Dichiarazione Mud, da Federfarma le istruzioni per l’invio

22/03/2017 07:56:44
Per la concatenazione delle festività, slitta quest’anno dal 30 aprile al 2 maggio il termine per l’invio del Mud, la dichiarazione ambientale richiesta alle aziende che nel 2016 hanno prodotto rifiuti pericolosi. Lo chiarisce Federfarma in una circolare diffusa ieri, nella quale si ricorda la procedura da seguire: sono tenute all’adempimento sia le farmacie obbligate ad aderire al Sistri sia quelle esentate (perché occupano fino a 10 dipendenti), che producono rifiuti pericolosi come i citotossici e i citostatici scaduti (un elenco dei medicinali il cui smaltimento comporta l’invio del Mud è allegato alla circolare); va utilizzata la stessa modulistica utilizzata l’anno scorso (approvata con il Dpcm 17 dicembre 2014, Gazzetta ufficiale 299 del 27 dicembre) e possono accedere alla dichiarazione semplificata le aziende che hanno prodotto fino a 7 tipologie di rifiuti, che li hanno prodotti nella stessa unità locale (in questo caso la farmacia) cui si riferisce la dichiarazione e infine utilizzano per ogni rifiuto non più di tre trasportatori e tre destinatari finali.

Chi utilizza la dichiarazione semplificata potrà spedire la modulistica cartacea per raccomandata senza avviso di ricevimento (diritti di segreteria 15 euro), oppure online nel caso si compili la scheda su www.mudtelematico.it (10 euro). In entrambi i casi, il destinatario è la Camera di Commercio competente per territorio, ossia quella della provincia in cui ha sede la farmacia. Informazioni e istruzioni aggiuntive aggiuntive sono reperibili sui siti internet www.ecocerved.it, www.sviluppoeconomico.gov.it, www.minambiente.it, www.isprambiente.gov.it, www.unioncamere.it, www.infocamere.it.

Notizie correlate

20/06/2019

Farmacie della Capitale sommerse dai rifiuti. Contarina chiede intervento del Comune

“È una situazione insostenibile. L’Ama non viene più a ritirare i cartoni in farmacia e costringe i farmacisti romani a lavorare in condizioni igienico sanitarie precarie. Proprio noi che dobbiamo mantenere degli standard, da questo punto di vista, molto elevati, non siamo messi nelle condizioni di farlo”...
11/03/2019

Dichiarazione ambientale, Federfarma ricorda gli obblighi di legge

Federfarma ricorda alle associazioni provinciali e alle unioni regionali l’obbligo di presentazione della dichiarazione ambientale, ossia il MUD, relativa ai rifiuti prodotti nell’anno 2018. I soggetti tenuti alla presentazione del MUD, tra i quali rientrano anche le farmacie che nel corso del 2018 hanno prodotto rifiuti pericolosi, dovranno presentare la relativa dichiarazione...
25/07/2017

Da Assinde due nuovi servizi con la prima tranche 2017

Parte con la prima tranche del 2017 il nuovo servizio ResoFacile di Assinde, per lo smaltimento non solo dei medicinali (scaduti o invendibili, stupefacenti delle Tabelle A, B e C eccetera) ma anche dei rifiuti speciali provenienti da cosmetici, integratori...
30/12/2016

Slittano governance del farmaco, Sistri e remunerazione

Si riazzera il conto alla rovescia per la riforma della governance del farmaco, il sistema di regole che il governo Renzi aveva promesso di riscrivere entro la fine dell’anno per accogliere le istanze degli industriali. Tutto rinviato di un anno...
23/04/2016

Mud e Sistri, doppia scadenza per il 30 aprile

Anche quest’anno, scade il 30 aprile il termine per la presentazione del Mud da parte delle farmacie che nel 2015 hanno prodotti rifiuti pericolosi. Per la dichiarazione ambientale si potrà fare riferimento alla stessa modulistica già utilizzata l’anno scorso, ossia quella...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni