Covid, aspettativa di vita in Italia scesa di 1,2 anni e triplicati casi di depressione. Il rapporto OCSE

11/11/2021 08:50:55
Il Covid ha contribuito a diminuire l'aspettativa di vita in Italia di oltre un anno. È quanto scrive l’OCSE nel suo nuovo report Health at a Glance 2021 appena pubblicato, che analizza l’impatto del Covid su 38 paesi aderenti all’Organizzazione. “L'aspettativa di vita – si legge nella scheda sul nostro Paese - è diminuita di 1,2 anni durante la pandemia, da 83,6 anni nel 2019 a 82,4 anni nel 2020”.  
L’OCSE segnala, inoltre, che “la crisi del Covid-19 ha avuto un impatto significativo e negativo sulla salute mentale. In Italia la prevalenza della depressione è triplicata, raggiungendo il 17,3% all'inizio del 2020, rispetto all'anno precedente. La mortalità per tutte le cause nel 2020 e nei primi sei mesi del 2021 è aumentata del 12,9% rispetto alla media 2015-2019. La pandemia ha comportato ritardi nelle cure, incluso un calo del 38% degli screening del cancro al seno nel 2020 rispetto al 2019”. Buone, invece, le performance sulla campagna vaccinale anti Covid. “Il 71% della popolazione italiana è stato completamente vaccinato contro il Covid-19, rispetto al 65% in media dell'OCSE”.  
Ultimo dato rilevato dal rapporto riguarda la spesa sanitaria che, a causa della pandemia, fa registrare un forte aumento in percentuale del PIL, dall'8,7% nel 2019 al 9,7% nel 2020. "Dal rapporto - prosegue l'OCSE – appare che le spese di salute restano principalmente riservate alle cure, a scapito della prevenzione e dell'incentivo della salute e che le risorse finanziarie destinate agli ospedali superano ampiamente quelle per i servizi legati alle cure primarie". 

Notizie correlate

24/06/2022

COVID-19, le autorità internazionali insieme per rafforzare la collaborazione sulla ricerca

Il Rapporto presentato nel corso di un seminario organizzato sotto l'egida dell'International Coalition of Medicines Regulatory Authorities (ICMRA), co-presieduto...
21/06/2022

Covid, Tobia: “In aumento tamponi ma tanti i casi non tracciati”

L’elevato livello di copertura vaccinale contro il Covid-19 ha ridotto i casi di malattia grave, ma il numero dei contagi torna a salire, anche a causa della più contagiosa variante Omicron 5. “Si osserva una recrudescenza del virus. Un dato che ci preoccupa se confrontato all’aumento, in percentuale inferiore, dei tamponi effettuati nelle farmacie italiane. La...
18/06/2022

Covid, nuova ondata ‘estiva’

Nell’ultima settimana si è registrato un netto rialzo dei contagi da Covid-19 (+32,1%) così come un aumento dei decessi (+6,1%). In lieve calo risultano invece i...
01/06/2022

Covid-19, esperti a confronto sull’evoluzione della campagna vaccinale sul territorio

Con il prosieguo della campagna vaccinale, che in autunno potrebbe riprendere anche per i soggetti non a rischio, si discute della sua implementazione ed evoluzione sul territorio. Con questo obiettivo che nasce l'Osservatorio "L'evoluzione della campagna vaccinale sul territorio" di cui si è parlato...
21/05/2022

Covid-19: i dati OMS confermano importanza della vaccinazione

Il grande beneficio dei vaccini Covid, soprattutto per le persone fragili, nel contrastare l’insorgenza delle complicanze della malattia è un fatto ormai...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni