Aderenza alla terapia, da Mmg invito a semplificare regime farmacologico. Sileri: “Necessari nuovi investimenti”

19/09/2019 09:25:05
Semplificare il regime farmacologico, avviare percorsi di educazione terapeutica e realizzare uno schema ad hoc per la somministrazione dei farmaci. Sono queste le priorità che i medici di famiglia indicano per favorire l'aderenza terapeutica da parte dei pazienti: il rispetto, cioè, delle terapie che vengono indicate in relazione a una determinata patologia. E' questo quanto emerge dallo studio "I problemi di aderenza alle terapie in campo cardiovascolare" promosso dal Centro studi Fimmg (Federazione italiana medici di famiglia) e dal Crea sanità (Centro per la ricerca economica applicata in sanità) e presentato ieri a Roma. Nel dettaglio, la ricerca ha coinvolto 823 medici su tutto il territorio nazionale: il 96,7% di loro evidenzia al paziente 'spesso' o 'quasi sempre' l'importanza dell'aderenza alle terapie.

Ovviamente, il tutto, supportato dalla governance politica che mai come in questo momento ha subito forti alternanze. “Bisogna valutare tutto ciò che è stato fatto in passato – spiega a Filodiretto, Pierpaolo Sileri Viceministro alla Salute, intervenuto ai lavori. Consigliarsi con coloro che ci sono stati prima di noi è fondamentale perché a volte sono stati fatti errori in buona fede, altre volte per mancata programmazione. Ottenuti  i dati e preso atto del sistema, si possono allora chiudere le falle e migliorare il tutto. È chiaro che sarà necessario un investimento”. 

“Tra i problemi che portano alla cattiva aderenza, con tutti i costi che questo comporta – precisa invece Spandonaro a Filodiretto -  c’è la complessità della terapia, ma anche in generale il bisogno di avere un rapporto più stretto con i professionisti che sono in contatto con il paziente. Cominciare ad esserci è uno degli elementi chiave per risolvere il problema. I medici di base italiani hanno confermato che, da una parte, alcune tecnologie possono aiutare per migliorare l’aderenza, come può aiutare anche la semplificazione vera della terapia, cioè cercare di ridurre il numero di pasticche che si assumono. Aspetto tanto più importante per un Paese come l’Italia dove anche dai dati Osmed emerge che, oltre una certa età, sono più di 10 le molecole che si prendono ogni giorno. È importante, dunque, ridurre il numero per esempio con le polipillole o con le associazioni. Questo sarebbe già un modo per aiutare a migliorare i livelli di aderenza”.
 

Notizie correlate

08/07/2020

Aderenza terapeutica, Mana (Federfarma Piemonte): farmacista miglior alleato

“Gestione delle malattie croniche nell'era post covid-19. L’esempio del diabete”. Questo il titolo del webinar, organizzato da Motore Sanità, l'occasione per fare il punto su come...
07/07/2020

Aderenza terapeutica, Stabile (Federfarma Campania): migliori performance con farmacista protagonista

Con la sperimentazione della Farmacia dei servizi si passa «da una farmacia di dispensazione a una di relazione dove il farmacista diventa l’interlocutore del paziente...
28/05/2020

Minacce a Sileri, attivata la scorta. La solidarietà dei farmacisti al ministro

Minacce da colletti bianchi e una serie di pressioni con tentativi di corruzione ricevute per la sua attività politica e la destinazione dei fondi pubblici per l'emergenza coronavirus...
19/05/2020

Medicina del territorio, farmacisti territoriali con Mmg e pediatri per potenziarla

Coinvolgere medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacia territoriale, con il supporto della sanità privata e l’industria farmaceutica, solo così sarà possibile creare un modello efficace per il nostro Paese, per superare gli intoppi burocratici che rallentano l’Italia insieme al poco confronto...
31/01/2020

Preservativi, Sileri: “Utile favorire la pubblicità togliendo l’obbligo di autorizzazione ministeriale”

“La pubblicità dei profilattici viene regolarmente autorizzata dal ministero della Salute e in tutti i messaggi pubblicitari approvati viene imposto di riportare la frase...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni