Proposta Carfagna, Petrosillo: “Grande soddisfazione per iniziativa a favore di farmacie in piccoli comuni”

29/03/2021 09:08:33
«Dispensazione del farmaco, presa in carico del paziente cronico e telemedicina». Sono questi i tre pilastri su cui si basa l’impegno delle farmacie. In questo quadro nasce  l’iniziativa della ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, come ricorda il presidente Sunifar Gianni Petrosillo nel corso di un’intervista a Federfarma channel. Durante l’audizione presso le Commissioni Bilancio e Politiche UE di Camera e Senato, la ministra ha proposto di destinare importanti quote di finanziamento pubblico a favore delle farmacie ubicate nei Comuni con meno di 3mila abitanti. «È una grande soddisfazione – dichiara Petrosillo – perché le farmacie rurali, anche nei più piccoli centri, avranno l’occasione di implementare servizi essenziali per la popolazione delle aree interne». Il presidente Sunifar, infatti, spiega che «per ogni investimento privato di 1 euro, la farmacia potrà ricevere 2 euro di investimento pubblico», tutto ciò grazie «alle risorse del Piano nazionale Ripresa e Resilienza (Pnrr) che andranno propria a favore di queste farmacie».
 
Nel Dl Sostegni c’è un cambio di paradigma culturale, il governo ha dimostrato di voler investire in maniera strutturale su quelle che sono le principali peculiarità della farmacia: tempestività, resilienza, prossimità. Nel decreto si scontrano due importanti concetti, sostiene Petrosillo: «La capacità delle farmacie di costituire un punto di forza del Servizio Sanitario Nazionale nella gestione dei problemi del paese, infatti, l’ultimo è stato il riconoscimento del ruolo sanitario di supporto alla campagna vaccinale partendo dalla constatazione di come, per esempio, le farmacie stanno gestendo il problema dei tamponi e di tutto quello che è stato fatto delle farmacie nell'arco della pandemia». Contestualmente, «è stata riconosciuta ufficialmente per la prima volta la difficoltà economica delle farmacie dovuta a una spesa farmaceutica convenzionata caratterizzata da interventi e scelte che hanno portato, in ultima analisi, a una forte compressione della redditività delle attività svolte in regime convenzionato con il SSN. È stata registrata una diminuzione di oltre il 30% della convenzionata in 10 anni, a fronte di una spesa per acquisti diretti che ormai ha superato le cifre della convenzionata». Motivo per cui, è stato riconosciuto un apporto di risorse pari a 200 milioni per il 2021-2022 come quota aggiuntiva sui farmaci SSN, «primo approccio verso un modello di nuova remunerazione che predilige l’aspetto professionale».
 
Il governo ha riconosciuto, quindi, la necessità di dare una sostenibilità anche alle farmacie nelle aree più disagiate e Federfarma, a tutela dei farmacisti, ha il compito di vigilare ed esplorare possibili scenari. Per le piccole farmacie Federfarma si sta muovendo in «diverse direzioni», sottolinea il presidente Sunifar: «sta predisponendo un progetto che interesserà tutte le farmacie italiane e si sta preparando all’attuazione dell’utilizzo delle risorse, previste dal decreto Ristori, che riguarda la telemedicina nelle piccole farmacie pari a 10,7 milioni». Più in generale, Petrosillo fa sapere che Federfarma procede «con senso di responsabilità evitando di ignorare il grande problema della competitività che deriva dalla legge che ha aperto la farmacia ai capitali». Un «tema serio», secondo il presidente Sunifar, che «merita di essere studiato per individuare quali possano essere le ipotesi di intervento come Federfarma sta facendo, in tutta trasparenza – precisa - aprendo un dibattito interno, con il coinvolgimento diretto degli organi rappresentativi. Quello che si è compiuto in questi ultimi giorni è un primo passo di apertura al confronto diretto con gli organi rappresentativi perché ognuno porti il proprio contributo». Credo che questo sia, per certi versi, un percorso già avviato, conclude Petrosillo, ad esempio con il progetto Sistema Farmacia Italia ed è un cammino  che «sicuramente oggi dovrà essere ripreso e studiato, nelle forme e nei modi da individuare, non sarà certamente un percorso facile – ammette – ma è inevitabile».
 
L’intervista integrale è disponibile qui: www.federfarmachannel.it/articolo.php?ida=2050

Notizie correlate

08/06/2022

Farmacie rurali sussidiate e PNRR: webinar per facilitare l’accesso al bando

Si terrà oggi dalle 14,00 alle 15,00 il webinar “Contributi farmacie rurali sussidiate e PNRR, accesso ai fondi entro il 30 giugno” realizzato dalla società CGM sulla piattaforma PharmUp in collaborazione con Sunifar, Fondazione Cannavò, Studio Guandalini e Edra Spa. Nel corso del webinar saranno forniti chiarimenti su procedure e aspetti fiscali per accedere al bando del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che ha previsto uno stanziamento di 100 milioni di euro per le farmacie rurali...
25/05/2022

Farmacie rurali e PNRR, il 31 maggio l’incontro informativo di Federfarma e Sunifar

Federfarma nazionale e Federfarma-Sunifar organizzano un incontro informativo in diretta streaming il giorno 31 maggio, dalle ore 13,30 alle ore 15,30, per consentire al...
20/05/2022

PNRR: assegnato finanziamento alle prime 100 farmacie rurali sussidiate

È stato pubblicato sul sito dell’Agenzia della Coesione Territoriale il Decreto di ammissione al finanziamento previsto dal PNRR riguardante le prime 100 farmacie rurali...
18/05/2022

Farmacie rurali e bando finanziamento PNRR, Petrosillo: Al lavoro per rispondere alle domande dei farmacisti

Con la pandemia sono emerse le criticità dell’assistenza territoriale, al punto da rendere necessaria una forte accelerazione del processo di riorganizzazione del sistema...
27/04/2022

Rurali, istituito Osservatorio Sunifar-Federfarma Servizi per potenziare il servizio farmaceutico

Federfarma Sunifar e Federfarma Servizi istituiscono un Osservatorio per monitorare e risolvere eventuali criticità riscontrate nella fornitura di medicinali e dispositivi medici alle farmacie rurali. Grazie al protocollo d’intesa firmato oggi, si rafforza la collaborazione tra farmacie rurali e aziende della distribuzione intermedia con l’obiettivo di...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni