Cure palliative, Saitta: “Rete di farmacie fondamentale per garantire assistenza sul territorio”

24/05/2019 09:05:13
Cure palliative non solo in ospedale, ma anche sul territorio. E per farlo quale strumento migliore delle 18mila farmacie presenti in tutta Italia? A confermarlo è Antonio Saitta, Assessore della Regione Piemonte e Coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, a margine della conferenza stampa di presentazione della XVIII Giornata Nazionale del Sollievo promossa e patrocinata dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti.

“Devo dire che già con la Farmacia dei servizi – ha spiegato a Filodiretto a margine della presentazione – si può fare molto in questa direzione, a partire da alcune decisioni che abbiamo assunto nella conferenza Stato-Regioni. Partendo, evidentemente, da un dato noto e cioè che le farmacie sono frequentate dai malati e in questo senso possono perciò essere un veicolo importante per dare suggerimenti dove ci sono situazioni di dolore intenso”.
Lo step successivo per Saitta è quello della collaborazione, per meglio strutturare gli interventi. “Si tratta solo di definire un accordo puntuale con Federfarma, ma credo che già all’interno delle collaborazioni che ci sono, sia possibile raggiungere un “modus operandi”. Sono convinto che questa grande diffusione della farmacia consenta a tutti, indipendentemente da dove si vive, di avere un punto di riferimento in grado di dare informazioni”.
Come ogni anno, la Giornata del Sollievo offre l’occasione di fare il punto sull’applicazione della Legge 38/2010, legge che pone l’Italia ai primi posti in Europa per aver sancito il diritto di tutti i cittadini di poter ricevere cure palliative e terapia del dolore.

La Fondazione nazionale Gigi Ghirotti ha istituito un Osservatorio volontario di monitoraggio delle cure palliative e della terapia del dolore coordinato dall’ex ministro Livia Turco, per dar voce ai cittadini affetti da dolore acuto o cronico o che accedono alle cure palliative, per contribuire al miglioramento dell’accessibilità e della soddisfazione di chi fruisce terapie e servizi. Gli esiti delle rilevazioni condotte fino ad ora hanno mostrato persistenti criticità e disomogeneità territoriali: la legge 38 è ancora oggi poco nota, il 63% dei cittadini intervistati non la conosce, due italiani su tre.
Rossella Gemma
 

Notizie correlate

16/12/2019

Salute troppo costosa, circa un milione di italiani rinuncia completamente alle cure. I numeri del Rapporto Crea Sanità

La salute costa sempre di più agli italiani che non sempre ce la fanno. Ben 4,2 milioni di famiglie hanno dichiarato di aver cercato di limitare le spese sanitarie per motivi economici, e di queste ben 1,1 milioni non ha potuto permettersi alcuna spesa. E' la fotografia scattata dal 15esimo rapporto del Centro per la ricerca...
30/05/2019

Oms e Fip, intesa per migliorare lo stato di salute della popolazione. Tobia: “Farmacisti in prima linea”

Un memorandum di intesa per migliorare lo stato di salute della popolazione e l'accesso alle cure, anche grazie a un potenziamento della forza lavoro dei farmacisti e delle farmacie...
18/04/2019

Presidenza Aifa, Grillo incarico a Saitta: “Presto scioglieremo le riserva”

“Il nome di Antonio Saitta come candidato presidente dell'Aifa è la proposta delle Regioni e ne stiamo parlando con i rappresentati del Governo. A breve scioglieremo la riserva”...
24/01/2019

Curarsi è un lusso, ci rinuncia il 5,5% delle famiglie. La fotografia nel Rapporto Crea Sanità

Il rifinanziamento della sanità pubblica resta una mera promessa elettorale, relegando la sanità al di fuori delle priorità dei governi che si succedono.  E’ questo il messaggio che...
27/12/2017

Cura diabete e "bimbi farfalla", successi medicina 2017

Dal trattamento che blocca la malattia di Huntington alla nuova pelle "italiana" per un "bambino farfalla" ai progressi nella lotta all'emofilia, il 2017 è stato ricco di successi per la medicina. A mettere in fila i principali è il sito della Bbc. Il primo studio citato fra i più rilevanti dell'anno è...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni