Vaccinazioni in farmacia, l’esperienza britannica

17/09/2020 08:14:11
Secondo quanto riportato da Chemist & Druggist, il Comitato di negoziazione per i servizi in farmacia (PSNC) ha annunciato, con un comunicato lo scorso 11 settembre, di aver concordato con NHS England un finanziamento che, solo per quest'anno, sarà aggiunto alla tariffa di base per la vaccinazione che rimane invariata.

Le farmacie possono inoltre richiedere un contributo per coprire il costo di una sede esterna alla farmacia per la somministrazione dei vaccini antinfluenzali, ma a condizione che forniscano un minimo di 20 vaccinazioni in quel sito. L’autorizzazione all’affitto di una sede esterna potrà avvenire solo dopo la verifica che non vi fosse nessun altro luogo di cui la farmacia potesse avvalersi. L’SSN dovrà anche verificare che la richiedente disponga di forniture sufficienti per vaccinare il numero previsto di pazienti e che lo stesso non "crei un eccesso di fornitura" in determinate aree in un dato momento. La sede esterna deve inoltre essere "idonea per la fornitura di servizi farmaceutici" e devono poter essere "soddisfatti gli standard di controllo della prevenzione di infezioni.  
 
In effetti, lo scorso mese di luglio, il PSNC aveva chiesto "maggiore flessibilità" per la fornitura del servizio di vaccinazione antinfluenzale di quest'anno, ottenendo dal Dipartimento della Salute che le farmacie potessero vaccinare i pazienti anche al di fuori del locale adibito alla consulenza col paziente, "in qualsiasi area della farmacia dove sono disponibili strutture adeguate e la riservatezza del paziente può essere rispettata”. Ma non solo: le vaccinazioni antinfluenzali potranno essere effettuate anche fuori sede, "come a casa del paziente, in una casa di cura per lunghi periodi, in una struttura residenziale per soggiorni di lunga durata o in luoghi della comunità".
 
Il PSNC ha anche ottenuto che i farmacisti non siano più obbligati ad ottenere un consenso firmato dai pazienti, ma sarà sufficiente il consenso verbale registrato nella cartella clinica della farmacia per il servizio. Commentando gli accordi raggiunti per il programma di vaccinazione antinfluenzale di quest'anno, Buxton, direttore dei servizi NHS, ha affermato di sperare che la nuova flessibilità "aiuterà le farmacie a raggiungere una crescita significativa del numero di vaccinazioni somministrate, in linea con le aspirazioni del SSN e del Governo". Il Governo stesso, nelle parole di Matt Hancock, Segretario di Stato per la Salute, ha dichiarato a luglio che le farmacie giocheranno un "ruolo importante" nel programma di vaccinazione antinfluenzale di quest'anno che, ha affermato, il governo vuole che sia il "più importante della storia sanitaria del Paese".
(EP)
 

Notizie correlate

25/09/2020

Vaccino antinfluenzale, Cossolo: “Accelerare su rimodulazione quote destinate alle farmacie”

“Le 250mila dosi di vaccino antinfluenzale, messe a disposizione per la dispensazione in farmacia alle categorie non protette dopo la rimodulazione in Conferenza Stato-Regioni, sono un primo passo verso la risoluzione della problematica, ma rappresentano un numero assolutamente insufficiente al fabbisogno”...
24/09/2020

Campagna vaccinale contro l'influenza, FOFI, Federfarma e Assofarm: "Necessario un incontro su ruolo farmacie e farmacisti"

FOFI, Federfarma e Assofarm esprimono perplessità per il fatto che, nell’ambito dell’esame alla Camera dei Deputati delle mozioni sugli obblighi vaccinali, non sia stata...
24/09/2020

Motore Sanità, Tobia: “Vaccinazioni in farmacia? L’Europa ce lo chiede e dobbiamo dire sì”

“La rete delle 19mila farmacie italiane, sportello sul territorio al servizio dei cittadini”. A ribadirlo, durante il webinar “Prevenzione e Vaccini” organizzato da Officina Motore Sanità...
23/09/2020

Campagna vaccinale contro l'influenza: necessario un incontro su ruolo farmacisti e farmacie

FOFI, Federfarma e Assofarm esprimono perplessità per il fatto che, nell’ambito dell’esame alla Camera dei Deputati delle mozioni sugli obblighi vaccinali, non sia stata colta l’occasione per riconoscere il ruolo della farmacia come presidio sanitario sul territorio, dove poter somministrare il vaccino antinfluenzale, al fine di assicurare un’adeguata tutela della salute ai cittadini...
21/09/2020

Influenza, Speranza: “Al lavoro per aumentare dosi vaccino in farmacia”

"Con le farmacie stiamo lavorando in queste ore nella direzione giusta per aumentare il numero dei vaccini disponibili nei loro esercizi". Così il ministro della Salute...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni