Dichiarazione ambientale, Federfarma ricorda gli obblighi di legge

11/03/2019 09:18:51
Federfarma ricorda alle associazioni provinciali e alle unioni regionali l’obbligo di presentazione della dichiarazione ambientale, ossia il MUD, relativa ai rifiuti prodotti nell’anno 2018.
I soggetti tenuti alla presentazione del MUD, tra i quali rientrano anche le farmacie che nel corso del 2018 hanno prodotto rifiuti pericolosi, dovranno presentare la relativa dichiarazione utilizzando la nuova modulistica, ossia quella approvata con il Dpcm 24 dicembre 2018, pubblicato sul S.O. n. 8 alla G.U. n. 45 del 22 febbraio 2019.
Nel rilevare che sono state introdotte limitate modifiche che non riguardano le farmacie, si conferma che sono rimasti immutati, rispetto allo scorso anno la struttura del modello, i soggetti obbligati alla presentazione, le modalità di presentazione ed i diritti di segreteria.
Le informazioni sul MUD sono reperibili sui seguenti siti internet: www.ecocerved.it, www.sviluppoeconomico.gov.it, www.minambiente.it, www.isprambiente.gov.it, www.unioncamere.it, www.infocamere.it 
Dal punto di vista dei soggetti obbligati al MUD e delle categorie di materiali da dichiarare, Federfarma ritiene utile chiarire che stante la soppressione del SISTRI a decorrere dal 1 gennaio 2019, il MUD dovrà essere presentato, a fronte della produzione di rifiuti pericolosi nel 2018, sia dalle farmacie che fino al 31-12-2018 non erano obbligate ad aderire al SISTRI (ossia quelle che producono rifiuti pericolosi e occupano fino a 10 dipendenti) che da quelle che fino al 31-12-2018 erano obbligate ad aderirvi.
Tra le tipologie di rifiuti pericolosi, potenzialmente producibili dalla farmacia, vi sono i farmaci citotossici e citostatici scaduti. Federfarma trasmette alle associazioni l’elenco, aggiornato alla data del 27 febbraio 2019, di tali medicinali, utile per la compilazione del modello MUD.

Si segnala che anche quest’anno sarà possibile ricorrere alla dichiarazione semplificata per quelle farmacie che:
•        hanno prodotto fino a 7 tipologie di rifiuti
•        hanno prodotto i rifiuti medesimi nell’unità locale (ossia la farmacia) cui si riferisce la dichiarazione;
•        utilizzano per ogni rifiuto non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali.

I soggetti in possesso dei requisiti sopra indicati potranno presentare la dichiarazione rifiuti semplificata, collegandosi al portale mudsemplificato.ecocerved.it e seguendo le relative istruzioni, tenendo presente che tale dichiarazione semplificata potrà essere trasmessa, previa attestazione del versamento dei diritti di segreteria, unicamente via PEC all’indirizzo comunicazioneMUD@pec.it .

Qualora non si ricorra alla dichiarazione semplificata, il MUD, previo versamento dei diritti di segreteria, andrà presentato mediante trasmissione telematica se il dichiarante è in possesso di un dispositivo contenente il certificato di firma digitale o, in alternativa, mediante spedizione via PEC.

Per quanto riguarda la scadenza si ricorda che l'art. 6 della Legge 25 gennaio 1994, n. 70 prevede che: "Qualora si renda necessario apportare, nell'anno successivo a quello di riferimento, modifiche ed integrazioni al modello unico di dichiarazione ambientale, le predette modifiche ed integrazioni sono disposte con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale entro la data del 1 marzo; in tale ipotesi, il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del predetto decreto". Poiché il Dpcm contenente il nuovo modello è stato pubblicato entro la data prevista, la scadenza per la presentazione del MUD è il 22 giugno 2019 (e non più il 30 aprile come da consuetudine).
Con l’occasione Federfarma ricorda che le farmacie che hanno affidato ad Assinde, tramite il servizio Resofacile, tutti i rifiuti prodotti durante il 2018 non dovranno occuparsi del MUD in quanto tale incombenza viene curata direttamente da Assinde. Si conferma, inoltre, che a seguito della soppressione del SISTRI non è più dovuta la relativa quota annuale entro la data del 30 aprile 2019.

Notizie correlate

22/03/2017

Dichiarazione Mud, da Federfarma le istruzioni per l’invio

Per la concatenazione delle festività, slitta quest’anno dal 30 aprile al 2 maggio il termine per l’invio del Mud, la dichiarazione ambientale richiesta alle aziende che nel 2016 hanno prodotto rifiuti pericolosi. Lo chiarisce Federfarma in una circolare diffusa...
23/04/2016

Mud e Sistri, doppia scadenza per il 30 aprile

Anche quest’anno, scade il 30 aprile il termine per la presentazione del Mud da parte delle farmacie che nel 2015 hanno prodotti rifiuti pericolosi. Per la dichiarazione ambientale si potrà fare riferimento alla stessa modulistica già utilizzata l’anno scorso, ossia quella...
17/02/2015

Mud, cambia la modulistica ma non la scadenza

Si rinnova la modulistica del Mud, la dichiarazione ambientale sui rifiuti prodotti nell’anno precedente. I soggetti tenuti a presentarlo entro la scadenza del 30 aprile (tra i quali rientrano anche le farmacie che nel corso del 2014 hanno prodotto...
19/02/2014

Mud, nuova modulistica per l’invio entro il 30 aprile

Scatta il 30 aprile il termine entro il quale presentare il Mud, ossia la dichiarazione ambientale per il 2013. Alla scadenza sono interessate tutte le farmacie che nel corso dell’anno passato hanno prodotto rifiuti pericolosi e la modulistica da utilizzare per...
22/11/2013

Sistri, dalla 125/2013 periodo transitorio fino al prossimo luglio

Fino al 31 luglio dell’anno prossimo gli operatori vincolati all’uso del Sistri potranno continuare a smaltire attraverso i vecchi adempimenti, compresi registri di carico e scarico, formulari di trasporto e Mud. Che le farmacie, quindi, dovranno...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni