Sanità territoriale, Cossolo: pandemia ha fatto emergere ruolo centrale delle farmacie

24/11/2022 08:40:29
“PNRR, un anno dopo. Quale ruolo per il settore dell'automedicazione nella sanità territoriale?” è il titolo dell'evento che si è tenuto ieri, mercoledì 23 novembre, a Roma, e al quale è intervenuto anche il presidente di Federfarma Marco Cossolo prendendo parte alla tavola rotonda su “Il territorio come investimento: la sanità futura disegnata dal PNRR”.
Nell'ambito dell'evento sono stati presentati i risultati della ricerca “Gli italiani e la propria salute”, condotta in collaborazione con SWG, che ha evidenziato, tra le altre cose, che il 45% degli intervistati ha un farmacista di fiducia e lo considera un riferimento essenziale in molte situazioni e i due terzi dei partecipanti hanno dichiarato di percepire una collaborazione tra il proprio farmacista e il medico di medicina generale.
“L’importanza del ruolo del medico e della farmacia è ancora più evidente in una fase in cui il cittadino è bombardato da informazioni che provengono dalle fonti più disparate e non sempre sono attendibili”, ha dichiarato Marco Cossolo, secondo il quale, “in farmacia il cittadino spesso viene per chiedere conferma di notizie sentite in televisione, lette sui giornali o reperite sul web.”
Particolare attenzione meritano gli anziani, assidui frequentatori della farmacia in quanto spesso colpiti da più patologie. “In Italia, gli ultra65enni assumono dai cinque ai nove farmaci al giorno. È evidente come il corretto uso dei farmaci rivesta un ruolo centrale per garantire la tutela della salute delle persone, oltre a essere fondamentale dal punto di vista economico. E qui entra in gioco il tema della comunicazione e dell’empowerment del cittadino, un tema centrale per la farmacia. Il farmacista deve essere in grado di dialogare con tutti e di farsi comprendere da tutti”, ha sottolineato Cossolo che ritiene, questo, “un valore aggiunto, anche nell’epoca di internet”,
Infine, a proposito di territorialità, il presidente di Federfarma ha spiegato che “la pandemia ha fatto emergere l’importanza di poter contare su una rete di assistenza territoriale efficiente, capillare, vicina ai cittadini, in cui le farmacie possono svolgere un ruolo importante". Per questo, "è necessario puntare su un riconoscimento strutturale del ruolo della farmacia sul fronte della prevenzione e del monitoraggio delle patologie croniche, mettendo a regime l’effettuazione di screening, la somministrazione di vaccinazioni, l’erogazione di servizi di primo e secondo livello, particolarmente utili sul fronte del supporto ai pazienti cronici o, comunque, fragili”, ha concluso Cossolo.

Notizie correlate

28/01/2023

Delfini (Federfarma Reggio Emilia): “Dispensare tutti i farmaci nelle farmacie, almeno nelle comunità montane”

Distribuire le medicine solo in ospedale costringe i cittadini a viaggi inutili, quando invece le farmacie sono a Km zero: è la riflessione di Giuseppe Delfini, presidente di Federfarma Reggio Emilia, riportata dal Resto del Carlino. Secondo Delfini, “esistono...
28/01/2023

COVID, OMS: Italia terza in Europa per morti e casi

Con quasi 35mila contagiati e 330 decessi registrati nella settimana dal 16 al 22 gennaio, l’Italia è terza, tra i Paese europei, per decessi e casi di nuove infezioni da COVID-19. È quanto emerge dal bollettino dell’Organizzazione...
21/01/2023

Carenze farmaci, Tobia sottolinea valore preparati galenici in farmacia

“Accogliamo con favore la proposta del Ministro della Salute Orazio Schillaci di promuovere la galenica per fornire una soluzione alle temporanee carenze di farmaci”. È quanto sottolineato all’ANSA da Roberto Tobia, segretario di Federfarma nazionale, in merito al problema delle carenze dei medicinali. Problema complesso al quale si può far fronte anche ricorrendo...
18/01/2023

Covid-19, OMS: mascherine consigliate al chiuso e in luoghi affollati

Le mascherine continuano ad essere uno strumento di protezione chiave contro il Covid-19. È quanto osserva l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nell’aggiornamento delle linee guida su mascherine e cure. In particolare, secondo...
13/01/2023

COVID, OMS: sequenziamenti fondamentali per monitorare l’evoluzione del virus

“Esortiamo tutti i Paesi in cui il tasso di contagio è particolarmente elevato ad intensificare l’attività di sequenziamento del virus Sars-CoV-2 e a condividerne i risultati”. L’invito arriva dal direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni