Capitali in farmacia, Grillo: mi impegno ad abolire norma. Trizzino: entro l’estate approvato nuovo testo

16/04/2019 10:24:21
Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha ribadito tutto il suo impegno per abolire la norma del precedente governo che consegna la proprietà delle farmacie alle multinazionali. “Queste – ha spiegato Grillo ai microfoni di Radio Capital – non hanno nessun interesse a svolgere un servizio pubblico, non hanno lo stesso rapporto coi cittadini e per di più trattano i farmacisti come dei semplici operai, perché sono solamente concentrate sui profitti. Il sistema delle farmacie italiane è un servizio pubblico e i farmacisti sono professionisti sanitari che aiutano i cittadini, gli stanno vicino. E’ per questo che non accetto un sistema che li vorrebbe semplici impiegati”. Da qui la promessa del ministro a lavorare senza sosta nella direzione di salvare le farmacie italiane dai capitali.

Sulla stessa lunghezza d’onda Giorgio Trizzino, il deputato pentastellato firmatario del subemendamento volto a riservare il 51% delle società di capitale proprietarie di farmacia a farmacisti iscritti all’Albo, approvato in Commissione Bilancio ma poi espunto in Aula per mano del presidente dell’Assemblea Roberto Fico.
“Il farmaco – ha spiegato Trizzino ai microfoni di Federfarma Channel durante Cosmofarma - non è un bene commerciale come tutti gli altri perché deve assolutamente tutelare la salute dei cittadini. E’ per questo che dobbiamo difendere il canale più democratico e sicuro con cui viene erogato: cioè la farmacia. Le grandi holding non garantirebbero assolutamente questo tipo di protezione. Ecco perché l’emendamento che ho presentato e che non è stato accolto prima nella finanziaria, poi nel decreto semplificazioni, è stato trasformato in un testo legislativo con un articolo unico che ho ragione di credere possa essere votato entro l’estate”, conclude Trizzino.

“Sono totalmente contrario alla scelta di far entrare il capitale nella proprietà delle farmacie” ha affermato Giuseppe Chiazzese sempre da Cosmofarma ai microfoni di Federfarma Channel. “L’ingresso in farmacia dei capitali, spesso di provenienza estera, rischia di creare danni alla nostra economia, dirottando all’estero ricchezza prodotta nel nostro Paese, ma ancora di più può procurare seri problemi alle farmacie e ai farmacisti” ha detto il deputato pentastellato.

Notizie correlate

01/07/2019

Carenza farmaci, Grillo: “Ho convocato un Tavolo per superare definitivamente questa piaga”

Per superare il problema ciclico della carenza dei medicinali, il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha convocato per il 2 luglio al ministero della Salute un Tavolo con le istituzioni e gli attori coinvolti nella produzione e distribuzione dei medicinali (Ministero, Aifa, Agenas, Regioni, Farmindustria, Assogenerici, Federfarma, distributori-grossisti)...
31/05/2019

Patologie non esenti, Grillo: chiederò a Regioni cancellazione ticket

"Cancellare i ticket per i pazienti che soffrono di alcune patologie non esenti e anche il super ticket è possibile, non si tratta di un impegno economico troppo gravoso ed è una cosa...
29/05/2019

Farmaci, Assemblea Oms approva risoluzione italiana su trasparenza e prezzi. Grillo: data storica

L'Assemblea mondiale della sanità (Wha) ha adottato la risoluzione proposta dall'Italia sulla trasparenza dei prezzi di farmaci, vaccini e altri prodotti sanitari...
16/05/2019

Aumento del prezzo dei farmaci, il ministro Grillo risponde al question time alla Camera

L'Italia "ha sottoposto, il primo febbraio scorso, un progetto di risoluzione all'Organizzazione mondiale della sanità con cui ha proposto l'attuazione di provvedimenti in materia di...
18/04/2019

Presidenza Aifa, Grillo incarico a Saitta: “Presto scioglieremo le riserva”

“Il nome di Antonio Saitta come candidato presidente dell'Aifa è la proposta delle Regioni e ne stiamo parlando con i rappresentati del Governo. A breve scioglieremo la riserva”...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni