Vaccino Covid, non decollano le quarte dosi. Speranza e Costa “Può salvare la vita a molti perché alza i livelli di protezione”

18/05/2022 09:02:09
Stentano a decollare i numeri delle quarte dosi di vaccino anti-Covid. E dalle istituzioni sanitarie arriva il monito “a non aspettare ottobre per immunocompromessi, ultra ottantenni, ospiti delle Rsa, e fragili tra i 60 e i 79 anni”, perché come ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza “i dati ci dicono che il secondo booster alza il livello di protezione. Può salvare la vita a molti”. 
 
Nella stessa direzione anche le dichiarazioni del sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, che parlando dell’andamento della pandemia ha ribadito come, nonostante i dati siano molto buoni, “bisogna proseguire con prudenza e responsabilità e dire agli anziani e agli ultra fragili di procedere con la quarta dose di vaccino, che li protegge di più".
 
Su questo fronte un documento inviato dal ministero della Salute e dal Direttore dell'unità di completamento della campagna vaccinale, generale Tommaso Petroni, a Regioni e Province autonome sollecita a rafforzare con immediatezza le campagne di informazione pubblica sull'utilità delle dosi aggiuntive declinate per fasce di popolazione a rischio, a coinvolgere direttamente e senza indugi i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta nella campagna vaccinale e a rafforzare subito il sistema di 'chiamata attiva' dei singoli cittadini interessati alla somministrazione.
 
È di questi giorni la pubblicazione curata dall’EMA dei dati, aggiornati a fine aprile, sulle dosi di vaccini somministrate in Europa e le relative reazioni avverse. Per Comirnaty (BioNTech - Pfizer) si registrano 627 milioni di dosi con 743,735 reazioni.  Di Vaxzevria (AstraZeneca) ne sono state somministrate 69 milioni di dosi con 276,697 reazioni avverse segnalate.
 
Per il vaccino Spikevax (Moderna), sono state registrate 155 milioni di somministrazioni con 206,920 reazioni avverse, mentre per il vaccino Jcovden della Jansen si contano 19 milioni di dosi con 48,410 reazioni avverse segnalate. Il Nuvaxovid (Novavax) è stato somministrato a 178 mila persone con 294 reazioni avverse segnalate.
 
A questa pagina si trovano tutti gli aggiornamenti Ema sulla sicurezza dei vaccini Covid
https://www.ema.europa.eu/en/human-regulatory/overview/public-health-threats/coronavirus-disease-covid-19/treatments-vaccines/vaccines-covid-19/safety-covid-19-vaccines#latest-safety-information-section

Notizie correlate

01/07/2022

Covid, contagi in aumento. Speranza: prepariamoci alla campagna vaccinale in autunno

Sono in risalita i contagi da Covid-19, riportando i numeri a livelli confrontabili con quelli di marzo 2021. Secondo la Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere...
16/06/2022

Vaccinazioni in farmacia, 9 italiani su 10 favorevoli

Sempre più italiani sono favorevoli alla somministrazione dei vaccini in farmacia. Lo rileva la ricerca realizzata da The European House-Ambrosetti e Centro Interdipartimentale...
11/06/2022

Covid, Ministro e infettivologi rinnovano l’appello alla quarta dose di vaccino

"Dobbiamo considerare la pandemia ancora non conclusa: in tanti Paesi da qualche giorno c’è una curva che ricomincia a crescere e non dobbiamo considerare che la partita è chiusa. Non siamo cioè fuori dal Covid, tuttavia tutto ciò che abbiamo, dai vaccini agli antivirali, ci consente di dire che siamo in una stagione diversa". Ad affermarlo il ministro...
31/05/2022

Vaccini Covid, l’appello del ministero per quarta dose in vista dell’estate

"Il virus Sars-CoV-2 non va in vacanza. Il vaccino anti Covid-19 è lo strumento più efficace per evitare forme gravi e ricoveri in terapia intensiva. La quarta dose protegge la tua estate", è l'appello lanciato via social dal ministero della Salute attraverso l’hashtag #restatevaccinati. Così il ministero ribadisce l’importanza di effettuare la quarta dose...
28/05/2022

Covid, Speranza: “I fragili facciano subito richiamo vaccino”

Migliorano nelle ultime settimane i dati epidemiologici del Covid-19 in Italia, ma il ministro della Salute Roberto Speranza ribadisce l’importanza della quarta dose di vaccino: «Dobbiamo continuare a proteggere i più fragili: i numeri dicono che ci sono ancora persone che perdono la vita e sono soprattutto i più anziani e le persone con...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni