Ecg salvavita in farmacia. Il Caso a Belluno

16/09/2019 10:19:22
Una vita salvata grazie all’intervento del farmacista E’ quanto è accaduto ad un paziente il 76enne, G.M. che venerdì scorso si è presentato a Belluno alla farmacia di Roberto Grubissa, presidente della Federfarma locale, per chiedere l’esecuzione di un elettrocardiogramma e finito in ospedale con un infarto in corso.
“Il paziente è arrivato da noi venerdì mattina, con un problema, a suo dire, di reflusso gastrico. Si tratta di un uomo molto attivo, che cammina tanto in montagna, che non ha mai avuto particolari problemi di salute. Dopo qualche giorno di malessere, però, pur di non andare in ospedale, si è presentato da noi”, ha spiegato Grubissa alla stampa locale, “chiedendo di farsi l’elettrocardiogramma. Un servizio attivo in moltissime farmacie già da diversi anni, ma poco conosciuto”.

E’ bastato inviare l’esame del tracciato al cardiologo convenzionato via telefono, per avere il referto: infarto in corso. Immediata la corsa all’ospedale dove all’uomo è stata pratica un’angioplastica. Immensamente grata al farmacista la moglie dell’uomo che si è salvato grazie ad un comune Ecg praticato in farmacia.
“In realtà non è la prima volta che tramite questo prezioso servizio, di cui pochi sono a conoscenza e che costa circa 25 euro – aggiunge ancora Grubissa - abbiamo salvato la vita a qualche paziente. In molti preferiscono venire in farmacia, piuttosto che andare in una struttura sanitaria, per un semplice controllo cardiaco. È un servizio che andrebbe maggiormente utilizzato e pubblicizzato anche dai medici di famiglia. Si tratta di un sistema collaudato e valido”.  

Notizie correlate

15/10/2019

In dirittura d’arrivo la farmacia dei servizi, Cossolo a Pharmaevolution detta i tempi

Remunerazione, rete del territorio, approvazione definitiva del disciplinare della farmacia dei servizi, sono stati questi i temi al centro di PharmEvolution, al Palalumbi di Taormina...
14/10/2019

Farmacia dei servizi, Petrosillo: “Tavolo ministeriale grande risultato. Ora la parola alle Regioni”

“Il lavoro più grande sulla farmacia dei servizi è stato fatto con il Tavolo ministeriale che ha stabilito il disciplinare per la sperimentazione”.  A fare il punto sullo stato dell’arte è stato...
10/10/2019

Farmacia dei servizi, a Udine accordo per migliorare sanità sul territorio

E’ stato firmato a Gemona l’accordo tra l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n° 3 Alto Friuli Collinare Medio Friuli (AAS3), Assofarm e Federfarma Udine per l’ampliamento e lo sviluppo di nuovi servizi nelle farmacie di comunità. Continuità ospedale-territorio, uso appropriato dei farmaci, sicurezza terapeutica, assistenza ai pazienti cronici, prevenzione ed educazione alla salute...
08/10/2019

Farmacia dei servizi, Speranza: questione fondamentale nel Patto per la Salute

“Nel Patto per la Salute c’è lo spazio per le questioni che riguardano la comunità dei farmacisti, un pezzo fondamentale del Ssn. Non è quindi un caso che dentro il Patto...
03/10/2019

Il farmacista come ‘guida’ verso un percorso di salute, l’analisi di Luca Pani sul futuro della professione

“Esiste un percorso convergente tra cittadino e farmacista in cui il farmacista deve in qualche modo, visto il suo ruolo e la sua professionalità, guidare il cittadino attraverso un percorso di stili di vita che gli consentano di non rischiare che la potenziale malattia si esprima a pieno”. A parlare è Luca Pani, membro del Comitato scientifico di FarmacistaPiù...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni