Edicola

09/07/2020

Walmart, la sfida ad Amazon è servita

Il Giornale, 09/07/2020
Maddalena Camera
Walmart è pronta a battere Amazon sul suo stesso terreno: con 98 dollari all'anno, un po' meno dei 119 dollari chiesti da Amazon negli Usa per le consegne veloci e gratuite e i servizi streaming, sarà possibile farsi consegnare a casa i prodotti venduti dalla più grande catena statunitense di supermercati e avere sconti carburante presso le pompe di benzina situate vicino ai suoi negozi. Amazon dovrà affrontare un concorrente alla pari nelle vendite online, anche se il vantaggio di Prime - con 150 milioni di abbonati - resta molto difficile da colmare.
09/07/2020

Riviste scientifiche: perché ci si può ancora fidare

Corriere Salute, 09/07/2020
Danilo Diodoro
Anche le riviste più prestigiose, come The Lancet e New England Journal of Medicine, sono state colte di sorpresa dall’emergenza coronavirus e si sono viste costrette a ritirare due studi recenti, rispettivamente sull'idrossiclorochina e sull'effetto di alcuni antipertensivi sull'andamento del Covid-19. Entrambe le ricerche erano basate su dati inattendibili, che un'adeguata peer-review avrebbe certamente scoperto, bloccandone la pubblicazione. Questo incidente dimostra quanto sia importante il rigoroso processo di selezione e verifica che le grandi riviste mediche fanno di routine.
08/07/2020

Peggiorano le stime sul Pil, per l’Italia un crollo dell’11,2 %

Il Sole 24 Ore, 08/07/2020
Beda Romano
La Commissione europea ha rivisto al ribasso le stime economiche nella zona euro per il 2020-2021, esprimendo la speranza che “il peggio possa essere passato”. La ripresa sta prendendo piede, ma rischia di essere incerta e provocare nuove divergenze tra i Paesi membri. La previsione più negativa riguarda l'Italia: l'impatto economico del lockdown è più grave di quanto inizialmente previsto e la recessione quest'anno rischia di essere quasi il doppio di quella tedesca. Nella zona euro, l'economia dovrebbe calare dell'8,7% nel 2020 (7,7% stimato in maggio), mentre la ripresa è prevista del 6,1% nel 2021 (6,3% previsto due mesi fa). Sul fronte italiano, il crollo dovrebbe essere dell'11,2% quest'anno, con una ripresa del 6,1% l’anno prossimo.
08/07/2020

Gentiloni - "Preoccupato per l’autunno Tempi certi per le riforme"

La Stampa, 08/07/2020
Marco Bresolin
Il commissario Ue all'Economia, Polo Gentiloni, spera in un accordo rapido sul Recovery Fund, strumento che potrebbe aiutare a migliorare il clima di fiducia in Italia, favorendo così la ripresa economica già a partire dai prossimi mesi. "Le previsioni sulla ripresa nel prossimo anno sono basate su diversi fattori, non ultimo le preoccupazioni legate al fatto che la zona più colpita dalla crisi sanitaria è anche la zona motore dell'economia italiana. Inoltre ci sono timori sul commercio internazionale: l'Italia è un Paese molto orientate all'export e questo ha un impatto. Comunque si prevede un rimbalzo di crescita superiore al 6%”.
08/07/2020

Polio, morbillo e le altre: il Covid blocca le vaccinazioni dei bambini

Il Manifesto, 08/07/2020
Luca Tancredi Barone
Nonostante i sistemi sanitari di tutto il mondo siano alle prese con il coronavirus, che ha fatto già più di mezzo milione di vittime e 12 milioni i contagiati, gli organismi internazionali fanno pressione perché vengano riprese con cautela ma prontamente le campagne di vaccinazione internazionale. Sono a rischio gli sforzi di vaccinazione che hanno portato, secondo i calcoli del Vaccine Impact Modeling Consortium, a risparmiare 35 milioni di vite di bambini in 20 anni. Come ha detto il direttore generale dell'Onu Tedros Adhanom Ghebreyesus, “l’interruzione dei programmi di immunizzazione minaccia di disfare decenni di progressi contro malattie prevenibili con i vaccini”.
07/07/2020

La lettera degli esperti all’Oms sull’infezione per via aerea Come proteggerci

Corriere della Sera, 07/07/2020
Laura Cuppini
Come si trasmette Sars-CoV-2? Secondo quanto affermano in una lettera firmata 239 scienziati di 32 Paesi, anticipata dal New York Times, una delle vie di contagio potenzialmente più pericolose è rappresentata dalle goccioline emesse respirando e parlando, che restano a lungo sospese nell'aria. Il rischio di tale modalità di contagio interessa soprattutto gli spazi chiusi. Mentre, infatti, all'esterno le goccioline emesse parlando si disperdono velocemente, nei luoghi chiusi, con poco ricambio d'aria, può esserci il rischio di un accumulo di carica virale. Le probabilità di contagio – sottolineano gli esperti - dipendono anche dal tempo di permanenza delle persone.
07/07/2020

La sfida dell’assistenza a casa: curare 1 milione di pazienti

Il Sole 24 Ore, 07/07/2020
Marzio Bartoloni
Il DI Rilancio stanzia 734 milioni per l'assistenza domiciliare e altri 332 milioni per assumere quasi 10mila infermieri di famiglia, che lavoreranno all'interno dei distretti delle Asl per gestire anziani, pazienti fragili e disabili a casa. Il decreto prevede l’istituzione di centrali operative regionali con funzioni di raccordo tra tutti i servizi e il sistema di emergenza-urgenza, anche ricorrendo alla telemedicina: saranno queste centrali a decidere che tipo di cure garantire ai pazienti tra ospedale e territorio.
07/07/2020

Governo, ecco il decreto sblocca-Paese

La Repubblica, 07/07/2020
Giovanna Vitale
Il testo del decreto Semplificazioni portato in Cdm stanzia 200 miliardi in 15 anni il valore delle infrastrutture che sarà possibile sbloccare grazie alla corsia preferenziale assegnata dalle nuove norme. Oltre 100 grandi opere, metà delle quali affidate ad altrettanti commissari straordinari, opere che spaziano dai porti alle autostrade, passando per statali alta velocità ferroviaria, aeroporti Un elenco dettagliato nel piano Italia Veloce predisposto dal ministero dei Trasporti, che confluirà nell'allegato al Def triennale da varare entro settembre insieme al Programma nazionale di Riforma (PnR).
06/07/2020

Il Piano di riforme del governo chiede 32 miliardi per la sanità

La Repubblica, 06/07/2020
Annalisa Cuzzocrea
Nelle bozze del documento che andrà presentato all’Europa,  il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri sembra avere idee molto chiare e spiega che “è assolutamente necessario evitare che la pandemia sia seguita da una fase di depressione economica. Non vi è tempo da perdere e le notevoli risorse che l’Unione Europea ha messo in campo devono essere utilizzate al meglio.”
Intanto Conte parla con Spagna e Portogallo, i due Paesi che l’Italia vorrebbe accedessero al Mes per far cadere l’idea che gli unici a chiederlo – e a rischiare le conseguenze ipotizzate da coloro che sono contrari – siamo noi.
05/07/2020

Nelle farmacie i medicinali prima dell’Asp

Il Giornale di Sicilia, 05/07/2020
Salvatore Fazio
Durante la pandemia le farmacie hanno reagito con prontezza e ora dobbiamo ripartire facendo tesoro dell’esperienza maturata. Sono state messe in atto pratiche che valorizzano il ruolo della farmacia, a cominciare dalla distribuzione attraverso le farmacie di molti farmaci precedentemente distribuiti tramite le strutture pubbliche, commenta Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma.  L’approvazione di un emendamento  bipartisan al Decreto Rilancio (firmato da Marcello Gemmato, Andrea Mandelli, Giorgio Trizzino) permetterà questo tipo di distribuzione anche finita l’emergenza.
05/07/2020

Il virus torna a fare paura. Crolla l’uso di mascherine. Contagi in crescita

La Repubblica , 05/07/2020
Michele Bocci
Un po’ tutte le Regioni sono preoccupate e prendono provvedimenti per contrastare i vari focolai che si accendono in varie zone del Paese. I contagi aumentano perché molte persone non rispettano le regole e con atteggiamenti irresponsabili mettono a rischio anche la sicurezza degli altri. Si rispetta sempre meno il distanziamento sociale e si indossano poco le mascherine. “Rispetto al periodo di maggior circolazione del virus abbiamo un calo di vendite enorme. I clienti ne comprano un terzo” spiega Marco Cossolo, presidente di Federfarma. Non è un problema economico per le farmacie, che guadagnano solo pochi centesimi a mascherina, ma è pericoloso che le persone le usino sempre di meno.
04/07/2020

E il nuovo piano anti-evasione punta tutto sulla e-fattura: più incroci di dati e controlli

Il Messaggero, 04/07/2020
Jacopo Orsini
Insieme ad una revisione complessiva del sistema fiscale il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, punta al “contrasto all’evasione per migliorare l’equità del sistema impositivo e ridurre l’elevato onere a cui sono sottoposte le famiglie e le imprese che adempiono agli obblighi fiscali”.
Per ridurre il gap tra il gettito teorico che lo Stato potrebbe incassare e quello effettivo, che include l’evasione fiscale, il governo punta a un migliore utilizzo dei dati a disposizione, a un rafforzamento dei controlli e a incentivi sull’uso dei pagamenti elettronici per ridurre la circolazione del contante. L’attività di controllo sfrutterà i dati derivanti dalla introduzione generalizzata della fatturazione elettronica e una maggiore capacità di verifica eviterà che i contribuenti fruiscano indebitamente di bonus e agevolazioni stanziati per l’emergenza.
Visualizzazione risultati 109-120 (di 7388)
 |<  <  6 7 8 9 10 11 12 13 14 15  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni