Da un farmaco contro l'Hiv nuova prospettiva anti-Alzheimer

08/02/2019 23:02:38
Si apre una nuova frontiera per la lotta all'Alzheimer grazie ad un farmaco contro l'Hiv. Un nuovo studio ha scoperto come nei topi questo medicinale arrivi a ridurre significativamente l'infiammazione legata all'età e agli altri segni di invecchiamento. Il progetto di ricerca è frutto di un team internazionale che ha coinvolto anche i ricercatori italiani Alberto Caligiana e Greta Bocculi, ora all'Università di Bologna. Lo studio, pubblicato su Nature, fa emergere come la lamivudina (farmaco usato nella lotta all'Hiv) arrivi, nei topi, a ridurre significativamente l'infiammazione legata all'età. Sono state necessarie due settimane di trattamento per ridurre i segni dell'infiammazione cronica. L'azione del farmaco va a bloccare l'attività di una particolare classe di retrotrasposoni delle cellule (la L1), che compongono sequenze di Dna che possono replicarsi e spostarsi in altri luoghi del corpo. Si tratta di un risultato "promettente" spiega John Sedivy, docente alla Brown University, "per il trattamento di disturbi associati all'età, tra cui l'Alzheimer ma molte altre malattie: il diabete di tipo 2, il morbo di Parkinson, la degenerazione maculare, l'artrite". Il gruppo di lavoro ha coinvolto ricercatori della Brown University, della New York University, dell'Università di Rochester, dell'Université de Montréal e della Facoltà di Medicina dell'Università della Virginia.

Ultime notizie

20/02/2019

Coletto ospite di Federfarma Channel. “La fascia C deve restare nel suo luogo ideale: la farmacia”

Il farmacista riferimento certo sui territori e garanzia per la vendita dei medicinali di fascia C nella sede opportuna, cioè la farmacia. Sono questi i concetti chiave su cui, il sottosegretario alla Salute Luca Coletto, si è soffermato ospite degli studi di Federfarma Channel. “La farmacia in Italia è una tradizione che si integra finendo, a volte, per supplire quella che è la mancata presenza del medico su territori più angusti...
20/02/2019

Tg Federfarma Channel – Edizione del 20 febbraio

In questo numero: Luca Coletto ospite di Federfarma Channel. “La fascia C deve restare nel suo luogo ideale: la farmacia”; Cala la farmaceutica convenzionata, Petrosillo: “Scoraggiamento dei consumi merita attenta analisi”; Integratori, da Federfarma aggiornamenti su sostanze vegetali ammesse all’impiego; Federfarma Venezia sostiene il "Progetto Mimosa" contro la violenza sulle donne
20/02/2019

Cala la farmaceutica convenzionata, Petrosillo: “Scoraggiamento dei consumi merita attenta analisi”

Quanto è emerso dalla recentissima indagine dell'Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane, che ha sede a Roma presso l'Università Cattolica, è la conferma di analisi ormai consolidate; una spesa per la cronicità in aumento e che assorbe il 70% del FSN. Il già enorme peso della spesa sanitaria...
20/02/2019

Integratori, da Federfarma aggiornamenti su sostanze vegetali ammesse all’impiego

Federfarma fornisce alcuni aggiornamenti sulle sostanze e preparati vegetali (cosiddetti botanicals) ammessi all’impiego negli integratori alimentari. La materia è attualmente regolata del Decreto ministeriale 10 agosto 2018 pubblicato sulla G.U. n. 224 del 26 settembre 2018 con il quale è stato abrogato il precedente D.M. 9 luglio 2012...  
20/02/2019

Federfarma Venezia sostiene il "Progetto Mimosa" contro la violenza sulle donne

Sono oltre mille le donne prese in carico nel 2018 da sei centri antiviolenza presenti nel territorio provinciale di Venezia, a cui si sono rivolte per denunciare episodi di...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni