Pgeu, Assemblea generale. I temi trattati

19/11/2022 10:20:28
Al centro dell’ultima Assemblea generale del PGEU (The Pharmaceutical Group of the European Union), che si è tenuta il 17 novembre, sono stati tre i principali temi affrontati: l’adeguamento della normativa italiana sui dispositivi medici a quella europea; l’estensione della raccolta dati effettuata dalle farmacie ai farmaci non rimborsabili, Otc (farmaci da banco) e dispositivi medici; le prescrizioni elettroniche per farmaci ad uso umano e veterinario.
Sono stati pubblicati sulla Gazzetta ufficiale n. 214 del 13 settembre 2022 i decreti legislativi 137 e 138, che adeguano l’ordinamento italiano su dispositivi medici e diagnostici in vitro al nuovo quadro vigente a livello europeo da fine gennaio 2022. I due Decreti sono entrati in vigore il 28 settembre 2022. Con la circolare ministeriale, diffusa l’11 ottobre, si forniscono indicazioni operative sulle modalità e tempistiche delle segnalazioni, inerenti ai dispositivi medici, di problemi relativi alla qualità o alla sicurezza, nonché delle relazioni di sintesi periodiche. Data l'estrema gravosità delle sanzioni applicabili ai distributori in materia di sorveglianza del mercato dei dispositivi medici, Federfarma ha lanciato uno strumento specifico che aiuta le farmacie ad adempiere più agevolmente ai propri obblighi. Con il decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, è stata prevista l'estensione del flusso di dati che le farmacie trasmettono alle strutture pubbliche, estendendolo a tutti i farmaci con obbligo di prescrizione non rimborsabili, OTC, farmaci dispensati in regime di DPC e ai dispositivi medici. Lo scopo della normativa è rafforzare i programmi di sorveglianza epidemiologica e garantire l'aderenza alla terapia attraverso un efficace monitoraggio del consumo di farmaci. Nell'attuazione di tale obbligo per le farmacie, Federfarma sta mettendo a disposizione strumenti idonei sia per garantire uno sviluppo omogeneo e standardizzato, sia per conseguire la piena fruizione dei dati da parte della pubblica amministrazione.
Nel corso dell’Assemblea è stato presentato anche il “Position Paper on the European Health Data Space”. Il documento illustra la posizione del PGEU rispetto all’importante regolamento, in fase di definizione, sulla gestione dei dati sanitari. “Si tratta di un settore delicato e di importanza strategica per lo sviluppo della rete delle farmacie e dei sistemi sanitari europei” sottolinea il presidente PGEU e segretario nazionale di Federfarma Roberto Tobia

Notizie correlate

26/11/2022

European Health Data Space, il position paper Pgeu. Tobia: utile per qualità cura e ricerca

“La generazione, la raccolta e l'interoperabilità ottimale dei dati può migliorare il trattamento dei pazienti e incoraggiare consigli personalizzati e da questo punto di vista ci aspettiamo che l'European Health Data Space (EHDS) migliorerà la qualità della cura e promuoverà la ricerca”. A dichiararlo Roberto Tobia, presidente PGEU, sottolineando, tuttavia, che...
20/10/2022

Servizi in farmacia, l’Italia è uno dei paesi all’avanguardia. Roberto Tobia (Pgeu) ai 30 anni Camere farmacie slovene

«Soltanto un team multidisciplinare tra medici e farmacisti può riuscire a dare il meglio, nell’interesse generale della salute dei cittadini». È il commento di Roberto Tobia, presidente PGEU, a proposito della possibilità di...
21/09/2022

Lavoro, il Pgeu cerca un Economic advisor

Il Pharmaceutical Group of the European Union (PGEU) cerca un economic advisor. La figura professionale richiesta, che riporterà direttamente al Segretario Generale, avrà il compito di fornire ai membri del PGEU informazioni a carattere economico...
23/06/2022

Bugiardino, farmacisti europei contro l’abolizione discussa in Commissione

Il Simposio del PGEU, presieduto da Roberto Tobia segretario nazionale e presidente a Palermo di Federfarma, ha ribadito la volontà di mantenere il foglietto illustrativo cartaceo accanto alla versione elettronica per garantire maggiore informazione e trasparenza ai...
16/06/2022

La nuova regolamentazione sui farmaci dell’Unione europea: il Simposio annuale PGEU

Il valore della condivisione delle informazioni e delle esperienze per garantire una migliore assistenza farmaceutica sul territorio e agire sulla legislazione europea del farmaco per arrivare ad una armonizzazione delle norme vigenti nei diversi stati membri della UE, al fine di garantire a tutti i cittadini europei uguale accesso al farmaco. Queste le premesse dei lavori del Simposio annuale del PGEU (raggruppamento dei farmacisti territoriali europei), presieduto dal segretario nazionale di Federfarma Roberto Tobia, che si è...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni