Edicola

01/05/2022

Speranza: «Covid, l’ora della svolta ma non è un liberi tutti»

Corriere della Sera, 01/05/2022
Monica Guerzoni
“Siamo in una fase nuova, ma se invito a restare con i piedi per terra è perché questo virus ha dimostrato di essere imprevedibile” dichiara il Ministro della Salute Roberto Speranza. È finito lo stato di emergenza, però la pandemia non è finita e dobbiamo proseguire il nostro percorso di gradualità. Siamo in una fase diversa grazie al fatto che oltre il 90% della popolazione over 12 si è vaccinata. Non dobbiamo dimenticarlo mai”.
30/04/2022

Colao: "La tecnologia spinge il lavoro. Nel PNRR 500 milioni per il digitale"

La Repubblica, 30/04/2022
Andrea Di Nicola
“Nel PNRR stanziamo 500 milioni di euro per la formazione digitale di base, perché la tecnologia è un turbo per qualunque lavoro”. Lo afferma il ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao, che sottolinea: “Abbiamo la tendenza a dire che l'Italia è indietro, però abbiamo anche cose sorprendenti: in un mese abbiamo avuto il 20% dei Comuni che hanno aderito alla piattaforma di digitalizzazione”. Segno che si sta diffondendo una maggiore sensibilità circa l’importanza di conoscere e saper utilizzare le tecnologie per evolvere in tutti i settori.
29/04/2022

Guardia ancora alta, in tre mesi 16mila morti con Omicron

Il Sole 24 Ore, 29/04/2022
Mar.Ba.
Da quando, a fine gennaio, la variante Omicron è diventata causa della quasi totalità dei contagi da Covid-19, si sono contati oltre 16mila morti, in prevalenza (90%) over 70 e over 80. Si tratta di un numero di vittime doppia rispetto a quello che normalmente si registra in un’intera stagione influenzale. Per quanto riguarda il Long Covid dopo l’infezione con la variante Omicron, “la percentuale di pazienti potrebbe essere più bassa e forse con sintomi più leggeri” spiega Matteo Tosato, responsabile del Day Hospital Post-Covid del Gemelli, “ma bisogna capire se questa incidenza apparentemente più bassa dipenda dalla variante o dal fatto che nel frattempo le persone si sono vaccinate anche con più di due dosi, cosa che sembra avere un impatto anche sul Long Covid”. In ogni caso, conclude Tosato, è sbagliato pensare che con Omicron questo virus sia come una influenza e non lasci strascichi su chi si è infettato.
29/04/2022

Covid, anche i reni sono organo bersaglio

La Repubblica.it, 29/04/2022
Letizia Gabaglio
Il Covid-19 colpisce prevalentemente l'apparato polmonare, ma non solo. Anche il rene rappresenta uno tra i principali organi target del virus. "Non possiamo ignorare l'impatto clinico che il virus ha avuto sulla salute renale, con un'insorgenza di oltre il 50% di danno renale acuto nei pazienti ospedalizzati e rischi post-acuti più elevati tanto più era grave l'infezione. Ma anche nei casi in cui la malattia non era così grave da richiedere l'ospedalizzazione si sono visti danni renali", sottolinea il presidente della Società Italiana di Nefrologia Piergiorgio Messa. I pazienti nefropatici si sono infettati per oltre il 20% in più rispetto alla popolazione generale, con una mortalità 10 volte superiore. Inoltre, tra il 30 e il 40% di chi ha contratto l'infezione da Sars-CoV-2 ha poi sviluppato danni renali di vario grado e intensità.
28/04/2022

Allarme di Oms e Unicef: il morbillo fa di nuovo paura

Il Mattino, 28/04/2022
Valentina Arcovio
A causa dell'emergenza Covid-19, moltissimi paesi hanno abbandonato le campagne vaccinali. L’allarme è lanciato dall'UNICEF e dall'OMS, che registrano un aumento dei casi di morbillo del 79% nei primi due mesi del 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021. Le organizzazioni segnalano 21 «grandi e dirompenti focolai» in tutto il mondo e ritengono possibile il verificarsi di epidemie di malattie prevenibili con il vaccino. In particolare, il virus del morbillo indebolisce il sistema immunitario e rende il bambino più vulnerabile ad altre malattie infettive come la polmonite e la diarrea, anche per mesi dopo il contagio. Secondo l'analisi della direttrice generale dell'Unicef Catherine Russel, il morbillo rappresenta “uno dei primi segnali della presenza di lacune nella copertura vaccinale mondiale”.
28/04/2022

In Italia balzo dei contagi ma l’Europa vara la svolta "Gestire come l’influenza"

La Stampa, 28/04/2022
Pa.Ru.
Nonostante il virus del Covid-19 continui a circolare, l'Unione Europea ha inaugurato la fase post-emergenziale dell'epidemia con un documento a firma del Commissario alla Salute, Stella Kyriakides, in cui si sostiene che “i test dovrebbero essere mirati e il monitoraggio dei casi Covid-19 simile alla sorveglianza dell'influenza basata sui campioni”. Questo significa che “dovrebbero essere identificati i gruppi prioritari per i test, come quelli vicini ai focolai, le persone a rischio di sviluppare forme gravi di malattia da Covid, il personale medico e in generale chi è in contatto regolare con le popolazioni vulnerabili”.
27/04/2022

Ricciardi: "Presto per togliere le mascherine il Green Pass protegge i fragili"

La Stampa, 27/04/2022
Paolo Russo
La pandemia è attualmente in una fase “da tenere attentamente sotto controllo” afferma il consulente del ministro della Salute, Walter Ricciardi, sottolineando che “sarebbe sbagliato pensare che sia tutto finito. Sarà così se staremo attenti, continuando a proteggerci, a monitorare i focolai epidemici oltre che a vaccinarci”. Invece assistiamo a un generale calo di attenzione, osserva Ricciardi, “che fa togliere le mascherine al chiuso e frequentare locali affollati. E l'indicatore finale di questo clima di rilassatezza è il numero dei morti, ancora tanti”. A fronte di 130-140 decessi al giorno, si riscontrano pochi ricoveri in terapia intensiva “perché abbiamo una popolazione più anziana, che gode di meno salute e di un peggior accesso ai servizi rispetto a Paesi come il Giappone o la Germania, che hanno un'età media alta come la nostra ma meno decessi. In parecchi casi i più fragili e i grandi anziani da noi non ce la fanno nemmeno ad arrivare in ospedale” La soluzione, spiega Ricciardi, è la “presa in carico attiva” del paziente sul territorio.
27/04/2022

Epatiti "sorvegliate". «Ma niente allarmi»

Avvenire, 27/04/2022
Vito Salinaro
La rete dei pediatri di famiglia ha attivato un sistema di sorveglianza per verificare i casi di epatite che si dovessero verificare nei bambini, attribuendo uno stato di massima attenzione sul rischio della malattia. Nel mondo sono stati segnalati circa 190 episodi. Un dato ritenuto grave dalla direttrice del Centro europeo perla prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), Andrea Ammon, considerato il numero di bambini che sviluppa malattia severa. “Pubblicheremo una valutazione del rischio” annuncia Ammon “che riassumerà tutto ciò che sappiamo. Le indagini e le ricerche sono in corso e ci sono molte incognite, ma sarà un documento che possiamo aggiornare”. In Italia, l’Istituto Superiore di Sanità invita comunque a non allarmarsi, perché “ogni anno in Italia, come negli altri Paesi, si verifica un certo numero di epatiti con causa sconosciuta, e sono in corso analisi per stabilire se ci sia effettivamente un eccesso”.
22/04/2022

La pillola anti-Covid ora c’è. Ecco chi e come può averla

Libero, 22/04/2022
Massimo Sanvito
“Le farmacie dimostrano, ancora una volta, di operare con grande senso di responsabilità nei confronti della collettività e hanno sempre risposto puntualmente ai nuovi bisogni di salute emersi nelle varie fasi della pandemia. Ora sono pronte a garantire gratuitamente la dispensazione del Paxlovid, per assicurare la tempestività del trattamento con gli antivirali orali, rivelatasi fondamentale per il buon esito della cura”. Così il presidente di Federfarma Marco Cossolo commenta l’autorizzazione a dispensare il farmaco antivirale contro il covid anche attraverso la rete delle 19.000 farmacie sul territorio.
22/04/2022

Speranza: 1,2 milioni di positivi, il virus non è scomparso

Avvenire, 22/04/2022
Vito Salinaro
“La pandemia non è conclusa: siamo usciti da una fase di emergenza ma il virus non è scomparso”. Lo ribadisce il ministro della Salute, Roberto Speranza, che invita alla prudenza e a proseguire la campagna vaccinale. Attualmente, secondo i dati della Fondazione Gimbe, quasi 7 milioni non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino.
04/04/2022

Mantovani: «Quarta dose per tutti gli over 80 Ora la sfida è fermare il long Covid»

Corriere della Sera, 04/04/2022
Luigi Ripamonti
La quarta dose di vaccino anti-Covid sarebbe opportuna, “oltre che per i soggetti fragili e vulnerabili di qualsiasi età, per chiunque abbia più di 80 anni. E sarebbe auspicabile che in Europa si operasse una scelta unica e condivisa in merito, evitando che ogni Paese stabilisca età diverse”. Lo sostiene l’immunologo Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Istituto Humanitas di Milano “La quarta dose per altri vaccini non è affatto una novità – spiega - : per esempio contro l'epatite A si fa di routine a soggetti immunocompromessi, come quelli con insufficienza renale grave”. In ogni caso, sottolinea Mantovani, “il problema più urgente, ancora più della quarta dose, è quello relativo ai milioni di persone che in Italia ancora non si sono sottoposti alla terza. E questo preoccupa anche in chiave long Covid”.
03/04/2022

Almeno 12 mesi per recuperare le cure perse causa Covid

Il Sole 24 Ore, 03/04/2022
Mar.B.
Per recuperare le cure rinviate a causa Covid ci vorranno almeno 12 mesi. La stima è di un'indagine condotta dalla FADOI (Federazione dei medici internisti) in 19 Regioni: a pesare, sostiene lo studio, sono anche gli effetti del Long Covid, che assorbe notevoli risorse considerando che ne è colpito circa il 15% dei pazienti contagiati. In particolare, la riduzione dei ricoveri programmati nel 37,5% degli ospedali monitorati, è stata contenuta tra il 10 e il 20%, ma nel 12,3%degli ospedali si è attestata tra il 20 e il 50%, mentre nel 16,7% dei casi il blocco è stato totale. I dati sono peggiori per le prestazioni programmate, come analisi e visite specialistiche: nel 29,2% delle strutture la riduzione è stata tra il 20 e il 50%; nell’8,3% degli ospedali si è riscontrata una diminuzione pari a oltre il 50%, mentre nel 16,7% dei casi sono state sospese tutte le prestazioni.
Visualizzazione risultati 1-12 (di 100)
 |<  < 1 2 3 4 5 6 7 8 9  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni