Gestione cronicità, nel report di Cittadinanzattiva farmacie al centro. Cossolo: “Rete fondamentale sul territorio”

16/10/2020 09:14:53
Cancellazione improvvisa di visite programmate, difficoltà a restare in contatto con gli specialisti e indisponibilità di dispositivi di protezione individuale o di farmaci necessari perché, molto spesso, utilizzati per i pazienti Covid. Sono i maggiori disagi vissuti dai pazienti affetti da malattie croniche o rare nel periodo di emergenza sanitaria, messi in evidenza dal XVIII Rapporto nazionale di Cittadinanzattiva sulle politiche della cronicità, appena presentato, che denuncia come la mancanza di una rete territoriale capace di prendere realmente in carico i pazienti affetti da malattie croniche abbia pesato, e non poco, nella fase del lockdown.

La via d’uscita per il futuro? Per Cittadinanzattiva un ruolo cruciale deve essere svolto dalle farmacie che, sottolinea il Rapporto, devono essere messe in rete con gli altri attori che tutelano la salute pubblica, con particolare attenzione alle aree interne, dove i servizi sanitari sono di difficile accesso. Il Rapporto dell’associazione poi evidenzia l’importanza dell’implementazione del fascicolo sanitario elettronico e dell’avvio di procedure di semplificazione per l’accesso, oltre all’incremento dei servizi di telemedicina per controlli, consulti a distanza e per la gestione dei pazienti a domicilio. Così come dovrebbero essere estesi alcuni modelli di assistenza che spostano specifiche prestazioni dall’ospedale al territorio o al domicilio.

“Apprezziamo il lavoro di Cittadinanzattiva – sottolinea il presidente di Federfarma, Marco Cossolo – che ancora una volta rende merito e sottolinea, grazie ai dati, il ruolo fondamentale delle farmacie sul territorio, in particolare nella gestione dei pazienti con malattie rare e croniche. Da sempre” aggiunge Cossolo “ci battiamo per una maggiore interconnessione con la rete sanitaria così da agevolare sia i pazienti negli accessi a cure e prestazioni, ma anche da alleggerire il Ssn contingentando gli accessi impropri”.
Rossella Gemma

Notizie correlate

30/10/2020

Test rapidi in farmacia, Cossolo fa il punto a ‘Mi manda Rai3’

L'organizzazione territoriale in materia di test Covid, con particolare attenzione alla possibilità di fare test rapidi in farmacia. E’ stato questo uno dei temi al centro del dibattito svoltosi a "Mi manda Raitre", al quale ha preso parte il presidente di Federfarma, Marco Cossolo. Due le esperienze portate ad esempio: Emilia Romagna e Trento. "L'Emilia Romagna ha fatto da apripista garantendo...
29/10/2020

Vaccinazioni, Cossolo: “Promuoverne la cultura è tra i nostri obiettivi”

Promuovere sul territorio la cultura della vaccinazione rientra tra gli obiettivi dell'attività svolta dalle farmacie e assume una rilevanza particolare per le farmacie rurali, che operano...
21/10/2020

Test sierologici, protocolli di sicurezza e vaccini antinfluenzali. Il punto di Cossolo a Coffe Break

Avvio dei test sierologici nelle farmacie emiliane, creazione di protocolli di sicurezza per cittadini e operatori e somministrazione dei vaccini antinfluenzali in farmacia...
20/10/2020

Malattie reumatiche, -40% di nuove diagnosi durante pandemia. Cossolo: “Farmacista punto di riferimento”

Uno degli aspetti più critici che la pandemia da Covid-19 ha portato con sé è stata la netta riduzione degli esami diagnostici a causa delle restrizioni imposte dalle autorità per contrastare il virus. Ne è una conferma il calo del 40% (39,8%), rispetto al 2019, delle diagnosi delle patologie reumatologiche, a livello nazionale...
14/10/2020

Pazienti cronici, Rapporto Cittadinanzattiva: farmacie in rete con altri attori che tutelano salute pubblica

Cancellazione improvvisa di visite programmate, difficoltà a restare in contatto con gli specialisti e indisponibilità di dispositivi di protezione individuale o di farmaci necessari...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni