Emilia Romagna, i farmacisti chiedono di poter distribuire i farmaci ospedalieri. Gallina Toschi: Inspiegabile la scelta della Regione

30/03/2020 09:00:04
«Una scelta inspiegabile». Così il presidente di Federfarma Emilia Romagna, Achille Gallina Toschi, ha definito la decisione regionale di affidare al volontariato la consegna dei farmaci solitamente ritirati nelle farmacie ospedaliere. Il provvedimento emanato in Emilia Romagna ha provocato dure critiche da parte di Federfarma, Assofarm e Cittadinanzattiva. «Le farmacie sono il naturale presidio per la consegna dei farmaci – ha spiegato a Filodiretto Gallina Toschi - non solo per un fatto economico ma anche dal punto di vista delle competenze, per la conoscenza dei medicinali e delle persone. A inizio marzo abbiamo fatto una proposta alla regione Emilia Romagna di estendere quella che abbiamo già la distribuzione per conto e la convenzionata, anche ai farmaci ospedalieri, cioè quelli che vengono ritirati nei presidi ospedalieri. Solo per tali medicinali e per tutto il periodo dell’emergenza ci siamo resi disponibili a distribuirli anche gratuitamente».
 
Sono state create, invece, nuove forme per consegnare questi medicinali ai cittadini. «È una scelta inspiegabile, innanzitutto, perché comporta dei costi. I volontari non verranno pagati, ma ci saranno rimborsi spesa. Inspiegabile perché utilizzano mezzi non autorizzati, sono persone che non hanno le competenze necessarie per i farmaci ma anche per la conservazione degli stessi durante il trasporto. Fanno girare, inoltre, delle persone quando, di questi periodi, le indicazioni sono ben altre- continua il presidente di Federfarma Emilia Romagna - Considerando che ogni cittadino ha una farmacia nel raggio di pochi metri. Può, quindi, raggiungere la farmacia facendo pochi spostamenti o, nel caso di pazienti fragili, è la stessa farmacia che facendo pochi metri può raggiungere il cittadino a casa».
 
In merito alle ragioni che hanno la Regione a tale decisione, Galli Toschi fa una considerazione: «Da noi la distribuzione diretta è sempre stata molto spinta e, quindi, la Regione ci ha sempre investito tanto. Forse, non vogliono cedere la distribuzione diretta in questo momento per non cederla anche in futuro».
Anna Capasso

Notizie correlate

19/03/2020

Dpc negata anche durante pandemia, Federfarma Emilia Romagna risponde indignata alla Regione

Federfarma Emilia Romagna risponde, indignata, alla lettera della Regione in tema di ‘indicazioni per facilitare la consegna di farmaci e dispositivi a domicilio, per ridurre...
09/03/2020

Coronavirus, il punto in Emilia Romagna. Gallina Toschi: situazione complessa, farmacie impeccabili

“La situazione in Emilia Romagna è abbastanza complessa. I casi di contagio sono in aumento, così come i decessi anche se l’indice di mortalità è contenuto e si registrano...
17/02/2020

Federfarma Emilia Romagna: assessorato sanità a un politico è scelta coraggiosa

Il presidente della Regione Emilia-Romagna appena rieletto, Stefano Bonaccini, ha presentato la Giunta che governerà per i prossimi 5 anni e che si insedierà dopo l'avvio formale della nuova legislatura, previsto per il 28 febbraio, giorno della prima seduta dell'Assemblea legislativa. L’assessorato alle Politiche per la Salute è affidato a Raffaele Donini, 50 anni...
27/01/2020

Prestazioni sanitarie sempre più vicine ai cittadini, accordo tra Azienda USL Romagna e farmacie. Gallina Toschi: Raggiunta omogeneità di trattamento

Prestazioni sanitarie sempre più “vicine” ai cittadini, grazie alla rinnovata collaborazione tra Azienda USL della Romagna e Associazioni delle Farmacie del territorio romagnolo, sancita da una nuova Convenzione , sottoscritta alla presenza del Direttore sanitario Stefano Busetti, del Direttore della Unità operativa “Piattaforma amministrativa” di Rimini Mirella Fantinelli e...
29/08/2019

Apparecchiature sanitarie in farmacia, le precisazioni di Regione Emilia Romagna. Toschi: “Percorso condiviso”

La Regione Emilia Romagna mette nero su bianco le precisazioni in tema di utilizzo di apparecchiature sanitarie all’interno della farmacia sottolineando, innanzitutto...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni