Povertà sanitaria minorile, Pagliacci: farmacisti attenti alle difficoltà sociali

27/01/2020 09:10:14
La povertà sanitaria minorile è un fenomeno complesso, di difficile perimetrazione e spesso sfuggente perché diverse sono le determinanti, gli attori coinvolti e le implicazioni relative. Se ne è parlato durante il convegno di ieri al ministero della Salute, organizzato dalla Fondazione Rava, analizzando i principali risultati emersi da una Ricerca realizzata dalla Fondazione, in collaborazione con l’Istituto per la Ricerca Sociale (IRS), nell'ambito dell'iniziativa nazionale "In farmacia per i bambini", che aiuta i minori che vivono in povertà sanitaria in Italia, tramite la raccolta e la distribuzione di farmaci pediatrici e prodotti baby care. 
 
Un dibattito molto interessante con un parterre eccezionale – ha spiegato a margine dell’evento la presidente del Sunifar Silvia Pagliacci -  Al di là dei dati che sono davvero preoccupanti, è da rilevare che le farmacie hanno dato sicuramente un contributo molto positivo perché siamo passati da 330 farmacie che nel 2013 aderivano al progetto “In farmacia per i bambini”, a 2067 dello scorso 20 novembre. Per quanto è stato il mio contributo, ho potuto rassicurare che le farmacie continueranno in questa direzione sollecitando adesioni sempre maggiori al progetto. Ho raccontato quanto sia importante il ruolo del farmacista di prossimità operatore attento che sa cogliere le difficoltà sociali”.
 
Dall’indagine è emerso che i prodotti di cui gli enti hanno maggiormente bisogno, e a cui principalmente accedono tramite l’Iniziativa, sono soprattutto pannolini, bene essenziale per i bambini 0-30 mesi, farmaci pediatrici da banco (ad esempio paracetamolo e ibuprofene), latte in polvere, alimenti per l’infanzia. Fatte 100 le spese dedicate ai prodotti farmaceutici e prodotti da banco per l'infanzia, i pannolini pesano il 36% del totale, seguiti per il 25% dai farmaci da banco e per il 22% dal latte in polvere, elemento fondamentale per la nutrizione.
 

Notizie correlate

04/06/2020

Covid, Pagliacci (Sunifar): “400 tamponi per i farmacisti sempre in prima linea”

Garantire lo stato di salute dei farmacisti. È questo lo scopo primario dell’iniziativa di Federfarma Perugia e della sua presidente, Silvia Pagliacci, mirata a sottoporre al tampone...
29/04/2020

Farmacie rurali, Pagliacci (Sunifar): “Ruolo fondamentale nell’emergenza, ricordiamocene anche in futuro”

“Le farmacie rurali hanno svolto e continuano a svolgere un ruolo fondamentale nell’emergenza sanitaria che ha così duramente colpito il nostro Paese...
17/03/2020

Covid-19, Banco Farmaceutico: “Ora più che mai non dimentichiamoci dei poveri”

“In questi giorni, il nostro modo di vivere è cambiato. Le nostre giornate sono segnate dal sacrificio che ciascuno, per il bene di tutti, deve fare. Per alcuni, ha preso la forma...
13/03/2020

“Lavoriamo tutti insieme per superare l’emergenza”. Silvia Pagliacci (Sunifar) scrive ai rurali

La presidente del Sunifar, Silvia Pagliacci, ha inviato un’accorata lettera ai titolari di farmacie rurali per dimostrare la propria vicinanza e apprezzamento per il lavoro svolto...
11/02/2020

Caduceo d’oro, cerimonia a Catanzaro. Premiata la presidente Sunifar Silvia Pagliacci

Il farmacista non solo come esperto del farmaco, ma come professionista al servizio del paziente cui deve garantire non soltanto cura nella gestione (dall’aderenza alle terapie, alla farmacovigilanza) e anche  figura di educatore se non addirittura di mentore. Ha preso le mosse da questi presupposti, sabato al Teatro Politeama di Catanzaro, la cerimonia del Caduceo che ha previsto una fase di premiazione... 


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni