota 100. Ma penso sia negativo avere politiche sussultorie. Se cambiamo sempre quanto fatto dal governo precedente le famiglie non sapranno più quel che può succedere e non spenderanno. Le decisioni del governo sono sempre di così breve respiro, secondo Tria, per un problema legato agli assetti istituzionali. “Ma è diventato più acuto per un sistema di comunicazione sui media per cui ormai si formano politiche su simboli o parole d’ordine e questo produce grossi spostamenti di consenso, senza che dietro ci sia consapevolezza del merito.” L’overdose di social network, osserva Tria, non fa bene alla politica economica.
25/08/2019

Morire di sigaretta elettronica

La Repubblica, 25/08/2019
Valeria Pini
Primo caso ufficiale di morte in USA per una malattia respiratoria collegata all’uso di sigarette elettroniche, forse per una partita di cartucce con liquido non a norma. In Italia più di un milione di persone le usa, benchè gli esperti sollevino vari dubbi. Per il direttore del Centro nazionale dipendenze dell’Istituto Superiore di Sanità Roberto Pacifici “se si decide di acquistarle, andrebbe fatto in farmacia”. Serve prudenza perchè  non esistono dati di sicurezza e non si conoscono le conseguenze dell’uso di questi prodotti, messi sotto accusa anche dall’OMS. Piacciono ai giovani e  spesso sono il primo passo verso la dipendenza.
24/08/2019

Cleveron lancia il sistema per ritirare la spesa di freschi e surgelati in 20 secondi

Italia Oggi, 24/08/2019
Maicol Mercuriali
L’automazione dei punti di ritiro click and collect (clicca e ritira) fa un nuovo passo avanti. Cleveron 501, nuovo locker da strada dell’omonima società estone, permette di bypassare l’home delivery e arrivare con la spesa alimentare, surgelati compresi, direttamente al cliente, anche quando non c’e’ spazio per il supermercato. Il locker infatti occupa lo spazio di un posto auto. All’interno assicura due temperature diverse, adatte ai prodotti deperibili e ai surgelati. Il cliente  ritira in 20 secondi, senza file, appoggiando lo smartphone con il codice sullo schermo.
Visualizzazione risultati 109-120 (di 6715)
 |<  <  6 7 8 9 10 11 12 13 14 15  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni