Rev, anche i veterinari per il rinvio

11/07/2018 09:19:53
Il Sivelp (Sindacato dei veterinari liberi professionisti), in una lettera al ministro della Salute, chiede che si possa mantenere la ricetta cartacea tradizionale in parallelo all’introduzione di quella elettronica prevista con obbligatorietà dal 1° settembre.
Il repentino passaggio amministrativo – recita una nota - potrebbe mettere in grave crisi il sistema, che non riuscirebbe più a garantire la necessaria copertura terapeutica, anche per gli interventi urgenti.
“I professionisti hanno evidenziato diversi problemi relativi all’adeguamento tecnologico necessario per poter passare alla ricetta elettronica – sottolinea Angelo Troi, Segretario nazionale Sivelp, e autore della lettera al Ministro per il Sindacato – difficoltà legate, ad esempio, alle condizioni di esercizio della professione, spesso in aree difficili o al contrario sovraccariche o in soccorso a turisti esteri, cui mancano dati richiesti dall’innovazione e quindi è impossibile procedere all’emissione della ricetta. Sarebbe opportuno un periodo di prova che garantisca il sistema, prima di passare tout-court al nuovo metodo di prescrizione”.
 
 

Notizie correlate

20/01/2020

Ricetta veterinaria elettronica, incontro al ministero su nuovo regolamento europeo. I temi sul tavolo

C’era, ovviamente, anche Federfarma alla riunione al ministero della Salute sulla Rev e alla quale hanno partecipato tutti i rappresentanti della filiera, dai medici veterinari, alla distribuzione, ai farmacisti, ma anche esponenti della filiera alimentare, con l'obiettivo principale di avviare un primo confronto sul nuovo regolamento europeo...
11/12/2019

Rev, da simposio Ascofarve un primo bilancio in chiaroscuro

A circa otto mesi dalla definitiva entrata in vigore della Ricetta Elettronica Veterinaria, è necessario fare una riflessione analizzando i primi dati certi.  Partendo da questa convinzione Ascofarve, l’Associazione dei grossisti di farmaci veterinari...
11/12/2019

Ricetta veterinaria, Cossolo: “Proposta di legge su tracciabilità farmaci anche in studio ambulatoriale”

“Sosteniamo insieme una proposta di legge che obblighi il veterinario a completare la tracciabilità sia con la dispensazione in farmacia, sia con la legittima dispensazione nell’ambito dello studio ambulatoriale”. Questa la proposta che il presidente di Federfarma Marco Cossolo ha rivolto alle associazioni veterinarie nel corso dell'evento...
31/07/2019

Rev, Federfarma accoglie e rilancia la nota congiunta Fofi-Fnovi

Federfarma fa da cassa di risonanza alla nota congiunta Fofi-Fnovi condivisa con la necessità di favorire in tutti i modi, anche attraverso il coinvolgimento degli Ordini provinciali, l’ulteriore implementazione della ricetta veterinaria elettronica...
12/07/2019

Ricetta dematerializzata, la Grillo rassicura sui dati: “Tutte le regioni hanno superato il 90%”

"Al mese di giugno 2019, tutte le regioni hanno superato il 90% di dematerializzazione delle ricette di prescrizione farmaceutica". I dati relativi al processo di dematerializzazione della ricetta medica, arrivano direttamente dal ministro della Salute, Giulia Grillo, durante l'audizione tenutasi in Commissione parlamentare per la semplificazione...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni