Nuova remunerazione, da Assemblea Federfarma ok a larga maggioranza alla proposta del Consiglio di Presidenza

09/10/2019 09:38:05
L’Assemblea di Federfarma delibera di conferire mandato al Presidente e al Consiglio di Presidenza, di proseguire nell’interlocuzione con le Istituzioni e le Organizzazioni della filiera con l’obiettivo di giungere alla proposta di nuova remunerazione della farmacia, basata su dati ed elaborazioni condivise nel corso dei lavori assembleari.

E’ questo l’atteso esito dell’Assemblea di ieri che arriva a larga maggioranza, con 200 voti favorevoli su 221 presenti con tre contrari e 18 astenuti. Una condivisione dell’operato e dei percorsi intrapresi dal Presidente e dal Consiglio di presidenza per una proposta di remunerazione basata sui seguenti principi: in primis, mantenimento dell’attuale regime di determinazione del prezzo al pubblico dei farmaci; revisione della remunerazione limitata esclusivamente al rapporto tra le farmacie e il Ssn mediante sola modifica del calcolo per la tariffazione ed emissione della Distinta Contabile Riepilogativa; mantenimento dell’attuale regime di premialità in favore delle farmacie a “sconto agevolato” e “esenti sconto”; mantenimento delle condizioni di incentivazione per la promozione dei farmaci a brevetto scaduto; garanzia di indicizzazione dei valori della nuova remunerazione; determinazione di una quota fissa e di una quota variabile rapportata al prezzo al pubblico al netto dell’Iva.

“Ringrazio il Consiglio di presidenza e il Consiglio delle Regioni” dichiara il presidente Cossolo al termine dell’Assemblea. “Nonché le Associazioni che hanno contribuito al gruppo di lavoro ossia le unioni regionali di Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Puglia e le unioni provinciali di Cosenza, Firenze, Napoli e Verona . Infine, un ringraziamento al Dr. Dal Re per tutto il lavoro svolto e in ultimo ma non per ultimo il più grande ringraziamento va al Dr. Petrosillo senza il cui lavoro tutto questo non sarebbe stato possibile”.

Approvate anche, a larghissima maggioranza,  le modifiche statutarie.


 
Rossella Gemma

Notizie correlate

10/10/2019

Nuova remunerazione: Contarina: “Se andasse in porto fine decrescita settore”

Il giorno dopo l’Assemblea di Federfarma, con l’approvazione a larga maggioranza della nuova proposta di remunerazione, è il momento dei primi commenti...
08/10/2019

Oggi a Roma l’Assemblea nazionale Federfarma, nuova remunerazione sotto i riflettori

Si tiene oggi a Roma l’Assemblea nazionale di Federfarma che vede al centro due temi scottanti per la categoria: Convenzione e remunerazione. Dopo l’analisi delle proposte...
01/10/2019

Nuova remunerazione, Luciani (Federfarma Umbria): procedere spediti per una riforma globale

Come più volte ribadito dalle pagine di Filodiretto e dai microfoni di Federfarma Channel dallo stesso segretario di Federfarma, Roberto Tobia, il tema della nuova remunerazione è argomento sul quale si concentra l’attenzione della categoria. Se ne discuterà nella prossima Assemblea di Federfarma, ma intanto Augusto Luciani...
26/09/2019

Remunerazione e nuovo statuto al centro della prossima Assemblea Federfarma. Tobia: no a sterili polemiche

Sono stati quattro i punti fondamentali discussi durante l’ultimo Consiglio di Presidenza di martedì scorso, 24 settembre. In primis, la nomina del nuovo direttore generale...
05/08/2019

Nuova remunerazione, Federfarma fa il punto dopo la prima riunione del Tavolo

Si è tenuta lo scorso 31 luglio la prima riunione del Tavolo per “la definizione di un nuovo modello di remunerazione della filiera distributiva del farmaco”. Alla riunione hanno partecipato, oltre a Federfarma, esponenti della filiera del farmaco (produzione e distribuzione), nonché del Ministero della salute, del Ministero dell’economia, delle Regioni, dell’AIFA e della SISAC...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni