Edicola

31/07/2020

Contagi, l’impennata di mezza estate. Gli scienziati: "Trend che preoccupa"

La Repubblica, 31/07/2020
Michele Bocci
I focolai che si stanno accendendo in varie parti d'Italia e in generale la crescita del numero dei contagi “destano preoccupazione e richiedono la massima attenzione da parte di tutti” avverte il Comitato tecnico scientifico. Alta l’attenzione anche dell’istituto Superiore di Sanità e del Ministero delle Salute. “I dati internazionali del Covid sono ancora preoccupanti” afferma il ministro Roberto Speranza: “gli ultimi segnali da Francia, Spagna e Germania ci dicono che la battaglia non è vinta. Neanche in Europa. Per questo dobbiamo insistere con la forza della prudenza”.
31/07/2020

Dal fondo salva Stati la carta del Governo per frenare il deficit

Il Sole 24 Ore, 31/07/2020
Gianni Trovati
Dopo i nuovi 25 miliardi di deficit decisi per finanziare il decreto di agosto, nelle stime ufficiali l’indebitamento netto di quest'anno arriva all’11,9% de Pil, un livello che non si registrava dal picco del 1985. Ma il deficit è destinato ancora a salire: a spingerlo sarà la probabile revisione al ribasso del dato sul Pil nella nuova valutazione che il governo farà a settembre con la Nota di aggiornamento al Def.
30/07/2020

Covid, l’Oms striglia i giovani: attenti alla movida, troppi contagi

La Stampa , 30/07/2020
Elisabetta Pagani
“I giovani hanno una responsabilità verso loro stessi, i loro genitori, i loro nonni e le loro comunità” è l’appello lanciato dall’Organizzazione mondiale della sanità, preoccupata per i numerosi focolai che si stanno riaccendendo in particolare in Europa. È comprensibile, osserva il direttore regionale dell'Oms per l'Europa Hans Kluge, “che i giovani non vogliano perdersi l'estate”, ma “ora che sappiamo come adottare comportamenti sani dobbiamo sfruttare queste conoscenze”. L'Oms ipotizza che all'origine dei nuovi picchi in Europa ci sia proprio l'aumento dei casi registrato tra i giovani: “Stiamo ricevendo segnalazioni dalle autorità sanitarie di diversi Paesi di una percentuale più elevata di nuove infezioni tra i giovani” sottolinea Kluge. “Per me il segnale è abbastanza forte per ripensare a come coinvolgerli meglio nella lotta al virus”.
30/07/2020

Zangrillo “Non datemi del negazionista il virus esiste ma la malattia è cambiata"

La Stampa, 30/07/2020
Alessandra Corica
“Bisogna dare indicazioni chiare e autorevoli: non è vero che il virus non esiste più, io non l'ho mai detto così come non ho detto che è mutato. Ho però affermato - e lo sostengo ancora perché questa affermazione si basa sull'osservazione e la cura diretta dei pazienti - che la situazione clinica oggi è diversa.” Lo precisa il primario del San Raffaele di Milano, Alberto Zangrillo, accusato di essere negazionista nei confronti del coronavirus.
29/07/2020

Fondi Ue, c’è la cabina di regia: "Piano in 2 mesi"

La Repubblica, 29/07/2020
Roberto Petrini
Si è svolta la prima riunione del Ciae, il Comitato interministeriale per gli Affari Europei, che avrà il compito di indicare le priorità e le modalità per spendere i 209 miliardi del Recovery Fund varato dall'Europa. Il Ciae sarà affiancato da un Comitato tecnico di valutazione, che dovrà scrivere materialmente i progetti, e da una task force, ancora da definire, con funzionari dei ministeri e degli enti locali. “Abbiamo una grande responsabilità, quella di essere efficaci” ha detto il premier Giuseppe Conte, che preside il Ciae. “Dovremo tenere fede al cronoprogramma, tempi strettissimi, e lavoreremo anche in agosto, per puntare al prefinanziamento del 10%”.
29/07/2020

«Stato d’emergenza legittimo». Ma su Conte scatta la polemica

Corriere della Sera, 29/07/2020
Alessandro Trocino
Via libera del Senato alla proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre, con 157 voti favorevoli, 125 contrari e 3 astenuti. La mozione dell'opposizione è stata bocciata nella parte in cui dice no alla proroga, ma approvata nel passaggio in cui chiede il coinvolgimento delle Regioni con 281 sì e 3 astenuti. Il premier Giuseppe Conte sottoporrà oggi alla Camera la proroga dello stato di emergenza, che dovrebbe essere poi decisa dal Consiglio dei ministri.
29/07/2020

Un test del sangue per scoprire l’Alzheimer «Segnali rilevabili con 20 anni di anticipo»

Corriere della Sera, 29/07/2020
Giuseppe Sarcina
Un semplice esame del sangue per scoprire i segnali dell'Alzheimer anche con venti anni di anticipo, o in pazienti che ancora non accusano alcun sintomo. La scoperta, considerata cruciale dagli scienziati riuniti virtualmente nella conferenza mondiale sull'Alzheimer, è stata pubblicata sul sito della prestigiosa rivista Jama. Ventidue specialisti hanno messo a punto il protocollo innovativo di un test sanguigno, sperimentandolo su 1.402 volontari divisi in tre gruppi omogenei in Svezia, Colombia e negli Stati Uniti. Si prevede che un kit potrà essere a disposizione di ospedali e laboratori nel giro di due-tre anni. L’importanza della scoperta si può ben comprendere considerando che, secondo le stime, da qui al 2050 il numero di persone colpite da Alzheimer salirà da 30 a 100 milioni.
29/07/2020

La sanità in tilt si affida ai privati "Le Regioni rimborseranno le cure"

La Stampa, 29/07/2020
Paolo Russo
Per recuperare l'enorme arretrato di visite, accertamenti e interventi chirurgici congelati a causa dell'emergenza Covid, Regioni e Ministero della Salute sono pronti a ricorrere agli ambulatori privati. Il Piano straordinario va ancora definito nei dettagli, ma il budget c'è già: 800 milioni di euro, da prelevare dai 20 miliardi che il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha chiesto di riservare alla sanità nell’ambito dei 209 miliardi di Recovery fund assegnati all'Italia.
28/07/2020

Occasione Mes, 32 miliardi per mettere in sicurezza il Ssn

Il Sole 24 Ore, 28/07/2020
Marzio Bartoloni
Il Mes - fondo messo a disposizione dalla Ue per finanziare le spese sanitarie dirette e indirette legate al coronavirus con una linea di credito a tassi praticamente zero -   potrebbe rappresentare un'occasione storica per rafforzare il Ssn messo a dura prova dall'urto della prima ondata del Covid, a causa di anni di sottofinanziamento. La dote disponibile del Mes arriva fino a 36-37 miliardi, il ministro della Salute Roberto Speranza sta lavorando a un piano di almeno 20 miliardi, mentre il Piano nazionale delle riforme del Governo stima necessaria una dote di 32 miliardi per far compiere un salto decisivo al Ssn. I fondi potrebbero essere utilizzati per numerosi interventi, ipotizza Il Sole 24 Ore: dal potenziamento della rete ospedaliera e dell'assistenza domiciliare, all’abbattimento delle liste d'attesa; dalle assunzioni nella sanità pubblica, al ricambio del parco macchine degli ospedali, fino agli investimenti nella ricerca farmaceutica e delle biotech, superando anche la vecchia logica dei tetti di spesa.
28/07/2020

Vendite online e Covid mandano in crisi Walgreens Pessina lascia il timone

La Repubblica , 28/07/2020
Ettore Livini
Stefano Pessina, 79 anni, si è dimesso dalla carica di amministratore delegato di Walgreens Boots Alliance, colosso della distribuzione farmaceutica di cui è primo azionista con una quota del 17%. Il gruppo sotto la sua guida – attraverso una serie di fusioni e acquisizioni - è arrivato a capitalizzare 90 miliardi a Wall Street. Le dimissioni arrivano in un momento non facile per l'azienda, messa sotto pressione da diversi fattori: il crollo dei prezzi dei farmaci generici, le revisioni al ribasso dei rimborsi dei servizi sanitari nazionali e delle assicurazioni private, l'arrivo sul mercato di concorrenti agguerriti come Amazon e Walmart e, da ultimo, l’epidemia di Covid che ha spinto le vendite on line. Pessina comunque resterà alla guida del gruppo in qualità di presidente esecutivo.
28/07/2020

Pregliasco: "Solo con mascherine e distanze si può evitare la seconda ondata"

La Stampa, 28/07/2020
Francesco Rigatelli
La mascherina “va tenuta sempre in tasca e messa all'occorrenza, un po'come gli occhiali da sole, in particolare nei luoghi chiusi o quando si entra in contatto con estranei. Cosi come è sempre bene mantenere le distanze e disinfettarsi le mani”. Lo sottolinea il virologo Fabrizio Pregliasco, secondo cui il fatto che attualmente in Italia la situazione sia sotto controllo può essere “frutto del lockdown e del caldo come di un mutamento non ancora dimostrato. Nel dubbio – raccomanda - meglio essere prudenti”.
27/07/2020

Ma i dati italiani sono attendibili?

Il Messaggero, 27/07/2020
Mauro Evangelisti
I dati dell’epidemia su scala nazionale registrano lievi incrementi nel numero dei ricoverati e dei monitorati in terapia intensiva. Il numero giornaliero dei nuovi infetti è comunque di gran lunga inferiore a quello registrato in altri paesi europei e nel resto del mondo “Forse siamo diventati molto bravi a individuare i focolai e a isolarli, o forse non stiamo facendo i tamponi alle persone giuste. In ogni caso, sarebbe utile saperlo” commenta il virologo Andrea Crisanti. Per l’epidemiologo Pier luigi Lopalco “i dati italiani sono reali e ben documentati, ma probabilmente il virus sta circolando più di quanto pensassimo. E non è più la semplice coda della prima ondata”.
Visualizzazione risultati 1-12 (di 7330)
 |<  < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni