Farmacia dei servizi, Tobia: “Giunto il momento di far ripartire la sperimentazione”

10/08/2020 10:14:29
L’emergenza Covid-19 ha comportato la sospensione della sperimentazione della farmacia dei servizi, ma ora “è venuto il momento di riprendere le procedure avviate nelle 9 Regioni individuate per la prima fase della sperimentazione stessa (Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Umbria, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia) e, allo stesso tempo, di mettere in moto la macchina nelle altre 7 Regioni a statuto ordinario”. A dichiararlo è il segretario di Federfarma Roberto Tobia che evidenzia l’importanza dell’avvio di quest’attività che assume grande rilevanza ai fini di una valorizzazione del ruolo della farmacia come presidio del SSN.  Si tratta infatti di attivare l’erogazione in regime di SSN di servizi aggiuntivi di grande spessore sanitario e sociale, a partire dai servizi cognitivi, quelli volti a favorire la corretta e regolare assunzione dei farmaci in particolare da parte dei pazienti cronici per migliorare l’aderenza alla terapia grazie all’intervento professionale del farmacista. In questo senso, “Federfarma ha collaborato attivamente ai lavori del Tavolo costituito nel 2019 dal ministero della Salute – spiega Tobia - per la definizione delle Linee guida per lo svolgimento della sperimentazione dei nuovi servizi in farmacia, per la quale la Federazione aveva ottenuto un finanziamento di 36 milioni di euro. Il Tavolo, dopo un confronto costruttivo tra le associazioni di categoria, i funzionari dei ministeri della Salute e dell’Economia e delle Regioni, gli altri operatori sanitari e Cittadinanzattiva, ha prodotto un documento condiviso, molto articolato, con indicazioni chiare e precise per lo svolgimento, il monitoraggio e la valutazione dal punto di vista sanitario, economico e sociale della sperimentazione. La valutazione degli esiti, in particolare, è un aspetto fondamentale per raggiungere l’obiettivo finale di questo processo, cioè il convenzionamento dei servizi con il SSN”.
La sperimentazione, dunque, è per Federfarma “in parallelo al rinnovo della Convenzione farmaceutica, un passaggio decisivo per delineare un nuovo modello di farmacia, fortemente integrato nel Servizio sanitario nazionale e incentrato sull’assistenza e il monitoraggio dei pazienti cronici e fragili, sulla prevenzione e sulla promozione della salute”.
Oltre al riavvio della sperimentazione nelle 9 Regioni che erano state inserite già nella prima fase della sperimentazione, è giunto il momento di avviare le procedure previste dalle “Linee guida”, quindi, anche nelle altre 7 Regioni a statuto ordinario perché “a tali Regioni – spiega il segretario di Federfarma - la legge di bilancio 2020 ha esteso la sperimentazione negli anni 2021 e 2022, stanziando, su richiesta di Federfarma, ulteriori 50,6 milioni di euro per remunerare le farmacie. Federfarma nazionale è a disposizione di tutte le Unioni regionali per fornire indicazioni operative e supporto per il corretto svolgimento di attività fondamentali per rendere ancora più efficiente e vicino ai cittadini il servizio offerto dalle farmacie”.
In quest’ottica, Federfarma ha diramato una circolare per fornire indicazioni operative per le proprie articolazioni territoriali, affinché avviino le opportune interlocuzioni con le Amministrazioni regionali per concordare sin da ora le modalità di svolgimento della sperimentazione sulla falsariga di quanto effettuato dalle Regioni individuate per la prima fase. Le indicazioni sono riportate in una circolare accessibile dall’area riservata ai titolari di farmacia sul sito www.federfarma.it

Notizie correlate

24/09/2020

Motore Sanità, Tobia: “Vaccinazioni in farmacia? L’Europa ce lo chiede e dobbiamo dire sì”

“La rete delle 19mila farmacie italiane, sportello sul territorio al servizio dei cittadini”. A ribadirlo, durante il webinar “Prevenzione e Vaccini” organizzato da Officina Motore Sanità...
21/09/2020

Motore sanità, Tobia: “Farmacie in prima linea in tutte le fasi dell’emergenza sanitaria”

“Tengo a sottolineare l’impegno garantito dalle farmacie nelle varie fasi dell’emergenza sanitaria. Le farmacie sono state tra i pochi esercizi rimasti sempre aperti fin dalle prime...
11/09/2020

Nessuna ambulanza disponibile, farmacista somministra cortisone al paziente in shock anafilattico. Il caso

La farmacia dei servizi si conferma una realtà ogni qual volta un farmacista mette in campo la sua professionalità a servizio dei cittadini e del Servizio sanitario nazionale. Ne sono un esempio i casi di vite salvate proprio in farmacia con la telemedicina come lo scorso 4 settembre alla Farmacia Comunale 3 di Campobasso, quando la direttrice Maria Carmela Di Stefano si è trovata di fronte...
07/09/2020

Carenza di vaccini in farmacia, Tobia: “Agire prontamente su scorte per la popolazione non considerata a rischio”

“Confondere i sintomi del Covid con quelli dell’influenza stagionale è molto rischioso ed è per questo che è assolutamente necessario che alla maggior parte della cittadinanza...
02/09/2020

Vaccinazione antinfluenzale, Tobia (Federfarma): “Necessario sforzo in più nella campagna vaccinale”

Per implementare la copertura vaccinale antinfluenzale prevista e necessaria per questo autunno, ogni regione adotta misure aggiuntive che possano, in qualche modo aiutare ad evitare un eventuale  affollamento degli ospedali. In Sicilia l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha avviato uno sforzo supplementare in tal senso, anticipando l’inizio della campagna vaccinale...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni