L’Ue traccia la strategia farmaceutica per gli Stati membri. Approvazione dal Pgeu

27/11/2020 09:02:28
La Commissione Europea lancia una nuova strategia farmaceutica per l'Europa, che mira a sostenere la competitività e la capacità di innovazione del settore nell'Ue, oltre a garantire ai cittadini l'accesso a farmaci innovativi e a prezzo contenuto. "La strategia è uno dei mattoni dell'Unione della salute - dice il vicepresidente della Commissione Margaritis Schinas, recentemente guarito dal Covid-19 - per chi ha una prospettiva storica, il lavoro fatto dalla Commissione von der Leyen nel primo anno di mandato è una specie di piccolo miracolo: stiamo facendo cose che cinque anni fa sarebbero state inimmaginabili". Ad accogliere con favore la strategia farmaceutica è il Pgeu. “Riteniamo - scrivono i farmacisti della Comunità - che le misure proposte  contribuiranno a garantire  l'  accesso dei pazienti a  medicinali sicuri e convenienti e la sostenibilità finanziaria dei sistemi sanitari”.  
"Oltre alle misure proposte nella strategia farmaceutica - ha detto il presidente del PGEU Duarte Santos - riteniamo che ampliare e valorizzare il ruolo dei farmacisti di comunità nei sistemi sanitari e rafforzare i sistemi di prevenzione e cure primarie siano leve politiche chiave per aprire la strada verso un futuro più sostenibile, inclusivo e più sano. Inoltre, riteniamo che la promozione dell'uso razionale dei medicinali debba essere al centro di qualsiasi politica volta a migliorare l'accessibilità economica dei medicinali per i pazienti e i sistemi sanitari".
Il PGEU supporta anche la proposta di una banca dati europea sulla salute perché un migliore accesso ai dati sanitari aiuterà gli operatori, inclusi i farmacisti di comunità, a fornire servizi e trattamenti personalizzati ai pazienti e informazioni scientificamente corrette, promuovendo nel contempo l’uso sicuro dei medicinali.  “Infine –conclude il presidente PGEU - accogliamo con favore i piani per contrastare ulteriormente la resistenza antimicrobica e per ridurre l’impatto ambientale della produzione, dell'uso e dello smaltimento dei medicinali”.

Notizie correlate

15/01/2021

FIP e PGEU insieme per dar più forza alla categoria

La Federazione internazionale dei farmacisti (FIP) e il Gruppo farmaceutico dell'Unione Europea (PGEU) hanno firmato lo scorso 19 novembre un memorandum d'intesa per ribadire il loro impegno a lavorare insieme per promuovere e rafforzare...
15/01/2021

Campagne vaccinali Covid-19, il punto sul coinvolgimento delle farmacie in Europa

Il Regno Unito accelera ancora sul fronte delle vaccinazioni anti-Covid: dopo l'avvio da lunedì delle somministrazioni anche in mille grandi farmacie del Regno, il premier Boris Johnson ha annunciato nel Question Time del mercoledì alla...
16/12/2020

Servizi in farmacia in Europa, è ora di agire

Cosa hanno insegnato ai governi di tutta Europa questi nove lunghi mesi di pandemia? Dal punto di vista delle farmacie aperte al pubblico la consapevolezza di poter essere centrali nella lotta alla pandemia. Con eguale dignità rispetto agli altri...
14/12/2020

Servizi in farmacia, lunedì il webinar del Pgeu

Lunedì 14 Dicembre alle ore 15.00 è in programma l’attesissimo webinar del PGEU su uno studio, commissionato dalla nostra Associazione europea dei farmacisti, relativo ad un tema di grandissima importanza per le farmacie di tutta...
12/11/2020

Carenze, è l’ora delle soluzioni europee

Lo scorso 10 Novembre, il PGEU, la nostra Associazione dei farmacisti europei ha organizzato un interessante webinar sul tema delle carenze di farmaci.  Più di 100 i partecipanti in rappresentanza delle categorie coinvolte: dagli attori della supply chain agli operatori sanitari fino alle Associazioni...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni