Dal 30 gennaio la ricetta bianca diventa elettronica. La circolare Federfarma

22/01/2021 09:24:23
Con il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 dicembre scorso che entrerà in vigore il prossimo 30 gennaio, anche la ricetta bianca diventa elettronica. In modo simile a quanto già accade per la 'ricetta rossa' relativa a farmaci acquistabili in farmacia e a carico del servizio sanitario, il decreto istituisce il nuovo codice di ricetta, Nrbe (Numero della ricetta bianca elettronica) anche per la 'ricetta bianca'. Il medico potrà compilare la prescrizione in formato elettronico riportando i dati relativi al codice fiscale del paziente, la prestazione e la data. Poi potrà rilasciare all'assistito il promemoria cartaceo o, fintanto che dura l'emergenza Covid, trasmettere la ricetta tramite e-mail o messaggi telefonici. Il paziente sceglierà la farmacia in cui utilizzare la ricetta. Quest'ultima, "nel caso in cui i farmaci siano disponibili ed erogabili, accetta la richiesta e provvede all'erogazione".
Fino al perdurare dell'emergenza Covid-19, l'assistito che ha ricevuto la ricetta elettronica da parte del medico può inoltrarne direttamente il numero alla farmacia prescelta tramite mail e messaggi telefonici, e questa potrà anche recapitare i medicinali all'assistito. Nel periodo post pandemico, invece, ci sarà la possibilità per il cittadino di trasmettere la prescrizione alla tramite il Sistema di accoglienza centrale (Sac), ferma restando la possibilità di presentare direttamente in farmacia il promemoria cartaceo.
Il provvedimento nasce sull’onda dell’emergenza sanitaria in atto, che ha accelerato in modo considerevole il processo di digitalizzazione della dispensazione del farmaco. Sono stati approvati provvedimenti che facilitano i cittadini nell’accesso al servizio farmaceutico, ma possono comportare anche alcune criticità per le farmacie. Per questo motivo Federfarma ha avviato un confronto con il Ministero della Salute, la Ragioneria Generale dello stato e la Sogei, al fine di contribuire a governare il processo di dematerializzazione garantendo le dovute tutele sia ai cittadini che agli operatori.
Sulla dematerializzazione della ricetta bianca è disponibile la circolare Federfarma nella sezione ad accesso riservato del sito www.federfarma.it.

Notizie correlate

05/03/2022

Dematerializzazione delle “ricette bianche”, le disposizioni nella circolare dei Ministeri dell’Economia e della Salute

Il Ministero dell’economia e il Ministero della salute hanno diramato la Circolare in tema di “Avvio della dematerializzazione delle ricette mediche per la...
20/09/2021

Ricetta dematerializzata per prescrizioni specialistiche e diagnostica ambulatoriale, in Toscana via agli sms

Toscana in prima linea sulla dematerializzazione della ricetta medica, che può essere inviata via sms anche per le prescrizioni delle visite specialistiche e di diagnostica...
29/07/2021

Remunerazione aggiuntiva, ricetta dematerializzata e digitalizzazione. Il punto di Gianni Petrosillo

Revisione della remunerazione, ricetta dematerializzata e digitalizzazione dei sistemi. A fare il punto sulla strada da seguire per la farmacia nel prossimo futuro è Gianni Petrosillo, presidente Sunifar, in una videointervista a Farmacista33. “La remunerazione aggiuntiva è un primo passo importante che, in un momento di grande difficoltà come questo, riesce a dare respiro alle...
03/02/2021

Ricetta bianca dem, Federfarma incontra Sogei e ministero su specifiche tecniche

Ricetta elettronica bianca e applicazione del Decreto Ministeriale che ha dato il via libera al suo utilizzo sono stati oggetto di confronto nell’incontro tra Federfarma, Ragioneria generale dello Stato (RGS), Sogei e ministero della Salute. La condivisione delle specifiche tecniche, si è resa necessaria per verificare il corretto funzionamento del meccanismo che consente al cittadino di scegliere la...
19/01/2018

Ricette, quasi l’85% è dematerializzato. La Campania la regione più virtuosa

Si attesta intorno all’85% (83,99) la percentuale di ricette dematerializzate in uso nel nostro Paese secondo i dati di Promofarma aggiornati a Novembre  2017. Una vera rivoluzione, risultato finale di un progetto avviato con l’approvazione dell’art. 50 della legge 326/2003 che ha introdotto la ricetta (cartacea) standardizzata, la tessera sanitaria (TS) e l’obbligo di invio dei dati di tutte le ricette...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni