Autonomie regionali, Lorenzin avverte: “Temo stessi danni del Titolo V”

24/04/2019 08:55:00
E’ sulle autonomie regionali che si è concentrata Beatrice Lorenzin, ex ministro della Salute, a margine del convegno sui cinquant’anni di Federfarma a Cosmofarma. “Quello che mi allarma – ha spiegato ai microfoni di Federfarma Channel - in particolar modo è la richiesta di più poteri da parte delle regioni virtuose, le stesse argomentazioni che hanno portato alla riforma del Titolo V che sappiamo essere stata molto negativa in campo sanitario. Ancora oggi stiamo mettendo le toppe su un sistema che ha depauperato l’Italia”.

Ma Lorenzin precisa: “Questo non vuol dire tornare indietro ma andare avanti e quindi cercare di fare politiche sanitarie nazionali, avere una visione di governance diversa, almeno similare a quella di grandi Stati: penso agli Stati Uniti, alla Germania dove pur essendoci grande potere da parte dei singoli Stati membri esiste comunque una politica nazionale in fatto di economia sanitaria e assistenza”.

E sulle farmacie, nello specifico, Lorenzin dichiara: “Il mio timore in questo settore, relativamente ad una iper richiesta di autoregolamentazione da parte di molte regioni, è che la farmacia possa essere esautorata dai suoi spazi senza realizzare una visione di sistema che tenga insieme le esigenze di una professione e la capacità di evolversi rispetto ai cambiamenti che sono in corso in cui i farmacisti e la farmacia devono cavalcare la sfida e gestirla con la propria forza relazionale”.

Un accenno, poi, ai capitali. “Io mi sono molto battuta perché i farmaci non andassero a finire nei supermercati, adesso che facciamo? Portiamo il supermercato dentro le farmacie e attraverso il capitale la svuotiamo? Bisogna sicuramente creare una situazione intermedia dove il farmacista abbia la possibilità di aprirsi ad investimenti intermedi aggiornandosi sui processi tecnologici da una parte, e dall’altra, rimanere su una dimensione di professionalità e perché no di mobilità sociale. Una mobilità sociale che ha permesso la ricchezza del nostro Paese e questo non dobbiamo dimenticarlo”.

Notizie correlate

10/05/2019

Autonomie regionali, Grillo: trovare punto di mediazione. No a disparità

"Noi vogliamo l'autonomia differenziata, ma la questione è come farla: bisogna trovare il punto di mediazione, a Costituzione vigente". Lo ha affermato il ministro della Salute Giulia Grillo. Per la Sanità, ha sottolineato Grillo, "il punto di mediazione e' stato individuato: ad esempio, non si può dare alle Regioni...
11/04/2019

Autonomie, il ministro Grillo dice sì. Meglio per tutte le Regioni

"Le istanze delle Regioni finalizzate ad accrescere le loro prerogative organizzative, ad intensificare l'autonomia nella gestione e nella provvista di personale, nonché ad assicurare ulteriori opportunità di formazione, anche specialistica...
06/03/2019

Autonomie differenziate, Lorenzin: a rischio governance del farmaco e modelli di distribuzione

Autonomia sì ma con buon senso. E’ questo in sintesi il pensiero dell’ex ministro della Salute Beatrice Lorenzin, espresso a margine degli Stati Generali della Farmacia...
25/02/2019

Autonomie regionali, Bonaccini rassicura: “Ssn unico e indivisibile”

“Per noi il Paese è uno e indivisibile e il sistema sanitario nazionale è parte essenziale di questo patto di cittadinanza: tutti i cittadini, a prescindere dalla loro condizione sociale e dal luogo in cui nascono e vivono, hanno uguale diritto ad accedere ai servizi cruciali, a partire da quello sanitario e scolastico”. E' quanto sostiene, in una nota, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini...
31/05/2018

“Farma&Friends”, Lorenzin: “Farmacie, infrastruttura vicina ai cittadini che eroga servizi ai massimi livelli”

La farmacia, “infrastruttura vicina ai cittadini che riesce ad erogare ancora servizi al massimo livello”. E’ così che esordisce il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni