Farmaceutica, +58% export da Italia in ultimo triennio. Usa prima destinazione

17/09/2020 08:12:46
Segnano un +58%, nel triennio 2017-2019, le esportazioni di farmaci dall'Italia, +20,9% solo nell'ultimo anno, per un controvalore complessivo che nel 2019 ha oltrepassato 33,5 miliardi di euro. Il primo Paese di destinazione sono gli Usa, che nel 2019 hanno rappresentato il 18,6% del totale dell'export. Le imprese del pharma in Italia, considerando l'intera catena del valore, sono oltre 50mila e occupano 280mila addetti. Tra queste sono inclusi 23mila intermediari e 18mila farmacie. Complessivamente il fatturato è di 106 miliardi di euro, con un valore aggiunto di 24 miliardi, a fronte di una spesa media mensile degli italiani pari, in media, a oltre 120 euro per nucleo familiare. Questa la fotografia scattata dal report 'Farmaceutica' a cura di 24 ore Ricerche e studi, la struttura del Gruppo 24 ore che analizza i differenti settori e mercati dal punto di vista economico e finanziario, partendo dal mercato italiano. Il report Farmaceutica, aggiornato a giugno 2020, prende in considerazione i più rilevanti dati di bilancio storici per le prime 20 aziende in Italia, le prime 30 in Europa e le prime 50 nel mondo (per le società quotate vengono indicate anche le stime di consensus degli analisti sul futuro). Fornisce inoltre un'ampia disclosure sulle più importanti società non quotate italiane, europee e mondiali e sulle più recenti e rilevanti operazioni di fusione e acquisizione nel settore.

La farmaceutica, come l'industria dei prodotti di base e dei preparati, si conferma tra le più dinamiche in termini di ricerca, sviluppo, investimenti e innovazione tra tutte le attività manifatturiere nazionali. Tra gli altri dati dell'analisi emerge l'aumento del numero di farmacie in Italia: +5,9% di esercizi tra il 2017 e il 2020. Monza e Ragusa sono le province dove si è avuto l'incremento maggiore mentre ad Isernia, tenuto conto del rapporto con la popolazione residente, si registra la maggiore densità di esercizi.

Notizie correlate

20/11/2019

Farmaceutica, per le “FAB13” italiane in un anno +4% di ricavi e +3,3% addetti

Tredici case farmaceutiche a capitale italiano (ribattezzate 'Fab13') aderenti a Farmindustria (Dompè, Menarini, Molteni, Zambon, Abiogen Pharma, Angelini, Recordati, Chiesi...
17/09/2019

Farmaci, Gallera: Lombardia leader nei processi di produzione, ricerca e commercializzazione

Il farmaco, il paziente e il cittadino poli di un unico grande settore, quello della medicina e della farmacia, approfondito grazie alla seconda edizione della 'Giornata in piazza'...
11/07/2019

Farmaceutica, la fotografia del Censis: per aziende grosso gap fra reputazione e valore

Cittadini non del tutto convinti delle aziende del ‘pharma’. Esisterebbe ancora un grosso gap fra la reputazione che godono e il loro reale valore economico, industriale e...
27/06/2019

Farmacologo clinico, Fofi e Sifo: no alla proposta di legge Ianaro. Irragionevole, inutile e onerosa

La Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (FOFI) e la Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi farmaceutici delle Aziende Sanitarie (SIFO) denunciano congiuntamente l’irrazionalità della Proposta di legge, a firma dell’Onorevole Angela Ianaro, per l’istituzione sperimentale, ma per tre anni e con oneri per lo Stato pari a 30 milioni di Euro...
20/06/2019

Export farmaci, nuovo Regolamento Ue su produzione e stoccaggio di generici e biosimilari

Dal 1° Luglio 2019 le industrie di farmaci generici e biosimilari potranno produrre e stoccare farmaci destinati all’export. È quanto previsto dal Regolamento 2019/933...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni