Edicola

09/02/2020

Speranza: «Sullo stop ai voli vado avanti La salute vale più dell’economia»

Corriere della Sera, 09/02/2020
Monica Guerzoni
L’Italia è stato il primo paese europeo ad adottare la misura dell’interruzione dei voli da e per la Cina. “Ma l'ultimo rapporto Oms segnala 72 Paesi che hanno adottato restrizioni di viaggio. Le relazioni diplomatiche sono rilevanti e le questioni economiche fondamentali, ma il diritto alla salute è più importante ancora” afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza. “La politica deve fare un passo indietro. A orientare le scelte del governo è un tavolo permanente, composto da tecnici e scienziati di comprovata validità.” I nostri scienziati, ribadisce il ministro, “sono tra i più bravi al mondo e dobbiamo fidarci, invece di dividerci”.
09/02/2020

Scaccabarozzi - "Ma le riserve di principi attivi made in China bastano per mesi”

Il Sole 24 Ore, 09/02/2020
Aldo Fontanarosa
La Cina è tra i maggiori produttori al mondo di principi attivi (paracetamolo, penicillina, ibuprofene) alla base di farmaci importanti. Il rischio ora è che i cinesi ridimensionino la produzione di queste sostanze, a causa del coronavirus. “Le nostre industrie produttrici hanno riserve importanti di queste materie prime, stoccate nei loro centri di produzione” assicura il presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi: “possiamo stare tranquilli per molti mesi”. In caso di emergenza, comunque, il settore  ha pronti dei "piani di continuità. In altre parole siamo attrezzati alla gestione di situazioni di difficoltà, che abbiamo il dovere di prevedere” spiega Scaccabarozzi. “Abbiamo già messo in preallarme aziende produttrici di principi attivi, aziende non cinesi, perché aumentino la loro offerta”.
08/02/2020

Il virus scatena la battaglia legale su regole e scambi

Il Sole 24 Ore, 08/02/2020
Marina Castellaneta
L'epidemia procurata dal nuovo coronavirus 2019-nCoV, oltre che sulla salute delle persone, è destinata ad incidere sull'economia mondiale e sugli scambi internazionali con inevitabili risvolti legali che si protrarranno nel tempo. Questo anche per il numero elevato di imprese che intrattengono rapporti economici con la Cina e per gli scambi commerciali tra Stati Ue/extra Ue e Pechino. Proprio la Cina ha iniziato a invocare la clausola di forza maggiore per sciogliersi da alcuni impegni nel commercio internazionale. Il diritto internazionale consente a uno Stato di adottare misure unilaterali derogatorie, rispetto agli impegni assunti, per tutelare la salute in presenza di un evento imprevisto e non controllabile. Rispetto alla clausola liberatoria oggi invocata dalla Cina, potrebbe essere opposta la circostanza che Pechino non ha fatto tutto ciò che era possibile, sin dall'inizio, per limitare gli effetti su larga scala del virus.
07/02/2020

Muore il medico eroe sui social l’ira contro Xi

La Repubblica, 07/02/2020
Filippo Santelli
È morto il medico cinese che per primo aveva lanciato sui social network l’allarme circa la pericolosità di una polmonite virale simile alla Sars, riscontrata in sette persone ricoverate nell’ospedale in cui lavorava. Il 34enne Li Wenliang era stato messo a tacere dalla polizia con l’accusa di tentato turbamento dell’ordine pubblico e censurato dai media. La Corte suprema lo aveva poi riabilitato - dopo che si era ammalato e quando era ormai chiaro che la malattia è causata dal nuovo coronavirus 2019-nCoV – riconoscendo che forse una maggiore prudenza da parte delle autorità fin dall’inizio avrebbe permesso di contenere l’epidemia.
07/02/2020

Virus, primo italiano contagiato

Corriere della Sera, 07/02/2020
R.Fr.
È confermato il primo caso di un paziente italiano contagiato dal coronavirus 2019-nCoV. Si tratta di un ricercatore di 29 anni, in quarantena alla Cecchignola, vicino Roma, dopo essere stato rimpatriato da Wuhan insieme ad altri connazionali. Ora il giovane è ricoverato in isolamento all’ospedale Spallanzani.
06/02/2020

La Cina annuncia: c’è la cura al virus. Ma l’Oms frena

La Stampa, 06/02/2020
Flavia Amabile
Sembra che la strategia dell’isolamento dei soggetti potenzialmente contagiosi riesca a tenere sotto controllo, al momento, la diffusione del nuovo Coronavirus 2019-nCoV. Parallelamente si stanno facendo progressi sull’origine del virus: è nato nei mercati di animali selvatici, tra i quali sono annoverati anche i cani, che sono un cibo molto diffuso in Cina. Gli scienziati cinesi hanno anche annunciato di avere individuato due farmaci in grado di fermare il coronavirus, ma la notizia è stata accolta con estrema cautela dall'Oms, secondo cui al momento “non ci sono terapie efficaci” per debellare l'infezione.
06/02/2020

Patto di stabilità, la Ue prova a cambiare

Il Messaggero, 06/02/2020
Antonio Pollio Salimbeni
La Commissione Europea ha aperto il confronto sulla revisione delle regole di bilancio, tenendo conto della scarsa crescita e, nel contempo, della necessità di sostenere la transizione ecologica e digitale dell'economia. Dopo un lungo e controverso dibattito interno, la Commissione ha scelto la via della consultazione pubblica su un documento che analizza pregi e difetti della supervisione economica: parteciperanno governi, istituzioni, parti sociali, che dovranno fornire le proprie osservazioni entro giugno. Successivamente, sulla base dei risultati, la Commissione presenterà delle proposte entro dicembre.
06/02/2020

Dal medico ora ci vuole il bancomat

Corriere Salute, 06/02/2020
Cristina Ravanelli
“Tutti i professionisti della sanità devono dotarsi di Pos e, se non l'hanno ancora fatto, sono obbligati ad accettare un bonifico bancario o postale oppure un assegno” spiega Simone Zucca, responsabile produzione di Caf-Acli. I contanti restano validi per comprare le medicine e pagare le prestazioni sanitarie erogate da strutture pubbliche oppure da quelle private accreditate dal Servizio sanitario nazionale. La norma vale anche per l'acquisto, o l'affitto, dei cosiddetti dispositivi medici. “Siamo in attesa delle direttive dell'Agenzia delle entrate per capire quali giustificativi servano effettivamente, meglio comunque conservare tutto per non correre rischi” aggiunge Zucca, ricordando che “l'accertamento può avvenire fino a 5 anni dopo la presentazione della dichiarazione dei redditi”.
05/02/2020

"Infezione respiratoria" Ricoverati in rianimazione i due turisti cinesi a Roma

La Stampa, 05/02/2020
Grazia Longo
È peggiorato lo stato della coppia cinese positiva al coronavirus, ricoverata al Centro nazionale delle malattie infettive Spallanzani di Roma. Il bollettino medico registra “un aggravamento delle condizioni cliniche a causa di un'infezione respiratoria, come segnalato nei casi fino ad ora riportati in letteratura. Pertanto è stato necessario un supporto respiratorio in terapia intensiva”. Lo ha annunciato il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia. Viene inoltre precisato che “i pazienti sono monitorati in maniera continuativa e sono sottoposti a tutte le cure, anche farmacologiche del caso, compresi farmaci antivirali sperimentali”.
05/02/2020

Caso Fentanyl, la droga che si vende per ricetta. Si muove il Parlamento

Il Messaggero, 05/02/2020
Cristiana Magnani
L'Aula della Camera ha discusso e approvato all'unanimità (484 sì, un astenuto, nessun voto contrario) la mozione della maggioranza che impegna il Governo al contrasto della diffusione del Fentanyl, potentissimo farmaco antidolorifico che ha causato migliaia di morti in America e spaventa molto anche l'Italia. I morti per eccesso di questo farmaco e dei suoi derivati, negli Stati Uniti, sono migliaia, mentre in Italia ne sarebbero stati accertati almeno tre. Si tratta di sostanze che non sono tracciate ne’ contenute nelle tabelle del Testo unico stupefacenti (Dpr 309/90), quindi non sono considerate droga dal punto di vista giuridico.
05/02/2020

La truffa delle diete senza fatica

Libero, 05/02/2020
Più di mille persone sono state raggirate da finte nutrizioniste, che consigliavano integratori promettendo miracoli. Si chiama "light diet" l'operazione che ha permesso di sequestrare 135mila euro nei confronti di 12 persone accusate di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e all'esercizio abusivo della professione. L'indagine della Guardia di Finanza ha portato alla scoperta di un vero e proprio studio professionale abusivo di dietetica e nutrizione, nel quale i truffatori operavano senza alcuna abilitazione.
05/02/2020

Anziani malati, lo Stato non c’è. Spese e assistenza scaricate sui figli

Quotidiano Nazionale, 05/02/2020
Rita Bartolomei
Ricadono drammaticamente sulle famiglie non solo la fatica, ma anche quasi metà dei costi per l'assistenza socio sanitaria degli anziani non autosufficienti. Lo rivelano le statistiche dell'Auser, associazione di volontariato impegnata nel sostegno dell’invecchiamento “attivo”. In particolare, è allarmante la situazione dei posti letto: “ne servirebbero il doppio. Nelle Rsa al 2015 risultavano quasi 288mila anziani, con un indice del 100,3%. Vuol dire che sono occupati dagli over65 anche letti destinati ad altre categorie”. In teoria, nelle Rsa viene ricoverato chi non può essere curato a casa. “Ma andando a scavare si scopre che in alcune regioni la percentuale di chi potrebbe essere assistito a domicilio supera il 50%”.
Visualizzazione risultati 109-120 (di 7031)
 |<  <  6 7 8 9 10 11 12 13 14 15  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni