Gli italiani promuovono a pieni voti la farmacia. La fotografia scattata dall’indagine Altroconsumo

21/10/2021 08:43:29
Gli italiani promuovono le farmacie per il loro ruolo nella pandemia e chiedono l’implementazione dei servizi. Lo conferma un'inchiesta di Altroconsumo che ha intervistato più di 1.500 cittadini investigando sul loro rapporto con la farmacia, nel periodo marzo-aprile 2021, quindi durante la terza ondata epidemica.
 
In epoca Covid le farmacie si sono confermate un punto di riferimento importante per i cittadini, anche grazie alla loro presenza capillare sul territorio e a una politica che le vede sempre più coinvolte nella lotta al Covid: dai tamponi antigenici rapidi a prezzo calmierato, fino al vaccino in un numero sempre più ampio di Regioni. La possibilità di fare il vaccino dal farmacista di fiducia può dare un nuovo impulso alla campagna vaccinale, soprattutto per gli anziani. Anche la possibilità di stampare gratuitamente il Green pass in farmacia va incontro alla fascia di popolazione che ha poca dimestichezza con gli strumenti informatici. Gli intervistati sono per lo più soddisfatti del servizio offerto e vorrebbero ulteriori servizi da affiancare a quelli esistenti.
 
"Il nostro ruolo - ha spiegato Marco Cossolo, presidente di Federfarma - è cambiato perché il cittadino chiede servizi professionali e prestazioni sanitarie che vanno al di là della sola dispensazione del farmaco. C'è una valorizzazione del ruolo del farmacista anche per la presa in carico dei pazienti nel seguire l'aderenza terapeutica. Basti pensare che la media nazionale di aderenza alla terapia per le patologie croniche è al 40%, vuol dire che il 60% non si cura adeguatamente. Con tutti i costi per la sanità che questo comporta. Per ovviare a questo problema una volta ricevuta una diagnosi e una prescrizione bisogna accertarsi che il farmaco sia giusto e che il paziente lo prenda nel modo corretto". Come? "Con un meccanismo di 'dispensazione attiva' che è già stato finanziato nel Pnrr sulle farmacie rurali e che chiediamo sia esteso su tutto il sistema delle farmacie". Ecco come funziona: "attraverso gli strumenti informatici vengono messe in circuito le farmacie e anche i medici di base per monitorare l'aderenza alla terapia. Ad esempio, se risulta dispensata una scatola da 30 pastiglie e dopo 35 giorni il paziente non viene a prendere la seconda scatola, vuol dire che non sta seguendo correttamente la terapia. A quel punto si segnala al medico di base".
 
Altra questione affrontata dall’indagine Altroconsumo, è quella dei farmaci generici e del loro scarso ‘appeal’ sui cittadini. Dai dati emerge anche una ridotta disponibilità: il 39% degli interpellati ha dovuto comprare il farmaco di marca perché il generico non c'era. "I cittadini - spiega Marco Cossolo, presidente di Federfarma - devono chiedere il generico e segnalare chi eventualmente facesse difficoltà a consegnarlo. Penso ci sia un problema culturale per cui gli italiani siano più affezionati al marchio come sinonimo di qualità. Ed è qui che deve intervenire il farmacista spiegando che non ci sono differenze".
 
C'è poi la questione dei farmaci venduti in rete. Tra coloro che hanno comprato prodotti online nell'ultimo anno (uno su tre), il 29% dichiara di aver acquistato farmaci con ricetta, nonostante sia vietato. Da anni Federfarma lavora in stretta sinergia con le Forze dell’Ordine e l’Aifa per la lotta ai farmaci contraffatti che, se non dannosi per la salute, risultano spesso privi di qualsivoglia principio attivo.  Per quelli da banco, che si possono vendere online, Altroconsumo consiglia di verificare sempre sul sito della farmacia la presenza del logo identificativo nazionale.
 

Notizie correlate

17/06/2022

Sanità territoriale, approvata la mozione a Montecitorio. Per le farmacie ruolo di primo piano

Ridisegnare il Servizio Sanitario Nazionale, anche grazie alle risorse del PNRR, investendo sulla medicina di prossimità per garantire al paziente continuità delle cure e assistenza...
16/06/2022

Progetto Retail4Pharma, compilazione del questionario entro il 17 giugno

Il termine per la compilazione del questionario online relativo all’indagine “La farmacia oggi: dal ruolo del farmacista ai servizi offerti”, realizzata dalla società di...
07/06/2022

Festa della Repubblica, i farmacisti alla parata per la prima volta. Speranza: "Riconoscimento al sacrificio e all'impegno"

Per la prima volta i farmacisti, insieme a tutto il personale del Servizio sanitario nazionale, hanno partecipato alla celebrazione della Festa della Repubblica. «È una grande emozione e un bel riconoscimento al sacrificio e all’impegno straordinario dei nostri professionisti sanitari durante la...
24/05/2022

Cosmofarma, D’Ambrosio Lettieri “con la pandemia dimostrato ruolo strategico della farmacia nella sanità territoriale”

“La farmacia nella sanità territoriale ha un ruolo strategico. Durante i mesi della pandemia, ha rappresentato un servizio polifunzionale, talvolta addirittura, facendo da sostituto al...
21/05/2022

Assistenza territoriale, ok del Consiglio di Stato a standard nel Ssn. Il ruolo delle farmacie

La Sezione normativa del Consiglio di Stato ha dato via libera ai "Modelli e standard per lo sviluppo dell'Assistenza Territoriale nel Servizio Sanitario Nazionale".  Secondo il Consiglio di Stato il disegno di riforma delinea "un innovativo modello organizzativo dell'assistenza sanitaria territoriale, che prevede la rimodulazione dei servizi e delle...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni