Ambulatori per ‘deprescrizioni’, Federfarma Piemonte: ruolo dei farmacisti insostituibile

11/03/2019 09:22:37
Federfarma Piemonte condivide le perplessità espresse dal Segretario della Fimmg piemontese, Roberto Venesia, sul progetto di “Deprescrizione e Riconciliazione Terapeutica (DeRT)” varato dalla ASL TO3 e recentemente avviato a Torre Pellice.

Le perplessità non riguardano l’esigenza di evitare inappropriatezze e spreco di risorse nell’assunzione dei medicinali, ma risiedono nel metodo che si intende utilizzare: il progetto, infatti, prevede che un medico ed un infermiere della ASL si facciano portare i medicinali assunti dall’assistito e “valutino” la correttezza del loro utilizzo in quantità e qualità, provvedendo all’eventuale aggiornamento delle terapie in corso.

Federfarma ritiene che tale attività non possa prescindere dalla partecipazione dei medici di medicina generale e delle farmacie che, anzi, dovrebbero essere gli unici soggetti ad espletarla: entrambi sono punti di riferimento dei cittadini sul territorio, i primi prescrivono i farmaci, le seconde li dispensano e forniscono le relative spiegazioni di utilizzo in sintonia e sinergia con i medici stessi, contribuendo così a porre i presupposti per favorire l’aderenza alle terapie, obiettivo primario da perseguire sia in termini di salute che di risparmio complessivo.

“Il progetto – si legge ancora nella nota di Federfarma Piemonte - così come descritto dai media, sembra andare invece nella direzione opposta: fare intervenire soggetti estranei a questo percorso (il medico ASL e l’infermiere), addirittura con il compito anche di sospendere l’utilizzo di alcuni medicinali, rischia di ingenerare confusione nell’utente, minare il rapporto fiduciario con il proprio medico curante e la farmacia e, in definitiva, nuocere alla sua salute”.
Non a caso, peraltro, il Ministero della Salute aveva raccomandato espressamente che l’avvio di tali attività sul territorio avvenisse “coinvolgendo gli studi/ambulatori dei medici di medicina generale (MMG) e dei pediatri di famiglia (PdF) e le Farmacie di comunità”.

Notizie correlate

26/05/2020

Partita ieri l’indagine epidemiologica in tutta Italia, farmacie avamposto per sensibilizzazione cittadini

Capire quante persone in Italia hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi, stimare dimensioni e estensione dell'infezione nella popolazione e descriverne la frequenza in relazione ad alcuni fattori quali sesso, eta', regione di appartenenza, attivita' economica. Questo al fine di indirizzare politiche a livello nazionale o regionale e per modulare le misure di contenimento del contagio....
22/05/2020

Coronavirus, Tobia racconta l’esperienza dei farmacisti italiani. “Sempre a lavoro per la tutela dei cittadini”

L’esperienza dei farmacisti italiani nella lotta contro la Covid-19 al centro di uno degli appuntamenti del webcast “Covid-19. Learnings from the experience of European...
06/05/2020

Covid19, Di Maio rende merito a chi lotta in prima linea. Onore anche ai farmacisti

Dopo tutti i riconoscimenti fatti ai farmacisti dalle istituzioni per il loro impegno e abnegazione dall’inizio della pandemia, è anche il ministro degli Esteri Luigi di Maio a rendere merito a questi professionisti. "È impensabile vanificare gli sforzi compiuti fino ad ora. Bisogna onorare chi in prima linea ha combattuto e sta continuando a combattere contro il virus...
17/04/2020

Papa Francesco rende omaggio ai farmacisti per il loro lavoro quotidiano

Ha pregato anche per i farmacisti, Papa Francesco, nella Messa a Santa Marta, ringraziandoli in questo tempo caratterizzato dalla pandemia di aiutare le persone malate...
17/04/2020

A 97 anni ancora dietro il banco, il racconto di Alda Baroni

Ha una voce squillante, la dottoressa Alda Baroni, quando risponde dal telefono dalla sua farmacia di Chianni in provincia di Pisa. Ma lei ha 97 anni e alle 19,30 di un mercoledì ai tempi del Coronavirus, è ancora dietro il banco. “Ho imparato dal mio papà che il patrimonio più grande delle persone è la gentilezza...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni