Covid, curva contagi raggiunge plateau. Gli esperti: non abbandonare misure di prevenzione

30/03/2022 09:12:04
Secondo i dati dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) del 27 marzo, l'occupazione dei posti nei reparti ospedalieri di 'area non critica' da parte di pazienti Covid è ferma al 14% in Italia (un anno fa era al 43%) e dunque sotto la soglia di allerta fissata al 15%. Tuttavia, nelle ultime 24 ore si è registrato un incremento in 10 regioni, delle quali 6 superano il 20%: si tratta di Calabria (34%), Umbria (32%), Basilicata (29%), Sicilia (25%), Marche (22%) e Puglia (21%). L'occupazione delle terapie intensive a livello nazionale, invece, risulta stabile al 5% a fronte del 40% raggiunto lo scorso anno, ed è sotto la soglia di allerta del 10% in tutte le regioni. Questi dati indicano che la curva dei contagi si sta stabilizzando e suggeriscono l’avvio verso una fase discendente.
 
In ogni caso gli esperti invitano alla cautela e raccomandano di non abbandonare le misure di prevenzione. La nuova variante Omicron non è «un banale raffreddore. Lo può essere per i soggetti coperti da un ciclo di vaccinazione. Certamente non lo è per chi non è adeguatamente immunizzato», afferma Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità. «Se togliamo le mascherine al chiuso, c'è la possibilità di nuova ondata di contagi a giugno e luglio», sottolinea a 'Un giorno da pecora' su Rai Radio 1 il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell'IRCCS Galeazzi di Milano. Lasciamo come data per la fine dell’obbligo di indossarle al chiuso il primo maggio - ha sottolineato l'esperto – fermo restando che “c'è la possibilità di tornare indietro, se il numero dei ricoverati e delle terapie intensive si alza come in passato”.
 

Notizie correlate

02/07/2022

Covid, incremento contagi. Tobia: “Con autotest salta tracciabilità”

Con oltre 80mila contagi al giorno la quinta ondata di Covid-19 sta continuando a dilagare. Numeri sottostimati perché molti ricorrono all'autotest senza comunicare il dato alla Regione attraverso la farmacia. In questo modo «salta la tracciabilità», dichiara Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma e presidente del PGEU, «e questo rappresenta un grosso rischio» dovuto all'aumento dei contagi. «Le farmacie - ha spiegato...
01/07/2022

Covid, contagi in aumento. Speranza: prepariamoci alla campagna vaccinale in autunno

Sono in risalita i contagi da Covid-19, riportando i numeri a livelli confrontabili con quelli di marzo 2021. Secondo la Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere...
24/06/2022

COVID-19, le autorità internazionali insieme per rafforzare la collaborazione sulla ricerca

Il Rapporto presentato nel corso di un seminario organizzato sotto l'egida dell'International Coalition of Medicines Regulatory Authorities (ICMRA), co-presieduto...
21/06/2022

Covid, Tobia: “In aumento tamponi ma tanti i casi non tracciati”

L’elevato livello di copertura vaccinale contro il Covid-19 ha ridotto i casi di malattia grave, ma il numero dei contagi torna a salire, anche a causa della più contagiosa variante Omicron 5. “Si osserva una recrudescenza del virus. Un dato che ci preoccupa se confrontato all’aumento, in percentuale inferiore, dei tamponi effettuati nelle farmacie italiane. La...
18/06/2022

Covid, nuova ondata ‘estiva’

Nell’ultima settimana si è registrato un netto rialzo dei contagi da Covid-19 (+32,1%) così come un aumento dei decessi (+6,1%). In lieve calo risultano invece i...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni