Gsk acquisisce automedicazione di Pfizer, l’ok dalla Commissione europea

12/07/2019 09:02:49
La Commissione europea ha dato il via libera all'acquisizione, da parte di GlaxoSmithKline, del business  'consumer health' di Pfizer. L'ok della Commissione è condizionato  alla dismissione globale, da parte della multinazionale americana, del marchio ThermaCare per il controllo del dolore, per evitare posizioni  dominanti in questo mercato. Un impegno che le due farmaceutiche hanno già preso nella proposta di acquisizione presentata alla Commissione.
Entrambe le aziende producono e vendono numerose linee di farmaci da banco (Otc), senza cioè obbligo di ricetta, nell'area economica  europea. La Commissione ha dunque esaminato gli effetti che tale  operazione avrebbe potuto avere sui mercati in cui operano. Si temeva, infatti, che la joint venture potesse ridurre la concorrenza, per  esempio, nel settore dei prodotti per il controllo del dolore topico,  finendo con l'aumentarne il prezzo in diversi paesi europei come  Austria, Germania, Irlanda, Italia e Paesi Bassi. In questo mercato  Gsk è leader con la sua gamma di prodotti 'Volta', venduti come gel,  creme o spray ma anche come cerotti medicati e non, mentre Pfizer è  molto presente con ThermaCare, che comprende principalmente cerotti  non medicati.
Per fugare le preoccupazioni della Commissione europea sulla  costituzione di posizioni dominanti, le aziende hanno proposto di  abbandonare il business ThermaCare, un 'pacchetto' che dovrà essere  ceduto a un acquirente che dovrà avere l'approvazione della  Commissione. Gli impegni che Gsk e Pfizer si sono assunti, prevedono  in particolare la cessione di un impianto produttivo situato negli  Stati Uniti, e ovviamente di tutti diritti di proprietà intellettuale  relativi ai prodotti e al brand ThermaCare, così come i prodotti in  sviluppo. La Commissione ha dato a questo punto il via libera  all'operazione, condizionandolo al pieno rispetto degli impegni presi  dalle due farmaceutiche.

Notizie correlate

10/01/2018

Pfizer: esperti invitano a non alzare bandiera bianca

Un appello alle aziende del farmaco a «non alzare bandiera bianca e a non abbandonare la ricerca su Alzheimer e Parkinson», «prevedendo uno spostamento dell'interesse verso forme di demenze più lievi e una ricerca cooperativa che comporti la condivisione del rischio». Questo l'invito che arriva...
07/12/2016

Prezzo farmaci gonfiato, in Gb multa record al colosso Usa Pfizer

Multa record in Gran Bretagna per il gigante farmaceutico americano Pfeizer, punita per aver gonfiato a dismisura il prezzo di un farmaco anti-epilessia fornito al sistema sanitario nazionale del regno (Nhs). Lo ha deciso la Competition and Markets Authority (CMA) britannica imponendo...
23/06/2016

Tour “100 province”, a Salerno il progetto fa il pieno

Ha chiamato a raccolta più di 120 farmacisti tra titolari e collaboratori, in rappresentanza della novantina di farmacie che hanno aderito al progetto, la tappa salernitana del tour di “100 provincie”, il programma congiunto Federfarma-Gsk per il monitoraggio...
16/05/2016

Pena morte: Pfizer blocca suoi farmaci per esecuzioni

Svolta Pfizer. Il colosso farmaceutico blocca l'uso dei propri medicinali per le iniezioni letali usate per la pena di morte. Anche se già 20 case farmaceutiche europee e americane hanno già annunciato iniziative simile, la decisione Pfizer - riporta il New York Times - è considerata una pietra miliare...
10/05/2016

Cento province, oggi il webinar che apre il progetto Federfarma-Gsk

Parte oggi, con il seminario online sulla gestione di asma e Bpco, la fase formativa del programma di pharmaceutical care “100 province”, nato dalla collaborazione tra Federfarma e Gsk. L’obiettivo del progetto, che ha già raccolto l’adesione di numerose...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni