Farmaci, Federfarma chiede ad Aifa ulteriore blocco esportazioni per altre categorie

12/06/2019 09:41:51
Facendo seguito alla pubblicazione in gazzetta ufficiale del primo provvedimento dell’Aifa di blocco temporaneo delle esportazioni, concernente il farmaco Sinemet, Federfarma ha ritenuto di dover segnalare all’Agenzia l’opportunità di considerare l’emanazione di un provvedimento analogo anche per tre farmaci della ditta UCB, rispettivamente, Nuepro, Keppra e Vimpat (due antiepilettici e un antiparkinsoniano) che da tempo risultano ai vertici del numero di segnalazioni effettuate dalle farmacie per farmaci indisponibili.

Non più tardi di lunedì, Aifa raccomandava “un approccio consapevole all'acquisizione dei prodotti, evitando l'immotivata corsa all'approvvigionamento", pubblicando un aggiornamento sulla disponibilità del medicinale Sinemet, indicato nel trattamento della malattia di Parkinson e della sindrome parkinsoniana. Il farmaco è attualmente disponibile nelle seguenti confezioni: 250mg + 25mg compresse, 50 compresse (Aic 023145016); 100mg + 25mg compresse, 50 compresse (Aic 023145028); 200mg + 50mg compresse a rilascio modificato, 30 compresse (Aic 023145030). Su tali confezioni può ancora registrarsi una discontinuità della disponibilità nelle singole rivendite, legata all'elevata richiesta generata a seguito del precedente stato di carenza.

Relativamente alla confezione 100mg + 25 mg compresse a rilascio modificato, 50 compresse (AIC 023145042), il titolare Msd ha comunicato la carenza temporanea, dovuta a un ritardo nella fornitura da parte del produttore terzo, a partire dal 31/05/2019. Il titolare fa presente che pur non essendo, al momento, la confezione disponibile nei depositi Msd, la copertura del mercato è stimata fino al prossimo arrivo del prodotto. In considerazione di tali rassicurazioni, si raccomanda un approccio consapevole all'acquisizione dei prodotti, evitando l'immotivata corsa all'approvvigionamento, evidenzia l'Aifa.

Laddove siano ancora riscontrati dei problemi di accesso al medicinale, Aifa autorizza eccezionalmente l'importazione di medicinali analoghi dall'estero alle strutture che ne facciano richiesta. Nei giorni scorsi l'ente regolatorio ha adottato una misura di blocco temporaneo delle esportazioni di tutte le confezioni del medicinale Sinemet, al fine di garantire quantitativi di medicinali sufficienti a rispondere alle esigenze di cura sul territorio nazionale.

Notizie correlate

27/05/2019

Blocco esportazioni Sinemet, provvedimento in Gazzetta. Soddisfazione Federfarma: “Soluzione più volte invocata”

Federfarma informa che, come preannunciato, con riferimento al caso Sinemet, è stata pubblicata sulla G.U. n. 118 del 22 maggio, la Determina Aifa recante...
21/05/2019

Indisponibilità farmaci, Aifa blocca esportazioni Sinemet

Al fine di tutelare la salute pubblica e garantire un assortimento di medicinali sufficiente a rispondere alle esigenze di cure del territorio nazionale, l’Aifa ha disposto il blocco temporaneo, a partire da oggi, delle esportazioni del medicinale Sinemet...
17/05/2019

Esportazioni parallele di farmaci, approvato emendamento per arginare il fenomeno. Soddisfazione da Federfarma

La XII Commissione Affari sociali della Camera, nell’ambito dell’esame del cosiddetto Decreto Calabria, ha approvato un emendamento, presentato dal Movimento 5 Stelle...
21/05/2018

Ue: “Le carenze giustificano le restrizioni alle esportazioni”

Sembrava una questione quasi dimenticata, dato che la Commissione europea già dal 2014 aveva aperto le sue più temute bocche di fuoco (leggi procedure d’infrazione) contro alcuni Paesi rei di aver imposto divieti all’esportazione parallela su...
10/03/2016

Prezzo europeo, studio Ue propone coordinamento pricing nazionali

Il meccanismo del prezzo di riferimento, oggi impiegato da 25 dei 28 Paesi Ue per le proprie negoziazioni sui farmaci rimborsati, potrebbe rappresentare la base sulla quale avviare un “coordinamento” a livello europeo delle politiche di pricing. E’ quanto suggerisce uno studio condotto per la Commissione Ue da tre istituti di ricerca (due austriaci e uno lussemburghese) con l’obiettivo...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni