Alzheimer, 'farmaco' attiva difese naturali cervello

11/09/2019 16:02:32
Un nuovo farmaco in via di sviluppo e - attualmente in fase II di sperimentazione clinica - potrebbe aiutare a combattere l'Alzheimer e altre malattie neurologiche, attivando dei meccanismi naturali di protezione del cervello e migliorando la memoria. È la promessa che arriva da uno studio condotto tra Università di Buffalo e l'azienda Tetra Therapeutics che sta attualmente testando il farmaco su 255 pazienti con Alzheimer in fase precoce in una sperimentazione che darà i primi risultati a metà del prossimo anno.

La ricerca, pubblicata sul Journal of Pharmacology and Experimental Therapeutics, ha contribuito a svelare il meccanismo d'azione di questo farmaco sperimentale: la molecola, BPN14770, attiva dei meccanismi di protezione del cervello contro la tossicità operata dalla proteina 'beta-amiloide' (che si accumula nel cervello dei pazienti con Alzheimer) e altri processi neurodegenerativi. In particolare gli scienziati hanno visto (studiando il farmaco su topolini) che BPN14770 blocca un enzima (PDE4D) che può disturbare i processi di apprendimento e memorizzazione.

Bloccando PDE4D, il farmaco 'libera' un'altra molecola, l'AMP-ciclico, che è già nota per essere capace di migliorare la memoria. «La nostra nuova ricerca suggerisce che BPN14770 potrebbe essere capace di attivare diversi meccanismi biologici che proteggono il cervello da deficit di memoria, danni alle cellule nervose e disfunzioni biochimiche», concludono gli autori del lavoro. (ANSA)

Ultime notizie

17/02/2020

Coronavirus, rischio carenza farmaci in Europa. Farmindustria rassicura

La chiusura prolungata di aziende in Cina, a due mesi dalla scoperta del coronavirus, metterebbe in serio pericolo la fornitura di materie prime necessarie a produrre farmaci e rischia di provocare una carenza di medicinali in Europa. L'allarme arriva dalla Francia, tramite l'Academie nationale de Pharmacie, che in un comunicato sostiene che "l'epidemia di Covid-19 in Cina potrebbe rappresentare una grave minaccia sulla salute pubblica in Francia e in Europa...
17/02/2020

Tg Federfarma Channel – Edizione del 15 febbraio

In questo numero: Coronavirus, rischio carenza farmaci in Europa. Farmindustria rassicura; Federfarma Emilia Romagna: assessorato sanità a un politico è scelta coraggiosa; Normativa privacy, è possibile rinnovare l’adesione al servizio Farmaprivacy; Screening colon retto in farmacia, prorogato l’accordo tra Ulss 9 Scaligera, Federfarma e Assofarm
17/02/2020

Federfarma Emilia Romagna: assessorato sanità a un politico è scelta coraggiosa

Il presidente della Regione Emilia-Romagna appena rieletto, Stefano Bonaccini, ha presentato la Giunta che governerà per i prossimi 5 anni e che si insedierà dopo l'avvio formale della nuova legislatura, previsto per il 28 febbraio, giorno della prima seduta dell'Assemblea legislativa. L’assessorato alle Politiche per la Salute è affidato a Raffaele Donini, 50 anni...
17/02/2020

Normativa privacy, è possibile rinnovare l’adesione al servizio Farmaprivacy

Sul sito www.federfarma.it, è possibile rinnovare per l’anno 2020, il servizio Farmaprivacy® la piattaforma informatica di Promofarma che agevola le farmacie nell’applicazione della nuova normativa sulla privacy di cui al regolamento UE 2016/679 (GDPR). Il costo del servizio per l’anno 2020 è di € 80,00 + IVA...
17/02/2020

Screening colon retto in farmacia, prorogato l’accordo tra Ulss 9 Scaligera, Federfarma e Assofarm

Pietro Girardi, Direttore Generale dell’Ulss 9 Scaligera, il presidente di Federfarma Verona Marco Bacchini e Germano Montolli, in rappresentanza di Assofarm, hanno firmato...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni